Home Salute Cure naturali I 5 elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra

I 5 elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra

Ultima modifica: 2 agosto 2016

3742
0
CONDIVIDI
I cinque elementi in Ayurveda

Per la Medicina Ayurvedica, l’intero universo è costituito dagli stessi 5 elementi che compongono il corpo dell’uomo e ne condizionano la salute.

Il nostro corpo, così come l’Universo e tutte le cose, anche quelle inanimate, è formato dai 5 elementi, che sono le entità strutturali del corpo, ed è governato dai dosha, le forze che regolano le attività fisiologiche.

In sanscrito i cinque elementi si definiscono Pancha Mahabhutas: Pancha significa Cinque, Maha significa Grande e Bhutas significa Elementi.

Mahabhuta
(in sanscrito)
Traduzione
(in italiano)
Caratteristica principale
AAKASH Acqua+terra V- K+ P-
VAYU Terra+fuoco V- K+ P+
AGNI Acqua+Fuoco V- K+ P+
JALA Aria+Etere K- V+ P-
PRITHVI Fuoco+aria K- V+ P+

La traduzione in italiano di Mahabhuta come Elementi non è precisa. Per esempio il fuoco che noi vediamo non contiene solamente Agni, ma tutti i cinque elementi, con una predominanza di Agni. Agni quindi non sta ad indicare il fuoco che brucia nel nostro caminetto ma indica il potere di trasformazione che è inerente al fuoco, la sua caratteristica principale.

Per la Medicina Ayurvedica, il nostro corpo è costituito dai 5 elementi

Gli elementi sono quindi i mattoni con cui è formato il nostro corpo, le cui caratteristiche variano a seconda degli elementi predominanti: ad esempio un corpo con molto elemento Terra sarà più stabile di un corpo con molto elemento Aria. Così come accade per i dosha, ogni persona e ogni cosa possiedono tutti i 5 elementi, ma in proporzione variabile.

I 5 elementi sono presenti anche negli atomi che ci compogono

Se facciamo l’esempio dell’atomo, possiamo vedere quale sia il contributo di ciascuno elemento:
PRITHVI: è la porzione solida dell’atomo, come per esempio gli elettroni, i protoni e i neuroni
JALA: è la forza di attrazione grazie alla quale gli elettroni, i protoni e i neuroni rimangono vicini l’uno all’altro
AGNI: è l’energia che si libera quando un atomo viene rotto o l’energia che è latente quando l’atomo è integro
VAYU: è la forza di movimento degli elettroni attorno al nucleo
AAKASH: è lo spazio nel quale si trovano neutroni e protoni e nel quale ruotano gli elettroni

Ogni elemento ha delle caratteristiche specifiche ed è predominante in un organo di senso:

Mahabhuta Caratteristiche Organo di senso
AAKASH Morbido, leggero, sottile, liscio Orecchie
VAYU Leggero, freddo, ruvido, sottile Pelle
AGNI Caldo, acuto, sottile, leggero, leggermente unto Occhi
JALA Liquido, unto, freddo, soffice Lingua
PRITHVI Pesante, resistente, duro, stabile, unto, denso Naso

 

I dosha sono formati ciascuno da due elementi

Vata è formato da aria ed etere, Pitta è formato da fuoco (e acqua) e Kapha è formato da terra e acqua.
Ciò comporta che le sostanze influenzano i dosha in base ai loro elementi predominanti.
Una sostanza con molto Aakash (etere) aggraverà Vata che già di per sé è composta da aria + etere.

Questo è anche alla base della teoria dei sei sapori, se vuoi approfondire leggi anche » I 6 sapori: dolce, acido, salato, amaro, piccante e astringente
Hai letto: I 5 elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra
Anna Venuti
Laureata in Lingua e Cultura Cinese, insegnante certificata di yoga, operatrice olistica con un diploma in Ayurveda e Panchkarma, appassionata di cucina naturale, erbe spontanee e crescita personale. Sensibile ai problemi ecologici, si impegna per un ritorno ad una vita più semplice e vera a contatto con la natura e le sue leggi. Tiene un blog dove parla di salute naturale, Ayurveda, erbe spontanee e medicinali, alimentazione vegana e crudista. www.meravigliaviva.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here