Home Salute Corpo umano Pancreatite acuta e cronica: sintomi e cause principali

Pancreatite acuta e cronica: sintomi e cause principali

Ultima modifica: 3 marzo 2016

3228
0
CONDIVIDI
Pancreatite: sintomi e cause

La pancreatite è un’infiammazione a carico del pancreas, può essere acuta o cronica. Vediamo quali sono le cause e quali i sintomi della pancreatite.

Per pancreatite acuta si intende un’infiammazione acuta a carico del pancreas che si risolve sia clinicamente sia istologicamente; le cause principali sono l’alcolismo e la migrazione di calcoli nelle vie biliari. Si parla, invece, di pancreatite cronica quando le alterazioni istologiche a carico del pancreas persistono anche in seguito alla rimozione dell’agente che ha causato l’infiammazione.

Cause della pancreatite acuta

Circa l’80% dei ricoveri ospedalieri per pancreatite acuta è causata da affezioni delle vie biliari o alcolismo. Altre cause possono essere: uso di alcuni farmaci, infezioni (per esempio, parotite), colesterolo alto, anomalie strutturali del pancreas, interventi chirurgici, malattie vascolari, traumi, ereditarietà… La causa può anche essere sconosciuta.

Cause della pancreatite cronica

La pancreatite cronica è una malattia presente soprattutto nei paesi sviluppati, la causa più comune è l’alcolismo; altre cause sono piuttosto rare e comprendono la pancreatite cronica ereditaria e l’ostruzione del dotto pancreatico principale dovuto a calcoli, alla presenza di una stenosi o a un carcinoma. Qualche volta un episodio molto grave di pancreatite acuta può essere la causa di una pancreatite cronica.
L’infiammazione cronica del pancreas causa la sclerosi progressiva della ghiandola che, a lungo termine, viene completamente distrutta.

Sintomi della pancreatite acuta

La pancreatite acuta si manifesta classicamente con un grave dolore addominale, resistente agli antidolorifici, che spesso si irradia verso la schiena. La sintomatologia dolorosa si sviluppa all’improvviso e raggiunge la massima intensità entro pochi minuti; può essere scatenata da un pasto molto abbondante e nessun cambio posizione e nessuna manovra la riduce in maniera apprezzabile, mentre può essere peggiorata da colpi di tosse, respiri profondi e movimenti vigorosi.

In molti casi, il dolore si accompagna a nausea e vomito. Entro qualche ora, inoltre, si ha solitamente un aumento della temperatura corporea, con febbre da lieve a moderata.
Altri sintomi sono: difficoltà respiratoria, sudorazione a freddo, polso flebile, angoscia… Si ha, dunque, un’alterazione dello stato di salute generale. Nei casi più gravi può subentrare shock.

Sintomi della pancreatite cronica

Nella maggior parte dei casi, il sintomo principale della pancreatite acuta è il dolore epigastrico associato a dimagrimento. All’inizio, le crisi dolorose sono intermittenti, con lunghi periodi di remissione; con il passare del tempo diventano sempre più ravvicinate. Per alleviare la sensazione dolorosa, il paziente tende ad assumere una posizione caratteristica, che consiste nel flettere le cosce, poggiando il mento sulle ginocchia.

La distruzione del pancreas può essere esocrina o endocrina; in caso di pancreatite cronica esocrina si ha una sindrome da malassorbimento, con diarrea cronica e perdita di peso; in caso di pancreatite cronica endocrina si manifesta un diabete insulino-dipendente. Talvolta, la pancreatite cronica viene diagnostica in seguito a un episodio acuto, con sintomi e segni molto simili a quelli della pancreatite acuta.

approfondimenti sulla pancreatite:
Hai letto: Pancreatite acuta e cronica: sintomi e cause principali

LASCIA UN COMMENTO