Home Salute Cure naturali Ottobre: come affrontare stanchezza e cambio di stagione

Ottobre: come affrontare stanchezza e cambio di stagione

Ultima modifica: 1 dicembre 2016

337
0
CONDIVIDI
In salute ad Ottobre: come affrontare stanchezza e cambio di stagione

Ottobre, il mese del cambiamento drastico di clima e stagione, richiede una attenzione particolare a cibo, bevande, sonno, esercizio e rigenerazione. Imposta bene il tuo autunno e vivrai uno splendido inverno.

Ottobre è un mese di passaggio dal caldo settembrino verso i primi freddi quasi invernali di novembre, questi sbalzi di temperatura richiedono al corpo un importante lavoro di bio e termo regolazione, ed il consumo di tanta energia vitale.

In ottobre le giornate si accorciano naturalmente, inoltre vi è il cambio dell’ora legale, per cui il buio aumenta, mettendo a dura prova l’adattamento dell’organismo.

Per affrontare la stanchezza autunnale e la depressione tipica del periodo, si può ricorrere alle risorse che la natura ci offre e ad alcune semplici strategie di benessere, per mantenere un sano equilibrio anche in questo periodo di transito.

La salute nel mese di Ottobre

L’autunno avanza, stiamo entrando nella stagione scura e fredda ed il buio aumenta giorno dopo giorno, con il colpo decisivo dell’ora solare. In alcuni casi, il cambio dall’ora legale all’ora solare provoca alcuni disturbi, oltre ad una difficoltà di adattamento ai nuovi ritmi circadiani.

Come affrontare il cambio dell’ora

Il motivo più comune del disagio è la difficoltà di adattamento ai nuovi orari del sonno. Questo è percepito un po’ da tutti, ma risulta tanto più evidente in chi già soffre di insonnia, con difficoltà di addormentamento o risveglio difficile. Anche l’ansia e la depressione sono sintomi correlati al cambio dell’ora che, anche in questo caso, si presentano in forma maggiore in chi ne soffre anche durante l’anno.

Il riposo tra ora legale e ora solare
La strategia più efficace è agire sul sonno, che è un bio-regolatore naturale: chi tende ad andare a dormire tardi, dovrebbe anticipare il riposo, mentre chi va a dormire presto dovrebbe mantenere intatto il suo bioritmo, così da guadagnare un’ulteriore ora di riposo extra.

A tavola, alla sera, preferire una cena leggera, magari vegetariana priva di grassi animali, evitando inoltre anche gli zuccheri raffinati. Così la digestione è semplificata ed il corpo ha più energie da dedicare all’adattamento. Attenzione anche all’alcool, che sembra essere nemico dell’adattamento ai nuovi ritmi fisiologici, quindi meglio evitarlo in ogni sua forma. La mattina bisognerebbe non alzarsi mai stanchi, se dovesse avvenire, ciò potrebbe essere causato anche dal pasto della sera prima.

Le bevande della salute di Ottobre

Con i primi freddi possono arrivare delle sorprese, tra cui l’infiammazione della vescica, o cistite, che provoca bruciore. Per aiutarsi con la naturopatia, la prima regola è bere molti liquidi, soprattutto acqua naturale a temperatura ambiente, per assicurare una continua eliminazione dei batteri presenti nelle vie urinarie e un ricambio dei liquidi a livello globale.

Ed ecco due bevande naturali che contrastano le infiammazioni urinarie, utili per coloro che soffrono di cistite, ma anche per chi non ne soffre, poichè sono un valido aiuto per mantenere in salute le vie urinarie.

Succo di mirtillo contro la cistite

In caso di cistite, è utile portare il pH delle urine verso un valore acido che tende, in questo caso, ad ostacolare la proliferazione batterica. Si può ottenere questo effetto con una bevanda, il succo di mirtillo.

COME ASSUMERLO: Va bevuto puro o diluito con un po’ di acqua, rigorosamente senza zucchero. Per dare un valido aiuto all’organismo servono due bicchieri al giorno, preferibilmente da assumere prima dei pasti principali.

Brodo di cipolla contro la cistite

Un’altra bevanda utile alla cistite, è un decotto particolare, un classico rimedio della nonna che riduce i sintomi. Si fa bollire una cipolla bianca in un litro di acqua per dieci minuti, poi si spegne il fuoco e si lascia raffreddare. Il decotto, o in questo caso brodo di cipolla bianca, risulta molto efficace per contrastare quel fastidioso bruciore tipico della cistite.

COME ASSUMERLO: Se ne bevono due bicchieri dopo mangiato, dopo pranzo e cena per esempio, senza temere l’effetto “odore” di cipolla perché – cotta in questo modo – la cipolla diventa dolce e non lascia tracce.

Gli alimenti immancabili ad Ottobre

1Zucca, non solo per halloween

La zucca ha molteplici virtù benefiche e si presta ad innumerevoli interpretazioni, dolci o salate. La zucca è ricca di sostanze antiossidanti, in particolare di beta carotene e vitamina A, sostanze rinforzanti e tipiche degli ortaggi gialli e arancioni. Le fibre della zucca sono amiche dell’intestino e la polpa ha proprietà lenitive per la muscosa dello stomaco e di tutto l’apparato intestinale.

CONSIGLI IN CUCINA: Una ricetta perfetta per questa stagione è la Vellutata di zucca allo zenzero. Basta fare bollire in pari quantità dei pezzi di zucca e di patate, insieme a tre/quattro centimetri di radice di zenzero sbucciata. A piacere un po’ di aglio o cipolla, ma senza esagerare altrimenti coprono il sapore delicato della zucca. Poi si frulla tutto, si insaporisce a piacere e si porta in tavola: un piatto di salute in forma cremosa e saporita.

2Semi di zucca, uno snack sano e gustoso

Insieme alla zucca, è il caso di apprezzare anche i semi, sono un ottimo snack per la merenda o l’aperitivo. Si trovano in commercio con la buccia, precedentemente fatti essiccare e leggermente salati in superficie, ma potete trovarli anche già sbucciati e pronti da gustare, in ogni caso sono un super-cibo da avere sempre con sé. I semi di zucca sono ricchi di acidi grassi essenziali, ovvero oli buoni, minerali tra cui zinco e vitamine del gruppo B utili al metabolismo e al sistema immunitario che deve prepararsi a sostenere il cambiamento stagionale.

CONSIGLI IN CUCINA: Ecco i modi migliori per consumare quelli sgusciati: al mattino in un frullato energetico, come snack spezzafame, prima o dopo l’esercizio fisico o la palestra, aggiunti interi a insalatone o verdure per dare più sostanza e nutrimento, oppure tritati su zuppe e minestre per aggiungere croccantezza e salute a tavola.

3Melograno, per un pieno di antiossidanti

Il melograno è un frutto prezioso, oltre al colore rosso e ai semi succosi che sembrano piccoli rubini, è ricco di nutrienti che lo rendono uno dei più potenti antiossidanti in natura. Il melograno è ottimo per potenziare il sistema immunitario prima dell’inverno, si possono mangiare i chicchi freschi o potete estrarne il succo con l’estrattore.

CONSIGLI IN CUCINA: A colazione, una ciotolina di chicchi mangiati da soli o aggiunti a una macedonia di frutta, è un ottimo modo di dare inizio alla giornata con energia. A pranzo si possono aggiungere all’insalata e nel pomeriggio sono un ottimo spuntino con effetti drenanti e diuretici. A cena un’ottima idea è servire un calice di succo di semi di melograno come aperitivo, da bere prima di mangiare, un concentrato di salute che non deluderà neanche gli ospiti più raffinati.

I consigli di Ottobre per il benessere psicofisico

In arrivo le cupe giornate autunnali? Non lasciamo che il buio esteriore si trasformi in buio interiore, guardare la vita con occhi brillanti aiuta!

Impacchi per rigenerare gli occhi e decongestionare le occhiaie

Una prima ricetta per rigenerare gli occhi e anche la mente, consiste nel mettere una goccia di olio essenziale su due dischetti di cotone precedentemente bagnati con acqua di rose, e applicarli sugli occhi accuratamente chiusi. Si possono usare diversi oli essenziali: lavanda per rilassare, limone per rinfrescare, arancio per ridurre le irritazioni, camomilla per schiarire la visione e la mente. Distendersi, applicare i dischetti, tenere gli occhi chiusi per 15 o 20 minuti respirando lentamente e profondamente, e lasciarsi pervadere da un senso di serenità e rilassamento che schiarirà anche le giornate più buie.

Ci sono anche altri sistemi che possiamo usare per schiarire la mente e decongestionare occhi e occhiaie, si tratta di impacchi schiarenti e rigeneranti. Per esempio, applicare sugli occhi, come impacco, i filtri di tè nero o di tè d’erbe che si usano per fare le tisane, dopo averli bagnati con acqua calda e lasciati raffreddare. L’importante è dedicarsi un benefico rilassamento interiore di almeno quindici minuti mentre si lasciano applicate le bustine sugli occhi e sulle occhiaie.

Un metodo antico, l’impacco di ricotta fresca
Un altro rimedio antichissimo è l’impacco di ricotta fresca – che deve essere intera, non sgrassata. Sdraiarsi e applicarne un cucchiaio abbondante sugli occhi, precedentemente protetti da una garza sottile. L’azione antinfiammatoria degli enzimi presenti nell’alimento, riporta velocemente i tessuti allo stato normale. In più la ricotta stimola il rinnovamento cellulare e l’idratazione di tutta la zona dove viene applicata, quindi la delicata zona intorno agli occhi.

Palming: un esercizio semplice per riposare la vista

Durante la giornata, per riposare gli occhi e recuperare energia, potete utilizzare un esercizio potente e veloce: il palming. E’ super semplice e va eseguito da seduti. Ecco come procedere: appoggiare i gomiti sul tavolo e i palmi delle mani su ciascun occhio, senza premere. Lasciarli aderire bene e a questo punto abbassare le spalle, respirare con calma in modo lento e profondo e allo stesso tempo concentrarsi sulla parte interna degli occhi.

Questo esercizio rigenerante degli occhi è come una meditazione e grazie alla calma e alla chiarezza che procura, può aiutare a trovare la giusta forza per affrontare i cambiamenti che ottobre porta con sé.

Hai letto: Ottobre: come affrontare stanchezza e cambio di stagione
Simona Vignali
Simona Vignali da oltre venticinque anni si occupa di Naturopatia, Nutrizione sana, Ayurveda e Tecniche corporee. A Milano gestisce lo Spazio SoloSalute, il centro di Salute Naturale dove eroga le sue consulenze di naturopatia. Ha fondato e dirige la SIMA Scuola Integrata Moderna di Ayurveda e la Scuola di Cucina Naturale, Vegana e Crudista. Nel suo canale di Youtube offre consigli sui rimedi naturali, l’alimentazione e la bellezza olistica. Tiene corsi e conferenze in tutta Italia, ha pubblicato oltre sei libri con RED edizioni, scrive per le principali riviste italiane e per diversi portali del settore. È appassionata di astrologia. www.spaziosolosalute.it - www.simonavignali.it

LASCIA UN COMMENTO