Basilico e Melissa contro i disturbi digestivi e nervosi

Basilico e Melissa contro i disturbi digestivi e nervosi

2 45

L’utilizzo in MicroDosi degli oli essenziali di Basilico e Melissa per ripristinare il benessere del sistema nervoso e digestivo

Ansia, Insonnia ed uno squilibrio del sistema nervoso, costituiscono un disturbo comune. L’insonnia è quasi sempre uno dei sintomi cardine delle forme di disturbo d’ansia (ed anche della depressione).
E’ possibile trovare forme in cui il sonno è disturbato a causa di un ritardo nell’addormentamento, abitudini non coerenti con l’orologio biologico, per i frequenti risvegli notturni oppure a causa di risvegli precoci.
In tutti i casi dormire male equivale ad avere problemi di Ansia e del sistema nevoso.

L’ansia è un’emozione, una risorsa che nel corso dell’evoluzione il cervello ha sviluppato ed affinato nell’intento di proteggere l’individuo dalle minacce che il mondo esterno può sollecitare. E’ necessario prenderne consapevolezza dai messaggi che la mente invia e imparare a leggersi in funzione di un ripristino di certi equilibri molto delicati e sensibili.
Il sistema è molto complesso e prevede una reazione che è contemporaneamente fisica e psicologica, rilegata quasi sempre al contesto sociale in cui siamo inseriti. L’ansia è una risposta sostanzialmente fisiologica ad una sollecitazione interna o esterna che il cervello riceve.
Esiste una condizione con l’individuo, fatta di attese, di preparazione, di sforzo, che fornisce una risposta a ciò che internamente o esternamente ci sollecita.

L’ansia nasce quindi anche dai ricordi o dalle emozioni, dal vissuto e da come “digeriamo gli eventi”, dalla elaborazione di quello che ci è successo in passato o che potrà accaderci in futuro. Poi c’è quella forma di ansia del tutto sconosciuta e maldestra, che proviene dall’inconscio, “la più temibile” che non sappiamo razionalizzare e che ci attanaglia perché sfugge ad ogni identificazione, perché riconoscerla e affrontarla significa a volte “guardarsi dentro”.

Bisogna quindi effettuare una sostanziale divisione tra ansia fisiologica o normale e ansia patologica.
Il tono troppo alto del sistema Limbico (un’attivazione emotiva alta e costante) si percepisce come ansia.
Livelli alti di stress per tempi prolungati aumentano il tono del SNA/sistema Limbico, provocando un senso di esaurimento e depressione.

I tipici problemi dovuti alla mancanza di equilibrio includono: disturbi psicofisiologici tra cui l’insonnia, attacchi di panico, disturbi dell’umore, ansia, depressione; in questo caso possono venirci in aiuto le MicroDosi come Basilico e Melissa, nel portare un ripristino del Sistema immunitario. Le MicroDosi grazie alle nobili proprietà è di fondamentale aiuto nel combattere la causa la sua manifestazione. In un mese si ottengono ottimi risultati, 2 mesi per i casi cronici.

Micro dosi di BASILICO

Ingredienti: Acqua, alcool, Basilico Sacro (Ocimum sanctum o Ocimum tenuiflorum, famiglia Labiatae). Olio Essenziale.

Note Bibliografiche

Utile per la sua notevole azione antisettica intestinale unita alla proprietà di stimolo generale di tutto l’organismo e in particolare del sistema immunitario. Tra i principi attivi troviamo linalolo, eugenolo, canfora e cineolo.

Azione terapeutica

Potente digestivo, antispasmodico, aromatizzante, cicatrizzante, antisettico, tonico, corroborante.

Utilizzo in microdose

Tintura madre

Dispepsia di origine nervosa, gastrite, spasmi gastrointestinali. Meteorismo, vomito, diarrea cronica. Coliche, parassitosi intestinale, alitosi. Catarro, infezioni dell’ orofaringe. Stimolazione della secrezione lattea. Detersione di ferite, cicatrizzazione difficile. Astenia, ipocondria. Dismenorrea.

Olio essenziale

Potente antidepressivo. Emicrania da disturbi epatici. Potente antispasmodico, Tonico e rivitalizzante, Tonico del sistema nervoso (gli effetti psicologici sono visibili già nella prima settimana), Tonico digestivo. antinfiammatorio, antalgico, Antivirale.
Spasmi gastrointestinali,indigestione,crampi del basso ventre, spasmi gastro/epatiti/enteriti, nausea, aerofagia, meteorismo. Catarri respiratori, bronchiti, asma, sinusite.

Indicazioni

  • Malattia cardiovascolare: colesterolo, diabete, eccesso di trigliceridi (preventivi e curativi)
  • Infezioni delle vie respiratorie (preventivi e curativi), l’influenza
  • Dolori muscolari
  • Crampi
  • Muscolo tirato
  • Artrite, artrosi
  • Reumatismi
  • Disturbi del sistema immunitario.
  • Parassiti intestinali.
  • Purificazione dei locali.

Sinergie

  • Azione sul sistema immunitario: oli essenziali di Abete nero, Ravintsare, Cisto, Fragonia
  • Diabete: olio essenziale di aglio, carota
  • Colesterolo: gli oli essenziali aglio, rosmarino verbenone
  • Infezioni fungine: olio essenziale di Palmarosa, Alloro
  • Parassiti intestinali: oli essenziali di chiodi di garofano, cannella dalla Cina o Ceylon

Note Bibliografiche per l’estetica

  • Potente antiossidante, grazie al suo tasso di eugenolo, olio essenziale di basilico santo è un ottimo anti-invecchiamento attivo.
  • Acne, attività di olio essenziale di basilico santo è efficace contro Propionibacterium acne, batteri responsabili dei brufoli infetti.

Indicazioni

  • Pelle matura, rughe
  • Pelli stanche
  • Ascesso cutaneo, acne giovanile, acne rosacea

Sinergie
Anti-Age: Rose, palissandro, legno di Ho, verde mirto, incenso

Micro dosi di MELISSA

Ingredienti: Acqua, alcool, Melissa officinalis (famiglia Labiatae). Olio Essenziale.

Note Bibliografiche

I preparati a base di Melissa hanno proprietà sedative, spasmolitiche ed antibatteriche. Contribuiscono a questa caratteristica sia i flavonoidi (cimaroside, rammazina, cosmosina, isoquercitrina) che i triterpeni (acido ursolico, oleanolico e pomolico). Le caratteristiche antibatteriche sono, invece, proprie di acidi polifenolici quali l’acido rosmarinico, il ferukico, il caffeico, il clorogenico, e dell’olio essenziale.
Per uso esterno è utile nell’herpes simplex, per impacchi locali 3-4 volte al dì. Della pianta si usano le foglie e le sommità fiorite. Questa pianta può essere utile come coadiuvante in dispepsie, aerofagie, emicranie di origine digestiva, flatulenze, spasmi gastrici, piressia gastrica, vomito, spasmofilie, sindromi premestruali, spasmi uterini, forme nervose e ansiose.

Azione Terapeutica

Sedativa del SNC, antistress, tranquillizzante. Ipotensiva, bradicardizzante. Spasmolitica, antialgica “dolore”. Digestiva, carminativa, coleretica. Antifungina, antibatterica, antivirale (Herpes simplex). Inibisce lievemente la secrezione di TSH (ma non quella di T3 o T4). Antiallergica. Contusioni, ematomi, reumatismi, punture d’insetti (uso esterno).

Utilizzo in microdose

Tintura madre

Distonia neurovegetativa con somatizzazione cardiaca e gastrointestinale. Palpitazioni, extrasistoli, tachicardia. Vomito, colon spastico, dispepsia, meteorismo.
Nevrosi gastrica, gastralgia, vomito gravidico. Piccola insufficienza epatica, alterazioni biliari. Sovrappeso con tendenza alla bulimia.
Dolori di origine nervosa: cefalea, emicrania, dismenorrea, spasmi addominali. Herpes labiale, genitale e zoster (specie se da stress).
Tensione e sindrome premestruale. Insonnia, depressione, malinconia, incubi. Ansia, stress da troppi pensieri e stimoli. Rabbia, tensione nervosa, psicastenia.
“Fa il cuor contento e rafforza lo spirito vitale” (Avicenna).

Olio essenziale

Calmante, rilassante, ipnotico – Ipotensivo – Riequilibrante del sistema neurovegetativo – Antinfiammatorio – Antiparassitario intestinale, carminativo, stomachico – Antispasmodico – Tonico cerebrale – Sostanza avente la capacità di sciogliere i calcoli biliari – Coleretico (sostanza che stimola la secrezione di bile con il fegato).

Indicazioni

  • Insonnie d’origine nervosa
  • Crisi nervose, isteria, lipotimie: (med., malessere improvviso caratterizzato da astenia, obnubilamento della vista e perdita momentanea della coscienza), emotività.
  • Convulsioni, epilessia, spasmi (asma, digestiva, cardiaca), – eretismo: (med., eccessiva irritabilità o eccitabilità di un organo o dell’intero organismo), palpitazioni, indigestioni.
  • Dispepsia associata a stati ansiosi o depressivi, dispepsia flatulenta, nevrastenia, malattie depressive.
  • Crampi di stomaco, nausee, vomito durante la gravidanza.
  • Litiasi biliare: (presenza, in dotti ghiandolari od organi cavi, di concrezioni da precipitazione e aggregazione di sostanze prima disciolte nei relativi secreti, rappresentate da veri e propri calcoli o da precipitati formati da granuli sabbiosi), insufficienza epato/biliare.
  • Nevralgie (dolori facciali, dentari…)
  • Mali di testa, emicranie (dovuta ad una cattiva digestione)
  • Deficienza intellettuale (torbido della memoria), malinconia
  • Ciclo doloroso
  • Punture di insetti
  • Reazioni allergiche cutanee

Sinergismi frequenti: Camomilla romana, Luppolo ed Filipendula nella dispepsia gastrica.

Somministrazione delle MicroDosi:

  • 2 gocce sopralinguali, Ogni 10 minuti per la prima ora.
  • Segue: Ogni ora per il 1° giorno, rispettando, la fase del sonno/riposo.
  • Dal secondo giorno: 2 gocce sopralinguali 4 volte al giorno, a digiuno, prima di andare a dormire e le 2 volte in¬termedie, in qualsiasi momento.
  • Ogni 5/10 minuti per casi acuti o gravi.
  • FINO A 12 MICRODOSI a intervalli di 1 min tra loro (dott. Eugenio Martinez Bravo).
Hai letto: Basilico e Melissa contro i disturbi digestivi e nervosi
Francesco Ciani
Diplomato come Naturopata all'Universita AEMETRA di Torino, collabora con l'unica Cattedra Universitaria di Antroposofia Medica di Genova, gestisce Attività mirate al Benessere della Persona, usa tecniche e metodiche naturali, piante officinali, cellule staminali vegetali, MicroDosi, al fine di ristabilire a livello energetico l'equilibrio di Mente Spirito Anima e Corpo. SERVIZI: Naturopatia, Cronoriflessologia, MicroDosi, Aromaterapia, Pranoterapia, Integratori Alimentari, Piante Officinali, PSC® "Cellule Staminali Vegetali", Test intolleranze, Problem & Solving, Facilitatore PSYCH-K®, Cromoterapia, Fiori di Bach, Servizio di Cosmesi. CONTATTI: Via Piave 22 Fano, 61032 (PU) | Tel: 0721.824500 |

Altri articoli che potrebbero interessarti:

come depurare il corpo

La primavera è il momento ideale per la depurazione del nostro organismo. Soprattutto fegato, intestino e reni. Scopriamo come fare in questa intervista alla...

rischi e rimedi per abbronzatura

Quali sono i danni che provoca un'eccessiva esposizione al sole? Come possiamo prevenirli? Come possiamo mantenere a lungo l'abbronzatura? Questo e altro ancora lo abbiamo...

2 commenti

    • Ciao Marina! sicuramente si ottengono ottimi risultati anche con l’infuso fresco appena raccolto, magari tutti giorno 2 – 3 tazze al dì;
      la MicroDose ha la capacità di entrare velocemente dal sopra-linguale alla amigdala asse ormonale e nervoso e poi a cascata sui gangli linfatici e sulla colonna vertebrale sino in fondo, saltando quello che sono digestione, metabolizzazione, trasformazione, assimilazione di una sostanza nutriterapeutica, così riportndo un informazione di “coerenza” a tutto il sistema nevoso – endocrino – metabolico, lavorando appunto sul terreno e manifestazioni, ma sopratutto sulle cause scatenanti il disagio o lo squilibrio, comunque puoi sempre avere un primo approccio con piante fresche per un infuso.., grazie e buona giornata, Francesco

Rispondi


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.