Home Salute Cure naturali Allergia di primavera: come curarla con i rimedi naturali

Allergia di primavera: come curarla con i rimedi naturali

Ultima modifica: 14 luglio 2016

2598
2
CONDIVIDI
Allergie: i rimedi naturali

In primavera sbocciano i fiori e le allergie che causano sintomi come asma, rinite e congiuntivite allergica. Quali sono i migliori rimedi naturali per le allergie di primavera?

In primavera arrivano puntuali le allergie che colpiscono un numero sempre maggiore di persone. Le allergie più comuni sono quelle dovute ai pollini o da specie erbacee che fioriscono in tarda primavera. I sintomi, se si è fortunati, si limitano a starnuti, prurito al naso e occhi rossi che lacrimano; il più delle volte però si assistono a fenomeni di asma, congiuntivite allergica e senso di spossatezza generale.

Fortunatamente però, anche in questo caso la natura può darci dei rimedi efficaci per rafforzare il sistema immunitario e alleviare i sintomi dell’allergia.

I rimedi naturali per le allergie

Ribes nero

Uno dei rimedi più efficaci e più utilizzati contro le allergie è il Ribes Nero.
Di questa pianta per curare le allergie sono maggiormente indicate le foglie e le gemme. Il ribes nero stimola la produzione del nostro cortisone naturale con proprietà antinfiammatorie e antistaminiche, agendo sia a livello cutaneo che a livello respiratorio. La dose per il macerato glicerico di Ribes Nero è di 40/50 gocce in poca acqua da assumere 2 o 3 volte al giorno.

Echinacea

L’echinacea fa alzare le difese immunitarie a patto che si sia certi di non esserne allergici. L’ Echinacea infatti, può scatenare a sua volta una reazione allergica in quanto appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Manganese

Il manganese è l’oligoelemento più indicato per le manifestazioni allergiche, sia a livello respiratorio sia a livello cutaneo. La dose è di 2 fiale alla settimana. Le fiale vanno prese lontano dai pasti e non bisogna assumere liquidi o pasti nei successivi 10/15 minuti.

Alimentazione per ridurre i sintomi dell’allergia

L’alimentazione svolge un ruolo importantissimo nella cura e nella prevenzione di allergie. Ci sono cibi che possono ridurre i disagi provocati dall’allergia. Quali sono?
Innanzitutto è bene consumare cibi ricchi di magnesio per ridurre al minimo la produzione di istamina. Il magnesio è presente in buone quantità nelle noci, mandorle, fagioli, verdure a foglia verde e banane.
Aglio e cipolla sono due potenti antistaminici naturali e andrebbero consumati regolarmente nel periodo di massimo rischio.
Consumare alimenti ricchi di vitamina C. Secondo uno studio scientifico, infatti, consumare 500mg al giorno di vitamina C aiuta ad alleviare i sintomi dell’allergia e libera le cavità nasali.

Per non peggiorare la situazione invece, evitare il consumo di zuccheri raffinati, di alcolici, di insaccati, di formaggi molto stagionati e di bevande o cibi ricchi di coloranti naturali. Inoltre cibi come mele, pesche, ciliegie, meloni, kiwi e pomodori possono aumentare gli effetti dell’allergia. E’ bene quindi osservare quali sintomi crea ognuno di questi cibi e, se necessario, eliminarlo dalla dieta per il periodo di maggior rischio per chi soffre di allergia.

Attenzione alla pulizia di casa: ricordate di pulire più spesso la casa per tenerla priva di polvere o polline, toglietevi le scarpe prima di entrare in casa e lavate più spesso i vestiti.

Hai letto: Allergia di primavera: come curarla con i rimedi naturali

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here