Home Salute Corpo umano Orzaiolo: cause e rimedi naturali per farlo passare

Orzaiolo: cause e rimedi naturali per farlo passare

Ultima modifica: 14 marzo 2017

7339
0
CONDIVIDI
Orzaiolo: cause e rimedi naturali

Se notate un occhio con uno strano rigonfiamento, rosso e che lacrima frequentemente potreste trovarvi alle prese con un orzaiolo. Fortunatamente curare l’orzaiolo è possibile anche con dei semplici rimedi naturali alla portata di tutti, scopriamo quali sono i più efficaci.

L’orzaiolo è un’infiammazione a carico delle ghiandole sebacee abbastanza frequente e fastidiosa dato che colpisce gli occhi creando una serie di fastidi come prurito, rossore, lacrimazione, ecc.

Si tratta di un rigonfiamento, una sorta di bolla che può venire all’interno dell’occhio o nella zona esterna e che, con il passare del tempo, può anche diventare purulenta e scoppiare. Se questo avviene naturalmente bene, l’importante è non forzare pensando di guarire prima, si rischia infatti al contrario di peggiorare la situazione.

Orzaiolo: cause e sintomi

Tra le cause dell’orzaiolo c’è in primis un’infezione di tipo batterico che può derivare da diversi microrganismi anche se il più delle volte è opera dello stafilococco. Questo batterio ha campo libero soprattutto quando le difese immunitarie dell’organismo stanno vivendo un momento di debolezza a causa dello stress, di uno stile di vita sregolato o in caso di scarsa igiene (molto sbagliata, ad esempio, l’abitudine di grattarsi gli occhi con le mani sporche).

Un’altra causa dell’orzaiolo però, può essere anche la conseguenza di una congiuntivite non curata correttamente e quindi degenerata.

Tra i sintomi dell’orzaiolo ci sono il rigonfiamento e l’arrossamento della palpebra o della zona sottostante, il bruciore, il prurito e una frequente lacrimazione. Spesso poi la persona colpita prova anche dolore e senso di pesantezza all’occhio, difficoltà all’esposizione diretta alla luce e in alcuni casi sporadici mal di testa.



Orzaiolo: rimedi naturali

È possibile curare l’orzaiolo utilizzando alcuni rimedi naturali, soprattutto se il trattamento naturale viene iniziato ai primi sintomi e se la situazione non è troppo recidiva. I rimedi per l’orzaiolo che possono essere utilizzati sono vari, in ogni caso bisogna agire direttamente in loco con delle soluzioni in grado di sfiammare la zona e fare in modo che il rigonfiamento si riassorba in breve tempo.

Molto importante lavarsi sempre le mani prima di procedere ai trattamenti contro l’orzaiolo ed evitare il trucco nella zona degli occhi.

Vediamo adesso quali sono i più utilizzati ed efficaci rimedi naturali contro l’orzaiolo:

Camomilla come cura per l’orzaiolo

Pianta per eccellenza per trattare le infiammazioni che colpiscono gli occhi è la camomilla. Le bustine, una volta immerse in acqua bollente per qualche minuto e lasciate raffreddare un po’, sono molto comode per effettuare degli impacchi direttamente sulla zona dolente e arrossata. In alternativa si possono acquistare i fiori secchi in erboristeria, preparare l’infuso e poi servirsi di una garza, un panno di cotone o un batuffolo d’ovatta inzuppato per fare impacchi di almeno 5 minuti più volte al giorno.

Eufrasia contro l’orzaiolo

Altra pianta particolarmente amica degli occhi è l’eufrasia che si può usare sola o in combinazione con la camomilla per effettuare degli impacchi tiepidi. In commercio esistono anche buoni colliri a base di queste due piante che aiutano un po’ in tutti i casi di infiammazioni oculari.

Rimedi naturali per l’orzaiolo: tè verde

Come nel caso della camomilla, per fare gli impacchi si può utilizzare direttamente una bustina oppure preparare un tè verde in foglie e servirsi di una garza sterile o di un fiocco di cotone da immergere e poi posizionare sull’occhio colpito da orzaiolo. Il tè verde è infatti un antibatterico naturale e vanta doti antinfiammatorie.

Acqua calda contro l’orzaiolo

Se non avete a disposizione erbe o tisane per far sgonfiare e riassorbire l’orzaiolo potrebbe essere sufficiente anche fare degli impacchi di acqua calda (non bollente) più volte al giorno per circa 10-15 minuti. Il calore aiuterà comunque la ghiandola ad espellere il sebo di troppo e a sgonfiare l’occhio.

Olio di oliva tra i rimedi naturali contro l’orzaiolo

Un rimedio della nonna contro l’orzaiolo è l’olio d’oliva le cui doti lenitive possono essere sfruttate in due modi. Si può utilizzare una garza o un batuffolo di cotone per fare degli impacchi sull’occhio colpito più volte al giorno oppure utilizzare una bottiglia e, dopo aver tolto il tappo, posizionare l’occhio aperto sul buco in modo che la zona colpita stia a contatto con i residui di olio lì rimasti.

Aloe vera: efficace anche per l’orzaiolo

Una pianta dall’effetto benefico nel curare l’orzaiolo è l’aloe vera, anch’essa antinfiammatoria e lenitiva. Si può utilizzare un gel puro da applicare più volte al giorno sul rigonfiamento dell’occhio lasciando assorbire bene oppure, se avete a disposizione la pianta, potete staccare una foglia tagliarla a metà e posizionarla sulla zona dolente per qualche minuto a mo’ di impacco.

Curcuma contro l’orzaiolo

Tra le spezie utili come rimedi per l’orzaiolo c’è senza dubbio la curcuma dalle spiccate proprietà antinfiammatorie. È necessario prima preparare un infuso, lasciando bollire per circa 5 minuti un cucchiaio di questa spezia in un bicchiere d’acqua, filtrare la polvere e versare il liquido ottenuto, servendovi di un contagocce, per alcuni minuti e più volte al giorno sull’orzaiolo. L’unico problema è che impacchi prolungati con la curcuma possono portare come spiacevole conseguenza la colorazione giallognola dell’occhio.

Generalmente utilizzando uno tra i tanti rimedi per l’orzaiolo, bastano pochi giorni per far sì che l’occhio riprenda la sua tradizionale forma e colorito. Però, nei casi più difficili di orzaiolo, rimedi naturali come quelli descritti sopra potrebbero non essere sufficienti ed è necessario consultare un medico che potrà decidere di prescrivere trattamenti più forti e mirati.

Hai letto: Orzaiolo: cause e rimedi naturali per farlo passare
Francesca Biagioli
Laureata in lettere moderne con il massimo dei voti all’Università Roma 3. Redattrice web, blogger e studentessa di naturopatia da sempre appassionata di benessere naturale, salute alternativa, vivere green, sana alimentazione e yoga. Dal 2012 cura il blog NaturoMania sul quotidiano online GreenMe.it. www.greenme.it/spazi-verdi/naturomania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here