Home Salute Cure naturali Il sedano: utilizzi terapeutici e controindicazioni

Il sedano: utilizzi terapeutici e controindicazioni

Ultima modifica: 17 luglio 2016

16340
0
CONDIVIDI
gli utilizzi del sedano

Vediamo come utilizzare il sedano a scopo terapeutico.

Dopo aver letto le proprietà nutrizionali e i benefici del sedano vediamo come utilizzarlo nella pratica come rimedio naturale.
Il Sedano infatti, da secoli viene utilizzato sia in cucina sia come pianta medicinale. Le proprietà del sedano sono molte: carminativo, diuretico, espettorante e riduce i dolori reumatici.

Ricco di sostanze tanniche, resinose, acidi organici e di olio essenziale, a scopo terapeutico vengono utilizzati i semi, le foglie e le radici fresche.

Sedano come diuretico

Come diuretico è preferibile adoperare l’infuso di radice. Porre 15 grammi di radice in una tazza di acqua bollente e lasciare in infusione per 10/15 minuti. Filtrare e bere durante l’arco della giornata.

SEDANO COME DEPURATIVO E ANTIREUMATICO

Un decotto preparato con 20 grammi di radice bolliti in 1/2 L di acqua per 20 minuti svolge un’azione depurativa, antireumatica, antiurica e in caso di calcoli al fegato o ai reni.

Sedano contro il meteorismo

Mettere circa 20 grammi di frutti di sedano in infusione in acqua calda per almeno 15 minuti, filtrare e bere una tazzina subito dopo i pasti.

Sedano per bronchite

Contro la bronchite, preparare un decotto con 30 grammi di foglie di sedano lasciate in acqua bollente per almeno 10 minuti. Filtrare e bere al mattino. Si otterranno effetti migliori se al decotto di aggiunge latte e miele. In alternativa bere l’acqua di cottura del sedano con un po’ di miele.

Infiammazioni alla gola

Un rimedio popolare contro infiammazioni alla gola utilizza un decotto di foglie di sedano preparato con 10 gr in 1/2 L di acqua lasciato bollire per 5 minuti e mescolato con latte e miele, bevuto a digiuno. Questo rimedio è particolarmente indicato anche in caso di abbassamento di voce.

Lo sciroppo delle 5 radici

Il Sedano è uno degli ingredienti dello sciroppo delle 5 radici, un ottimo diuretico e carminativo molto utilizzato in passato.
Per la preparazione di questo sciroppo esistono diverse ricette che sono state modificate nel corso dei secoli.

Se volete riscoprire questo vecchio rimedio erboristico, qui vi proponiamo una di queste ricette per farlo a casa: mescolate 10 gr di radici di sedano, 10 gr di radice di finocchio, 10 gr di radici di asparagi, 10 gr di radici di prezzemolo e 10 gr di radici pungitopo in 1 litro di acqua. Si lascia in acqua bollente per circa 30 minuti, mescolando ogni t si filtra e si mescola a caldo con miele e zucchero di canna integrale fino a raggiungere la consistenza di uno sciroppo. Questo poi si prende a cucchiaini durante l’arco della giornata.

Controindicazioni del sedano

L’utilizzo del sedano a scopo terapeutico non è raccomandato in caso di malattie renali perchè alcuni suoi componenti possono essere irritanti per i reni.
Anche in cucina l’utilizzo del sedano deve essere contenuto: l’abuso infatti può portare alla fotosensibilizzazione della pelle.
Se siete allergici ai pollini di betulla fate attenzione: è probabile che siate allergici anche al sedano.

Hai letto: Il sedano: utilizzi terapeutici e controindicazioni
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here