Home Salute Cure naturali Rimedi naturali per l’insonnia da studio

Rimedi naturali per l’insonnia da studio

Ultima modifica: 26 settembre 2014

2493
0
CONDIVIDI
rimedi naturali per insonnia da studio

L’intenso studio, gli esami e le interrogazioni sono i principali responsabili della cosiddetta insonnia da studio. Come affrontarla? Vediamo i rimedi naturali più efficaci per dormire sempre bene.

Le scuole sono ricominciate, i corsi universitari pure e i ragazzi si trovano già immersi tra interrogazioni ed esami. Quando si studia molto, soprattutto se si usa contemporaneamente il pc, è facile soffrire di insonnia e dormire bene sembra un’utopia. È lo stress il responsabile dell’insonnia da studio: non si riesce a liberare la mente dai pensieri e quindi non si prende sonno, oppure si dorme poco e male girandosi e rigirandosi nel letto. Fortunatamente esistono molti rimedi naturali contro l’insonnia, scopriamone alcuni insieme.

I rimedi naturali per dormire bene

Prima di tutto è bene seguire alcune regole comportamentali: se soffrite di insonnia o non riuscite a dormire bene cercate di regolarizzare il vostro organismo andando sempre a letto alla stessa ora.

Ricordate anche al vostro corpo che il letto è fatto per dormire, evitate quindi di guardare la tv, maneggiare al PC o allo smartphone: l’unica cosa che è consentita a chi soffre di disturbi del sonno è leggere un buon libro, la lettura infatti concilia il sonno.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante: mangiare troppo a cena, o ingerire litri di alcool non vi aiuterà a rilassarvi, quindi meglio evitare cene luculliane e bicchieri troppo colmi.

Anche lo sport, suppur buona abitudine, è da bandire alla sera perché fare attività sportiva, soprattutto se intensa, innalza la temperatura corporea e quindi difficoltà a prendere sonno.
Se nonostante questi accorgimenti la situazione non cambia, potete seguire alcuni rimedi naturali:

  • Latte: il latte caldo contiene melatonina un ormone che concilia il sonno. Assunto caldo o tiepido prima di coricarsi favorisce il buon sonno.
  • Valeriana: in compresse o in tisana la valeriana è una delle erbe medicamentose più interessanti per aiutare a dormire bene. La valeriana in compresse ha un effetto più prolungato ed è da preferire in caso di insonnia ripetuta. La valeriana si può assumere anche in gocce, ma con un effetto meno potente delle compresse. Se invece si vuol fare la classica tisana alla valeriana basta farne bollire 2 cucchiai in una tazza d’acqua e assumerli prima di mettersi a letto.
  • Tiglio: il tiglio è un ansiolitico e anche sedativo naturale e aiuta a dormire bene. Inoltre il tiglio è un rilassante per i muscoli e quindi indicato anche in caso di contratture. Ma questa è un’altra storia.
  • Lavanda: perfetta da usare come rimedio per aromaterapia, la lavanda ha un odore capace di rilassare il sistema nervoso, combattere lo stress e aiutare il buon sonno. Esistono diversi modi per usare la lavanda: o con un vaporizzatore per aromaterapia, oppure come gocce essenziali da spruzzare sul cuscino. Potete anche bere un infuso di lavanda come rimedio naturale contro l’insonnia.
  • Lattuga: con la lattuga si possono fare anche infusi, in modo che gli effetti calmanti di questa semplice verdura si sprigionino al massimo. Può essere usata anche per i più piccoli, semplicemente aggiungendo foglie di lattuga al bagno della sera.
  • Arancio: i fiori di questa bellissima pianta sono rilassanti se assunti sotto forma di tè o come olio essenziale. Si possono far bollire 2 grammi di fiori di arancio in una tazza d’acqua e bere il preparato la sera prima di coricarsi.
  • Aspen: l’essenza floreale di questa pianta è rilassante e favorisce il sonno, anche in caso di sonnambulismo. Si può preparare un rimedio da gustare durante tutto il giorno, a base di aspen e brandy mescolando 40 gocce di brandy con acqua naturale e 2 gocce di aspen. Va assunto lontano dai pasti in dose di 4 gocce 4 volte al giorno per 3 settimane consecutive in modo da regolarizzare il sonno.
  • Camomilla: ricca di flavonoidi la camomilla è uno dei rimedi naturali per dormire bene più noti. È possibile gustarla come tisana 30 minuti prima di coricarsi per favorire una notte tranquilla.

Esistono altri piccoli consigli che possono aiutarvi a dormire bene come quello di evitare il fumo prima di andare a letto (e peggio ancora quando siete già a letto), meditare e praticare yoga per rilassarvi e sciogliere le ansie, provare la musicoterapia.

Sembra che quest’ultima abbia un ruolo fondamentale nella lotta all’insonnia. Ascoltare musica dunque è rilassante, ma non qualsiasi tipo di musica: è necessario ascoltare melodie calmanti o suoni naturali come il canto degli uccelli, le onde del mare o ancora una sinfonia delicata rigorosamente senza parole.

Hai letto: Rimedi naturali per l’insonnia da studio
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Francesca Oliva
Mamma ed esperta di comunicazione online, si occupa di content marketing per diversi blog e siti e di social media marketing. Appassionata di salute e benessere per Viversano.net è redattrice. www.francescaoliva.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here