Home Salute Cure naturali Acne: come riconoscerla e curarla con i rimedi naturali

Acne: come riconoscerla e curarla con i rimedi naturali

Ultima modifica: 12 giugno 2017

9204
0
CONDIVIDI
Acne: rimedi naturali, sintomi e cause

L’acne è una problematica della pelle che generalmente colpisce durante l’adolescenza ma non sono pochi i casi di acne tardiva ovvero quella forma di acne che compare in età adulta. Scopriamo tutte le tipologie, le cause e come trattare questa infiammazione cutanea con rimedi naturali.

Con acne si intende una malattia della pelle e in particolare del follicolo pilifero e relativa ghiandola che da un determinato periodo in poi inizia a produrre sebo in maniera eccessiva andando ad intasare i pori e contribuendo così a creare infiammazione.

Il problema compare in particolare sul viso e può diventare molto fastidioso e creare ripercussioni sulla vita sociale soprattutto se ad essere colpite sono le ragazze adolescenti.

Diverse possono essere le cause così come i fattori ambientali che possono influire sulla comparsa di questa infiammazione cutanea. Scopriamo prima di tutto le diverse tipologie di acne e le loro particolari caratteristiche.

I vari tipi di acne e come riconoscerla

Esistono diversi tipi di acne che si distinguono tra loro per alcune caratteristiche che possono essere l’età in cui compare il problema, la causa scatenante (ad esempio gli scombussolamenti ormonali) o ancora il tipo di sfogo che compare sul viso (non sempre brufoli e punti neri). Vediamo i tipi di acne che possono comparire:

Acne giovanile

È il tipo di acne più frequente e colpisce i giovani all’incirca tra i 12 e i 20 anni d’età, ovvero in quella fase della vita in cui ci sono grandi scombussolamenti ormonali che si ripercuotono sulla produzione di sebo che aumenta, va ad ostruire i pori e di conseguenza fa comparire brufoli e segni evidenti di acne. Si riconosce facilmente in quanto compare in giovane età in particolare sul viso.

Acne tardiva

Esiste anche un’acne che non dipende dagli scombussolamenti ormonali tipici dell’adolescenza. Si tratta della cosiddetta acne tardiva che interessa gli adulti, in particolare le donne. Tra i fattori scatenanti più frequenti vi è lo stress o l’utilizzo di prodotti per il viso non adatti alla propria pelle o ancora un make-up molto aggressivo. Se avete superato la fase adolescenziale e vi trovate alle prese con l’acne è molto probabile che si tratti di “tardiva”.

Acne rosacea

L’acne rosacea è una tipologia di acne molto particolare e facile da riconoscere in quanto non compaiono brufoli o punti neri ma piuttosto arrossamenti, capillari dilatati e pelle ipersensibile a sbalzi di temperatura o prodotti di bellezza. Anche detta couperose, l’acne rosacea compare soprattutto sulle guance, sul mento e sulla fronte. 


Acne ormonale

Un tipo di acne dovuta agli scompensi ormonali può comparire non solo durante l’adolescenza (acne giovanile) ma anche in altri periodi della vita. Ad essere colpite sono in particolare le donne in età fertile nel periodo premestruale ma anche durante la gravidanza. Si riconosce proprio perché compare in determinati momenti della vita per poi scomparire una volta tornata alla regolarità la produzione ormonale.

Acne escoriata

È chiamata acne escoriata quel tipo di infiammazione che si espande e prolifera in quanto la persona alla comparsa di brufoli o punti neri si gratta o li scoppia contribuendo così ad estendere l’infezione. Generalmente questo tipo di acne ha una componente psicologica molto forte che va presa in considerazione nel trattamento del problema.

Acne cistica

L’acne cistica è indubbiamente la tipologia di acne più seria e difficile da trattare. A differenza delle altre forme in questo caso compaiono, soprattutto su viso e tronco, delle vere e proprie cisti sottopelle che possono essere grandi anche alcuni centimetri. La fascia d’età più colpita è quella che va dai 20 ai 30 anni.

Le cause dell’acne

Le cause dell’acne possono essere diverse anche se spesso alla base vi è una predisposizione genetica. Chi ha avuto madre o padre che in gioventù ha sofferto di acne, ha più probabilità di veder comparire lo stesso problema durante l’adolescenza.

Tra le cause più frequenti vi sono comunque gli squilibri ormonali (nel caso delle donne molti casi sono dovuti alla presenza di cisti ovariche) che fanno produrre alle ghiandole maggior sebo ma anche la presenza di un batterio noto come Propionibacterium Acnes che normalmente vive sulla nostra pelle ma che in determinate situazioni può proliferare e causare infiammazione e ostruzione dei pori.

Vi è poi il fattore stress che può aggravare una predisposizione all’acne ma anche l’assunzione di determinati farmaci o integratori può favorire la comparsa di acne (ad esempio la B12 e l’acido folico o il cortisone).

Anche inquinanti e prodotti per l’igiene personale e cosmetici possono favorire la comparsa di acne. Queste sostanze possono infatti andare ad ostruire i pori della pelle e i dotti piliferi facendo ristagnare il sebo e contribuendo ad infiammare la pelle.

Acne: rimedi naturali e consigli pratici

1 Bardana

Un rimedio generalmente consigliato in caso di acne è la bardana. Questa pianta ha potere antinfiammatorio e purificante, è indicata sia da assumere sotto forma di tisana o in estratto liquido che da utilizzare per impacchi sul viso o sotto forma di creme pensate appositamente per chi ha l’acne.

2 Tè verde

Il tè verde è un buon rimedio naturale contro l’acne. Si può sia assumere più volte al giorno che utilizzare per uso topico per fare impacchi sulle zone colpite dal problema servendosi di un panno di cotone imbevuto di tè oppure utilizzando direttamente la bustina. Va lasciato agire per almeno 10 minuti.

3 Aloe vera

Un’altra pianta dal potere antinfiammatorio e lenitivo utile anche in caso di acne è l’aloe vera in gel. Anche in questo caso va applicata direttamente sul viso più volte al giorno, con una certa costanza, viste le proprietà cicatrizzanti dell’aloe, si può veder migliorare il problema.

4 Calendula

La calendula è una pianta dal potere lenitivo, cicatrizzante e antinfiammatorio, utile a lenire la pelle da rossori e infiammazioni. Per questo motivo le creme a base di calendula possono risultare efficaci sia in caso di acne sia in caso di pelle sensibile e arrossata.

5 Oli essenziali

Esistono alcuni oli essenziali indicati nel trattamento dell’acne, si tratta in particolare di quelle essenze dalle spiccate doti antibatteriche come il timo, l’origano e il tea tree oil. Non bisogna però utilizzarli puri ma sempre diluiti in un olio vettore (ad esempio l’olio di mandorle dolci) e poi applicati sui segni dell’acne aiutandosi con un cotton fioc varie volte nel corso della giornata.

6 Maschera all’argilla

Un’altra soluzione naturale contro l’acne è la maschera all’argilla. Per prepararla servono: 1 bicchiere di argilla verde ventilata, 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva, ½ bicchiere d’acqua minerale (non del rubinetto perché molto probabilmente contiene del cloro). Dopo aver mescolato bene tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno, aggiungete 1 cucchiaio di succo di limone spremuto al momento o in alternativa 1-3 gocce di olio essenziale di limone o pompelmo. Tenete in posa 10 minuti.

7 Non spremere i brufoli

Quando si soffre di acne o in presenza di brufoli, la tentazione di spremere è grande. Non bisogna però cedere, in questo modo infatti si evita che il problema, soprattutto se è causato da un batterio, possa diffondersi ulteriormente.

8 Attenzione alle creme

Molto importante scegliere una crema per il viso adatta alla propria pelle, in caso di acne bisogna evitare quelle molto grasse che possono aggravare il problema.

9 Integratori

Oltre ai rimedi appena visti, per aiutare a risolvere il problema dell’acne ci vengono in aiuto anche alcuni integratori naturali. In particolare, lo zinco e gli acidi grassi essenziali svolgono un’azione antinfiammatoria benefica contro i brufoli. È importante ricordare che l’assunzione di integratori va in ogni caso concordata col proprio medico curante.

Come prevenire l’acne

Oltre alla giusta alimentazione (di cui parleremo poco più avanti), buone regole generali per prevenire l’acne sono smettere di fumare e non abusare di alcoolici e super alcoolici. Importante anche agire nei confronti dello stress, dato che, come abbiamo visto, può favorire la comparsa di acne. Via libera dunque a sport o pratiche come lo yoga e la meditazione che abbassano fortemente il livello di stress.

Fondamentale anche fare attenzione all’igiene personale. In caso di acne, soprattutto in fase preventiva, è bene tenere sempre pulita la pelle del viso, utilizzare appositi detergenti per il viso (quando consigliati da un esperto che avrà valutato la vostra situazione nello specifico), ricordarsi di togliere sempre il trucco la sera prima di andare a dormire e tenere idratata la pelle utilizzando una crema idratante specifica.

Precisiamo però che in caso l’acne sia dovuta ad una predisposizione genetica o a specifici fattori ormonali sarà difficile evitare la sua comparsa. Mettendo in atto una certa prevenzione è comunque possibile attenuarne la forza ed evitare ad esempio che si formino cicatrici permanenti.

Consigli alimentari contro l’acne

In caso di acne è bene agire non solo a livello topico con dei rimedi adatti ma anche a livello alimentare con una dieta sana in grado di assicurare al corpo e in questo caso alla pelle tutti i nutrienti utili a rigenerarsi. Molto importante quindi mangiare bene sia per evitare la comparsa di acne sia per aumentare le probabilità di guarigione una volta comparsa.

Spesso le persone che soffrono di acne hanno un’alimentazione molto ricca di grassi e zuccheri e poco invece di vitamine e minerali presenti in frutta e verdura. Ovviamente questa è un’indicazione generica ed esistono tipi di acne che non derivano da diete sregolate.

I cibi da preferire in caso di acne sono quelli ricchi di omega 3 (quindi pesce ma anche noci, tofu, semi di lino), frutta e verdura in particolare mele, vegetali a foglia verde, carote, frutti di bosco, cereali integrali e legumi, olio d’oliva e alimenti fermentati. Una bevanda utile in caso di acne, oltre l’acqua da bere sempre nelle giuste quantità, è il tè verde da consumare nel quantitativo di 2 o 3 tazze al giorno.

Da evitare invece cibi fritti, molto grassi, zuccheri e carboidrati raffinati, latte vaccino e derivati. Sconsigliato anche abusare dei condimenti, sale compreso.

Vi siete mai trovati alle prese con l’acne? Quale rimedio naturale è riuscito a migliorare o risolvere la situazione? Fateci sapere lasciando un commento all’articolo!

Dove acquistare alcuni prodotti contro l’acne

Crema Echinacea per Viso e Corpo

Questa crema è ideale per chi ha la pelle impura, acneica con presenza di foruncoli, grazie alla sinergia degli elementi contenuti. La crema contiene anche gel di argilla.

Tonico Viso Rivitalizzante

Un trattamento quotidiano per la cura del viso: esercita una delicata ma efficace azione detergente, rimuovendo le impurità e le tracce di trucco, lascia la pelle pulita e luminosa.

Crema Gel Viso Riequilibrante

Crema gel opacizzante, non grassa e di rapido assorbimento. Questo prodotto aiuta a normalizzare l’eccesso di sebo, uniforma le zone lucide e minimizza le imperfezioni della pelle.

Olio essenziale di Tea Tree

Olio essenziale di Melaleuca alternifolia. Questo prodotto gode di ottime proprietà antisettiche a carico delle vie respiratorie in caso di raffreddore, tosse, mal di gola e risulta utile nella disinfezione delle zone genitali e cutanee.

Hai letto: Acne: come riconoscerla e curarla con i rimedi naturali
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here