Home Salute Cure naturali I 5 elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra

I 5 elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra

Ultima modifica: 2 agosto 2016

3469
0
CONDIVIDI
I cinque elementi in Ayurveda

Per la Medicina Ayurvedica, l’intero universo è costituito dagli stessi 5 elementi che compongono il corpo dell’uomo e ne condizionano la salute.

Il nostro corpo, così come l’Universo e tutte le cose, anche quelle inanimate, è formato dai 5 elementi, che sono le entità strutturali del corpo, ed è governato dai dosha, le forze che regolano le attività fisiologiche.

In sanscrito i cinque elementi si definiscono Pancha Mahabhutas: Pancha significa Cinque, Maha significa Grande e Bhutas significa Elementi.

Mahabhuta
(in sanscrito)
Traduzione
(in italiano)
Caratteristica principale
AAKASHAcqua+terraV- K+ P-
VAYUTerra+fuocoV- K+ P+
AGNIAcqua+FuocoV- K+ P+
JALAAria+EtereK- V+ P-
PRITHVIFuoco+ariaK- V+ P+

La traduzione in italiano di Mahabhuta come Elementi non è precisa. Per esempio il fuoco che noi vediamo non contiene solamente Agni, ma tutti i cinque elementi, con una predominanza di Agni. Agni quindi non sta ad indicare il fuoco che brucia nel nostro caminetto ma indica il potere di trasformazione che è inerente al fuoco, la sua caratteristica principale.

Per la Medicina Ayurvedica, il nostro corpo è costituito dai 5 elementi

Gli elementi sono quindi i mattoni con cui è formato il nostro corpo, le cui caratteristiche variano a seconda degli elementi predominanti: ad esempio un corpo con molto elemento Terra sarà più stabile di un corpo con molto elemento Aria. Così come accade per i dosha, ogni persona e ogni cosa possiedono tutti i 5 elementi, ma in proporzione variabile.

I 5 elementi sono presenti anche negli atomi che ci compogono

Se facciamo l’esempio dell’atomo, possiamo vedere quale sia il contributo di ciascuno elemento:
PRITHVI: è la porzione solida dell’atomo, come per esempio gli elettroni, i protoni e i neuroni
JALA: è la forza di attrazione grazie alla quale gli elettroni, i protoni e i neuroni rimangono vicini l’uno all’altro
AGNI: è l’energia che si libera quando un atomo viene rotto o l’energia che è latente quando l’atomo è integro
VAYU: è la forza di movimento degli elettroni attorno al nucleo
AAKASH: è lo spazio nel quale si trovano neutroni e protoni e nel quale ruotano gli elettroni

Ogni elemento ha delle caratteristiche specifiche ed è predominante in un organo di senso:

MahabhutaCaratteristicheOrgano di senso
AAKASHMorbido, leggero, sottile, liscioOrecchie
VAYULeggero, freddo, ruvido, sottilePelle
AGNICaldo, acuto, sottile, leggero, leggermente untoOcchi
JALALiquido, unto, freddo, sofficeLingua
PRITHVIPesante, resistente, duro, stabile, unto, densoNaso

 

I dosha sono formati ciascuno da due elementi

Vata è formato da aria ed etere, Pitta è formato da fuoco (e acqua) e Kapha è formato da terra e acqua.
Ciò comporta che le sostanze influenzano i dosha in base ai loro elementi predominanti.
Una sostanza con molto Aakash (etere) aggraverà Vata che già di per sé è composta da aria + etere.

Questo è anche alla base della teoria dei sei sapori, se vuoi approfondire leggi anche » I 6 sapori: dolce, acido, salato, amaro, piccante e astringente
Hai letto: I 5 elementi: etere, aria, fuoco, acqua e terra
Anna Venuti
Laureata in Lingua e Cultura Cinese, insegnante certificata di yoga, operatrice olistica con un diploma in Ayurveda e Panchkarma, appassionata di cucina naturale, erbe spontanee e crescita personale. Sensibile ai problemi ecologici, si impegna per un ritorno ad una vita più semplice e vera a contatto con la natura e le sue leggi. Tiene un blog dove parla di salute naturale, Ayurveda, erbe spontanee e medicinali, alimentazione vegana e crudista. www.meravigliaviva.com

LASCIA UN COMMENTO

*