Home Salute Cure naturali Betulla: le proprietà benefiche e le controindicazioni

Betulla: le proprietà benefiche e le controindicazioni

Ultima modifica: 14 aprile 2017

24566
2
CONDIVIDI
i benefici della betulla in erboristeria

La betulla vanta numerose proprietà, è usata principalmente contro la ritenzione idrica, come drenante e diuretico ma sono molto rinomate anche le sue virtù depurative. Vediamo tutte le proprietà curative della betulla.

  • Benefici per l’apparato urinario
  • Diuretico
  • Anfinfiammatorio
  • Antireumatico
  • Cura della pelle
  • Contrasta la caduta dei capelli
  • Benefici per i reni

Della betulla in fitoterapia si utilizzano principalmente 2 specie: Betulla verrucosa (betula verrucosa) e Betulla pelosa (betula pubescens). Le proprietà della betulla sono racchiuse nelle foglie, nella corteccia, nella linfa e nei germogli.
Questa pianta contiene flavonoidi, oli essenziali, vitamina C, alte concentrazioni di sali di potassio e acido betulinico. Quest’ultimo, un principio attivo contenuto soprattutto nella corteccia, ha dimostrato in laboratorio proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antidolorifiche.

Betulla per curare le vie urinarie

La foglie di betulla vantano grandi proprietà diuretiche e vengono utilizzate contro la ritenzione idrica e per curare i calcoli renali o le infezioni alle vie urinarie.
Diversi studi hanno dimostrato l’efficacia della betulla come diuretico. Queste proprietà sono dovute in paritcolare ai flavonoidi e agli alti tenori di sali di potassio. L’aumento del rapporto potassio/sodio infatti stimola l’eliminazione urinaria nell’organismo, mentre la vitamina C e l’acido betulinico impediscono la formazione di calcoli renali.

Betulla come antireumatico e antinfiammatorio

Le foglie e le gemme di betulla, grazie alle proprietà antinfiammatorie sono utilizzate per curare i dolori articolari, reumatismi e gotta. Prodotti a base di questa pianta sono venduti come antiartritico.

Betulla per curare la pelle

La betulla trova largo utilizzo anche per curare problemi alla pelle. Per uso esterno si consiglia l’olio di betulla, derivato per distillazione della corteccia ed efficace per curare psoriasi, verruche, piaghe ed eczemi. E’ altresì possibile, ad uso esterno, fare cataplasmi con le foglie per curare le affezioni cutanee.

I derivati della betulla

Linfa di Betulla

La linfa di betulla è raccolta in primavera incidendo il tronco dell’albero, dal quale si ricava proprio la linfa di betulla. Addolcita con miele risulta un’eccellente bevanda. Le proprietà principali della linfa di betulla sono depurative ed è considerata un valido rimedio per contrastare e rallentare la caduta dei capelli.
Inoltre, per uso esterno, la linfa di betulla è un valido rimedio per combattere le macchie rossastre della pelle.

Vino di betulla

Un altro famoso derivato della betulla è il vino di betulla. Si utilizza a scopo diuretico e digestivo. Si prepara lasciando macerare per 5 giorni 50 gr di foglie di betulla in 1 L di vino rosso, successivamente si filtra e si lascia riposare per altri 2 o 3 giorni.

Come si usa la betulla

A scopo diuretico e per curare le affezioni delle vie urinarie si consiglia l’infuso preparato con un cucchiaio di foglie di betulla in una tazza di acqua bollente. Bere 2 o 3 tazze al giorno.
Il gemmoderivato è utilizzato come rimedio contro dolori articolari, come digestivo e per curare i problemi renali.
In commercio tuttavia è possibile reperire capsule, compresse e prodotti cosmetici con derivati della pianta.

Informazioni Botaniche

La Betulla è un albero diffuso in Europa del Nord e sulle nostre Alpi e Appennini. Appartiene alla famiglia delle Betulacee, può raggiungere i 25 metri di altezza ed è caratterizzata dalla corteccia biancastra che tende a screpolarsi col tempo. Le foglie sono alterne triangolari, glabre e lungamente picciolate; i fiori sono riuniti a grappoli, pendenti e attaccati al ramo quelli maschili, più eretti e muniti di breve picciolo quelli femminili.

Controindicazioni ed effetti collaterali della Betulla

Prestare attenzione all’utilizzo di betulla se siete allergici ai pollini o al sedano.
Consultare il medico prima di utilizzarla se si assumono farmaci anticoagulanti, barbiturici, farmaci ipotensivi e in generale se si segue una cura farmacologica specifica. Si sconsiglia l’uso di betulla in gravidanza o allattamento per evitare reazioni allergiche nel bambino.
Infine evitare di utilizzare betulla in caso di allergia ai salicilati.

Dove trovare la betulla

Linfa di Betulla – Limone

Bevanda naturale a base di Linfa di Betulla al gusto di limone. Non contiene sodio, è facilmente digeribile in quanto ha un bassisimo tenore di zuccheri, meno dell’1%, ed in gran parte fruttosio.

Succo di Betulla

Integratore alimentare a base di foglie di betulla: favorisce la funzione dei reni. Prodotto adatto ai vegetariani, vegani e celiaci (non contiene glutine).

Hai letto: Betulla: le proprietà benefiche e le controindicazioni

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here