Jet-Lag: come ridurre il malessere da lunghi viaggi

Jet-Lag: come ridurre il malessere da lunghi viaggi

0 55

Il jet-lag è quel malessere che si ha in seguito di un lungo volo, in particolare se si vola verso est. Come ridurre questo malessere?

Il Jat-lag è quello stato di malessere che accompagna i primi giorni dopo l’arrivo a destinazione a seguito di un volo, causato dal rapido spostamento attraverso più fusi orari. A causare questo malessere è la difficoltà ad adattare il proprio ritmo biologico e il ciclo sonno/veglia.
I sintomi più comuni sono senso di spossatezza, insonnia, mal di testa e mancanza di appetito. Se si attraversano 2 o 3 fusi orari in qualsiasi direzione non ci sono generalmente problemi, i sintomi si iniziano a percepire se le ore di fuso orario aumentano.

Come ridurre i sintomi del jet-lag?

Per ridurre i sintomi da jet-lag possiamo adottare alcuni semplici accorgimenti prima di un lungo volo:

Prima del volo

  • La notte prima del volo dormire bene e a lungo, almeno 8 ore;
  • Regolate l’orario del vostro orologio con quello del paese di destinazione in modo da prepararvi psicologicamente al nuovo orario;
  • Un paio di giorni prima di partire, mangiare abbondantemente, mentre il giorno della partenza è meglio essere a digiuno o mangiare poco, prevalentemente carboidrati.

Sull’aereo

  • Se volate verso oriente, cercate di dormire. Questo non è necessario se volate verso ovest. Per agevolare il sonno può essere utile la valeriana;
  • Durante il volo, per alleviare il mal d’aria, masticare pezzi di radice di zenzero:
  • Sull’aereo, anche da seduti muoversi il più possibile in modo da attivare la circolazione linfatica e venosa;
  • Fate delle passeggiate lungo il corridoio dell’aereo, muovendo mani, gambe e roteando collo e caviglie.

Una volta arrivati a destinazione

  • Una volta atterrati cercate di adattarvi immediatamente all’ora locale;
  • Evitate di dormire durante il giorno anche se siete stanchi;
  • Rispettate gli orari dei pasti.

Il recupero da jet-lag è più veloce se state volando verso ovest e più lento se state volando verso est.

Se il viaggio non supera i due giorni cercate di mantenere le “lancette biologiche” sull’orario di casa.
Seguendo questi consigli i disturbi da jat-lag non dureranno più di 2 o 3 giorni, passati i quali potrete godervi il vostro viaggio!

Hai letto: Jet-Lag: come ridurre il malessere da lunghi viaggi

Altri articoli che potrebbero interessarti:

argento colloidale benefici

L'argento colloidale è un efficace antibiotico naturale dalle innumerevoli proprietà. Capace di curare funghi, virus e infezioni, è un rimedio che viene direttamente dal...

rimedi naturali contro la cistite

La prevenzione della cistite può essere fatta anche con rimedi naturali. E quando l'infiammazione ormai è scatenata? Possiamo curare la cistite con rimedi casalinghi...

Nessun commento

Rispondi


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.