Home Salute Cure naturali Sambuco: le proprietà e le controindicazioni

Sambuco: le proprietà e le controindicazioni

Ultima modifica: 4 aprile 2016

15656
1
CONDIVIDI

Proprietà del sambuco

Le bacche di sambuco contengono acqua all’80%, carboidrati, proteine, fibre, dversi sali minerali e vitamine A, C e alcune vitamine del complesso B.
Inoltre il sambuco contiene grandi quantità di Sambucina, dalle proprietà diaforetiche e antinfiammatorie.

Il Sambuco trova le migliori applicazioni nelle infiammazioni delle vie urinarie e delle vie respiratorie. La corteccia di Sambuco è molto utilizzata per le sue ottime proprietà diuretiche e lassative. I fiori di Sambuco vengono utilizzati anche per uso esterno, per preparare cataplasmi, impacchi e bagni, consigliati in caso di Erisipela o Reumatismi.

  • Raffreddore e Influenza
  • Diuretico
  • Infiammazioni vie urinarie
  • Diaforetico
  • Antinfiammatorio
  • Lassativo
  • Depurativo di Fegato e Reni
  • Reumatismi

Nella tradizione popolare il sambuco viene chiamato “aspirina naturale” per via dell’effetto sudorifero che provocano i fiori e viene usato in calde tisane per combattere il raffreddore, l’influenza e i reumatismi. Se abbinato al Tiglio o al Salice il Sambuco aumenta la sua potenzialità curativa contro l’influenza.

Curarsi con il Sambuco

Infiammazioni dell’apparato respiratorio

Preparare un infuso di Sambuco come descritto nel ricettario e prendere a bicchierini caldi o tiepidi.

Diuretico

Un decotto di corteccia di sambuco preparato secondo il ricettario è un efficacissimo diuretico. Bere a bicchieri.

Depurativo di fegato e reni

Preparare un decotto di foglie fresche di sambuco da bere a bicchieri per depurare fegato e reni.

In caso di raffreddore o influenza

Preparare un infuso come scritto nel ricettario con l’aggiunta di 5 gr di fiori di Tiglio.
In alternativa utilizza l’Aceto di Sambuco utilizzato come condimento. Per la preparazione segui il nostro ricettario.

RICETTARIO ERBORISTICO: Preparare il Sambuco

Infuso

Porre 5 grammi di fiori secchi in 1/2 litro di acqua bollente e lasciare a riposo per 10 minuti quindi filtrare e bere.

Decotto di foglie fresche

Porre 10 grammi di foglie fresche in 1/2 litro di acqua bollente e lasciare bollire per 2 minuti, quindi spegnere il fuoco e lasciare a riposo per altri 10 minuti. Filtrare e bere.

Decotto di corteccia

Porre 100 grammi di corteccia in 1/2 litro di acqua bollente e lasciare bollire per 5 minuti, quindi filtrare e bere.

Aceto di Sambuco

Prendere 10 grammi di fiori freschi e metterli a macerare in 1L di buon aceto per 15 giorni, quindi filtrare e assumere all’occorrenza come rimedio al raffreddore.

Informazioni botaniche

l Sambuco è una pianta appartenente alla famiglia delle caprifogliacee che cresce abbondante in tutta Europa, dalle pianure alle montagne.
E’ nota per le sue bacche nere e per i fiori color crema, molto profumati, riuniti in grossi corimbi. La pianta può raggiungere i 4 metri di altezza. Il Sambuco fiorisce da Aprile a Maggio e i fiori vengono raccolti in piena fioritura, seccati velocemente all’aria e al sole e posti in un vasetto dove acquistano il caratteristico colore giallo che non hanno quando sono freschi. Le bacche invece vengono raccolte in autunno.
Il Sambuco lo si utilizza praticamente in tutte le sue parti: bacche, fiori, foglie e corteccia.

Controindicazioni del sambuco

E’ sconsigliato l’uso in caso di intolleranza a uno o più composti presenti nella pianta. In caso di gravidanza o allattamento consultare un medico prima dell’uso.
Prestare particolare attenzione alla raccolta del Sambuco: può essere scambiato per alcune piante velenose come il Sambucus ebulus.

Hai letto: Sambuco: le proprietà e le controindicazioni

1 COMMENTO

  1. Visitando le Vostre pagine mi è sembrato ottimo ed efficientissimo in riguardo alla salute con i prodotti erboristici. Direi alta professionalità. Nicola Ambrosi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here