Home Salute Corpo umano Rimedi naturali per mantenere sane le parti intime femminili

Rimedi naturali per mantenere sane le parti intime femminili

Ultima modifica: 23 maggio 2017

1195
0
CONDIVIDI
Come mantenere sane le parti intime femminili

Le parti intime femminili, per la loro conformazione fisiologica, sono facilmente soggette alla proliferazione batterica che può provocare diversi tipi di fastidi. Niente paura! Esistono degli efficaci rimedi naturali per mantenere in salute anche questa parte del corpo.

A tutte le donne capita, prima o poi, di dover combattere con qualche problema intimo che può causare arrossamenti, prurito, fastidi vari, fino ad arrivare a veri e propri dolori o situazioni più serie. Come sempre, l’arma vincente che abbiamo a disposizione è quella di agire in prevenzione per evitare di arrivare a dover assumere veri e propri farmaci o utilizzare pomate e creme ad azione locale ma non certo di origine naturale.

Data la conformazione degli organi sessuali femminili, che per gran parte si trovano all’interno del corpo, non è difficile trovarsi alle prese con batteri e virus che, dato l’ambiente chiuso e la temperatura calda, tendono a proliferare con una maggiore facilità. Esiste ovviamente una flora batterica buona nel canale vaginale e l’obiettivo è quello di mantenerla sempre in equilibrio e salute per evitare ogni genere di fastidio.

Ecco allora alcuni consigli utili per mantenere sane le parti intime femminili:

Pulizia con acqua

Di fondamentale importanza è mantenere pulite le zone intime, lavandole il più possibile con sola acqua e semmai aggiungendo ogni tanto un pizzico di bicarbonato dal naturale potere disinfettante. I detergenti intimi non sono del tutto sconsigliati ma bisogna farne un uso consapevole, quindi non esagerare e utilizzare solo prodotti delicati, senza additivi o profumazioni forti (a meno che non derivino da oli essenziali naturali). Leggete sempre con attenzione l’Inci di ciò che acquistate.

Ovuli e lavande

Dopo aver chiesto consiglio al ginecologo, che ovviamente conosce la vostra storia clinica, potete prendere in considerazione l’idea di utilizzare ciclicamente, ad esempio alla fine del periodo mestruale, degli ovuli naturali a base di calendula, propoli o altre sostanze che puliscano per bene il canale vaginale. Per un’azione più profonda è possibile fare anche delle lavande a base degli stessi ingredienti naturali dal potere antibatterico e lenitivo sulle mucose.

Vestiti non aderenti

A volte anche portare vestiti o biancheria intima molto aderente può generare problemi di tipo ginecologico come prurito o arrossamento. È soprattutto un fatto di surriscaldamento della parte che contribuisce a far duplicare più facilmente i microrganismi ma anche un problema di sfregamento che può andare a creare irritazioni e sfoghi cutanei. Meglio, quando possibile, scegliere biancheria di cotone non colorato e naturale e pantaloni e gonne non aderenti sulla zona dell’utero e delle ovaie.

Attenzione all’intestino

L’intestino è un organo chiave del corpo, non a caso considerato un secondo cervello. Anche da lì possono partire dei problemi intimi come ad esempio la candida che dall’intestino può arrivare nella vagina creando una serie di disturbi non indifferenti. In questo caso è bene seguire un’alimentazione controllata che tenda a sfiammare e a non alimentare la crescita di questo fungo che si trova sempre nel nostro corpo ma che non deve poter replicarsi a dismisura. Si tratta in particolare di una dieta a base di cibi freschi in cui si eliminano il più possibile gli zuccheri semplici di cui la candida è ghiotta.

Tenere a bada lo stress

Anche lo stress potrebbe, indirettamente, essere causa di alcuni problemi intimi. Ormai è risaputo infatti come ansia, preoccupazioni e periodi particolarmente faticosi e difficili possano comportare un abbassamento delle difese immunitarie e quindi generare di conseguenza dei problemi anche fisici. Cerchiamo quindi il più possibile di trovare dei sistemi per scaricare le tensioni, facendo ad esempio sport, meditando o dedicandoci agli hobby e le passioni che amiamo di più.

Depilazione

Se si usa il rasoio per depilare le parti intime femminili bisogna stare particolarmente attenti ad evitare piccoli tagli o lesioni che possono infettarsi e dare origine a problemi più estesi. In caso disinfettare subito e tenere sotto controllo la situazione.

Assorbenti di cotone o coppetta mestruale

Ogni mese le donne sono alle prese con il ciclo mestruale. Questo di per sé non è un problema, anzi, si tratta di uno dei tanti sistemi che il corpo ha per fare pulizia di ciò che non gli serve. Attenzione però ad evitare irritazioni dovute ad assorbenti realizzati con materiali non proprio ecologici. Quando possibile scegliete assorbenti che abbiano almeno la parte a contatto con la pelle realizzata in cotone o meglio ancora optate per la coppetta mestruale in silicone, del tutto ecologica e sicura.

Perineo in salute

Il perineo è la zona che si trova, nelle donne, tra la vagina e l’ano. Una parte dimenticata del nostro corpo che diventa però di fondamentale importanza in gravidanza e durante il parto. Come prendersene cura efficacemente? Si possono seguire due strade: effettuare dei massaggi con oli specifici (o con olio di iperico) sia sulla zona interna che quella esterna del perineo ma anche tenerlo in forma con quelli che sono noti come gli esercizi di Kegel, ovvero contrazioni e rilasci dei muscoli del perineo.

Non è difficile praticarli, l’unico problema è capire bene quali sono i muscoli interessati: si tratta degli stessi con i quali si trattiene l’urina, provate quindi a trattenere la minzione e poi a rilasciare. Quella è la zona da esercitare ma va fatto a vescica vuota, con un certa costanza e più volte al giorno.
Nel caso notiate la comparsa di perdite vaginali più numerose del solito, soprattutto se di colore giallastro o che emanano cattivo odore, rivolgetevi al vostro ginecologo di fiducia. Potreste avere qualche infezione batterica in atto che il più delle volte si risolve in fretta soprattutto se trattata dai primi sintomi.

Hai letto: Rimedi naturali per mantenere sane le parti intime femminili
Francesca Biagioli
Laureata in lettere moderne con il massimo dei voti all’Università Roma 3. Redattrice web, blogger e studentessa di naturopatia da sempre appassionata di benessere naturale, salute alternativa, vivere green, sana alimentazione e yoga. Dal 2012 cura il blog NaturoMania sul quotidiano online GreenMe.it. www.greenme.it/spazi-verdi/naturomania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here