Home Salute Cure naturali Succo di Noni: che cos’è, benefici, controindicazioni

Succo di Noni: che cos’è, benefici, controindicazioni

Ultima modifica: 19 luglio 2016

10594
0
CONDIVIDI
succo di noni benefici e controindicazioni

Al succo di noni vengono attribuite molte proprietà benefiche; in realtà, però, la ricerca scientifica non si è ancora pronunciata in maniera definitiva. Vediamo quali sono le sue potenzialità e quali, invece, le controindicazioni.

Il noni (Morinda citrifolia) è un albero originario del Sud est asiatico. Dal frutto si ricava un succo noto per le sue proprietà. In realtà, sui reali benefici del succo di noni sono stati sollevati alcuni dubbi e alcune delle proprietà che gli vengono attribuite sono attualmente oggetto di ricerche scientifiche.

Il succo di noni è sicuro?

Il noni è stato inserito nel GRAS (Generally Recognized as Safe), l’elenco delle sostanze sicure per la popolazione generale, stilato dalla Food and Drug Administration, l’ente governativo statunitense per la protezione e la promozione della salute.

In un documento dell’EFSA, l’ente europeo per la sicurezza degli alimenti, datato 13 marzo 2009, si legge che il succo di noni è sicuro per la popolazione generale; si rileva, però, che, secondo alcune evidenze, il prodotto può causare tossicità epatica (cioè a carico del fegato) in alcuni soggetti predisposti.

I nutrienti del succo di noni

Nel noni sono stati individuati oltre 150 composti nutriceutici. I più importanti componenti del frutto sono:
Vitamine e minerali. Soprattutto vitamina A, vitamina C, potassio, magnesio, ferro, selenio, calcio, zinco, sodio, rame, zolfo.
Xeronina. Un enzima che esercita una funzione riparatrice sulle cellule danneggiate e favorisce l’assorbimento dei nutrienti assunti con l’alimentazione.
Terpeni. Sostanze antiossidanti.
Scopoletina. Una sostanza che esercita diverse funzioni benefiche: è epatoprotettiva, antinfiammatoria, antistaminica, aiuta a normalizzare la pressione arteriosa.
Serotonina. Un neurotrasmettitore che svolge un ruolo importante nella regolazione dell’umore.
Damnacantale. Una sostanza che aiuta a rafforzare le difese immunitarie.

Quelli elencati sono solo alcuni dei nutrienti contenuti nel succo di noni. Tuttavia, la ricerca scientifica non ha ancora fornito risposte certe circa gli effetti sulla salute umana di questi elementi alle dosi contenute nel fitocomplesso del noni.

Come assumere il succo di noni

In commercio esistono diversi preparati a base di succo di noni. Il sapore del succo di noni non è molto gradevole, per questo motivo, negli integratori che lo contengono, ci sono anche altri frutti. Quando si sceglie il proprio succo di noni, leggere l’etichetta per controllare quali altri frutti sono presenti, in che percentuale, e l’eventuale presenza di acqua.

Il dosaggio appropriato dipende da diversi fattori personali tra cui l’età, le condizioni di salute e molto altro. I prodotti naturali non hanno meno effetti collaterali di quelli di sintesi e il dosaggio corretto è fondamentale per la sicurezza; ecco un altro buon motivo per rivolgersi a un medico prima di acquistare questo prodotto.

Interazioni del succo di noni

Il succo di noni andrebbe assunto lontano dai pasti. Inoltre, non andrebbe associato a caffè, tè, latte, alcolici e al fumo di sigarette.
Il succo di noni interferisce, inoltre, con alcuni medicinali, tra cui:

  • ACE inibitori e sartani, due classi di farmaci utilizzate per abbassare la pressione;
  • Warfarin, un farmaco anticoagulante;
  • Diuretici.

Inoltre, non andrebbe assunto insieme a farmaci potenzialmente epatotossici.

Controindicazioni

Il succo di noni non è indicato in gravidanza perché potrebbe essere abortivo. Evitare di assumerlo anche durante l’allattamento in quanto non ci sono evidenze del fatto che possa essere sicuro per il bambino.

Il noni contiene moltissimo potassio e questo può costituire un problema per le persone con danno renale.

Come anticipato in precedenza, inoltre, si sospetta che il succo di noni possa avere effetti negativi sul fegato; evitare, quindi, di utilizzarlo se si soffre di patologie epatiche.

Succo di Noni: dove si compra online

Succo di Noni puro al 100%

Il succo di Noni è un efficace tonico-ricostituente ad azione antiossidante, favorisce l’equilibrio dei grassi nel sangue e sostiene le naturali difese immunitarie.

Noni – 50 capsule

Integratore alimentare a base di Morinda citrifolia.

Hai letto: Succo di Noni: che cos’è, benefici, controindicazioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here