Home Salute Cure naturali Gymnema: proprietà, usi e controindicazioni

Gymnema: proprietà, usi e controindicazioni

Ultima modifica: 9 maggio 2016

6605
1
CONDIVIDI

Le proprietà curative del Gymnema

Il gymnema è in grado di ridurre l’appetito e l’introito calorico, rivelandosi un valido aiuto nelle cure dietetiche e dimagranti.

  • Antidiabetico
  • Ipoglicemizzante
  • Ipocolesterolemizzante
  • Riduttore del peso

I composti chimici presenti nelle foglie di gymnema svolgono una azione ipoglicemizzante attraverso due meccanismi: inibisce l’assorbimento di zuccheri a livello intestinale e aumenta la trasformazione metabolica del glucosio a livello cellulare.
Il gymnema è quindi molto indicato in caso di iperglicemia o diabete.
Inoltre la pianta è in grado di inibire il gusto del dolce, dandoci la sensazione di non aver voglia di mangiare dolci.

La caratteristica del Gymnema

Il Gymnema è una pianta molto singolare. Una sua caratteristica nota è quella di inibire i ricettori del gusto del dolce, rendendoci insensibili a questo gusto. Questo effetto lo si ha solo se vengono masticate le foglie o se si “assaggiano” altri tipi di estratti.

L’effetto desensibilizzante può durare anche un’ora o più, a seconda del soggetto. Tuttavia l’azione antidiabetica del gymnema non dipende solo da questo e non è necessario dover masticare le foglie o agire direttamente sui ricettori del gusto.

Il gymnema è da tempo utilizzato anche nella medicina ayurvedica come buon aiuto per il diabete e per abbassare la glicemia.

Dimagrire col Gymnema

Il Gymnema, grazie alle sue particolari caratteristiche, è un valido aiuto per le cure dimagranti in quanto riduce l’assorbimento degli zuccheri e inibisce i ricettori del gusto dolce (molto utile per i più golosi!).
Per dimagrire riducendo l’assorbimento degli zuccheri con il Gymnema ogni giorno, 45-60 minuti prima dei pasti, assumere circa 150/250 mg di principio attivo. Consigliabile effettuare cicli di 2 o 3 mesi.

Informazioni botaniche

Il Gymnema (Gymnema sylvestre) è una pianta rampicante di grandi dimensioni, le foglie sono opposte, ellittiche, i fiori piccoli e gialli. Vive nell’Asia orientale e nel nord dell’India, fino al Pakistan. La parte utilizzata a scopo terapeutico sono le foglie, che contengono una miscela di acidi glicosidici e polifenoli.

Controindicazioni del Gymnema

Sconsigliato l’utilizzo in caso di assunzione di altri ipoglicemizzanti orali o di insulina.
Evitare l’uso in gravidanza o allattamento e in caso di ipersensibilità a uno o più componenti.

ti raccomandiamo di consultare un naturopata o un erborista per capire se questa pianta è indicata nella cura dei tuoi disturbi.
Hai letto: Gymnema: proprietà, usi e controindicazioni

1 COMMENTO

  1. Ho appreso da qualche giorno dell’esistenza del gymnema. Mi è stato diagnosticato da meno di un anno il diabete mellito e prendo metformina da 850 mg x 2 a pranzo e cena. Sono altresì iperteso e prendo i dovuti farmaci. Vorrei sostituire la metformina e provare il gymnema, che dalle informazioni sembrerebbe più efficace. Eventualmente se è possibile farlo, che dose dovrei assumere ? Grazie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here