Home Salute Corpo umano Depurare il fegato: quando è necessario e come farlo in modo naturale

Depurare il fegato: quando è necessario e come farlo in modo naturale

Ultima modifica: 7 settembre 2017

4780
0
CONDIVIDI
Come depurare il fegato con rimedi naturali

Il fegato è un organo prezioso per la salute dell’intero organismo ed è molto importante mantenerlo in salute. Vediamo alcuni consigli per depurare e disintossicare il fegato in modo naturale ed efficace.

Depurare il fegato è molto importante per mantenere uno corretto stato di salute e prevenire numerosi disturbi. Si tratta infatti dell’organo più importante per filtrare le scorie e le tossine del corpo, ma non solo. Alcuni stati d’animo non fisici, come depressione, stanchezza cronica, malumore e rabbia, sono spesso collegati a un fegato appesantito e rallentato.

Ecco perché depurare il fegato equivale ad assicurarsi un corretto stato di salute fisica, psicologica ed emotiva. Il fegato interviene nel metabolismo degli alimenti, dei farmaci, delle tossine e serve a filtrare qualsiasi sostanza introdotta nell’organismo.

Se le sostanze tossiche sono troppe, il fegato si affatica e non riesce a svolgere adeguatamente il suo lavoro. La conseguenza sono disturbi e patologie di varia natura. Quando questo prezioso organo è infiammato svolge le sue funzioni a fatica, e si possono presentare diversi sintomi non solo fisici. Dal fegato le tossine non filtrate possono giungere in qualsiasi organo e apparato, sovraccaricandolo e infiammandolo a sua volta. Insomma è un circolo vizioso.

A volte il fegato è sovraccarico di tossine ma non dà sintomi specifici. Se è sintomatico, invece, a livello fisico potrebbe manifestarsi un dolore nella parte superiore dell’addome che può giungere fino alla zona lombare, come dolore riflesso. Quando è molto intossicato, il fegato può presentarsi ingrossato a causa dei grassi e delle scorie.

Quando e perché depurare il fegato

Depurare il fegato è importante. Fra i sintomi caratteristici di un fegato malfunzionante (e che quindi necessita di depurazione) c’è la nausea, la bocca amara, spesso presente di prima mattina. Dobbiamo ricordare che il fegato svolge il suo compito di depuratore soprattutto di notte. Questo spiega la nausea mattutina. Il fegato appesantito può dare anche un senso di malessere e stanchezza generale, che possono persistere anche dopo i pasti. La classica sonnolenza post-prandiale è un tipico segno di fegato stanco.

Altri sintomi caratteristici che indicano che dovremo disintossicare il fegato sono: mal di testa, alitosi, difficoltà a digerire, problemi di peso, gonfiore addominale, stitichezza e/o dissenteria con feci di colore molto chiaro.

Le patologie vere e proprie del fegato possono essere molteplici: epatite, cirrosi, calcoli biliari, infezioni, depressione, ecc. A queste condizioni possono aggiungersi sintomi psichici come irritabilità, mancanza di concentrazione, mancanza di motivazione, stanchezza cronica, depressione.

Si consiglia di effettuare dei cicli di depurazione del fegato in caso di disturbi, oppure per prevenzione e disintossicazione ogni primavera e ogni autunno, per due mesi. Questa abitudine salutare aiuta a prolungare la vitalità di questo organo e ritornare in salute. Vediamo ora i rimedi più efficaci per depurare il fegato naturalmente!

Depurare il fegato: i rimedi naturali più efficaci

I rimedi per depurare il fegato agiscono su diversi fronti e sono tutti utili alla disintossicazione, migliorando la funzionalità di questo organo. Vediamo quali sono i più efficaci e come si usano.

1 Acqua e limone, fin dal primo mattino

È il rimedio più semplice. Bere un bicchiere di acqua calda e mezzo limone spremuto, al mattino a digiuno, è un modo naturale per depurare il fegato. Questo rimedio aiuta anche a regolare il pH interno e a tenere pulito l’intestino, insieme al fegato.

2 Curcuma, la spezia dorata per il fegato

Grazie al suo principio attivo, la curcumina, questa spezia risulta un potente rimedio amico del fegato. La curcuma è un potente antinfiammatorio e antiossidante, ben noto nella medicina ayurvedica. Può essere utilizzata in cucina, meglio se a crudo spolverata sulle pietanze, o nel tè.

3 Carciofo, un rimedio classico

Il carciofo rappresenta la pianta e l’alimento elettivo per la salute del fegato, il suo migliore amico. Lo aiuta a emulsionare meglio i grassi alimentari e a depurarsi da tutti i tipi di tossine. Quando è stagione, si consiglia di mangiarne in abbondanza, tutti i giorni per un effetto davvero depurativo. Altrimenti si può assumere in forma di estratto secco o estratto liquido derivati dalla pianta.

4 Cardo mariano per il drenaggio del fegato

Il cardo mariano è una pianta usata da sempre in erboristeria per aiutare le funzioni depurative del fegato. Contiene flavonoidi utili alla disintossicazione e favorisce l’aumento del glutatione nel fegato, una sostanza che lo rende attivo e funzionante. Si può assumere in tisana o in forma di capsule di estratto secco.

5 Tarassaco da assumere gradualmente

Il tarassaco è la pianta del dente di leone e rappresenta un classico rimedio per potenziare le funzioni depurative del fegato e dell’intestino. Il tarassaco si può assumere in forma di tisana o di compresse. Si consiglia di assumere il tarassaco in forma graduale per non spingere troppo la depurazione, proprio perché è molto efficace.

6 Rosmarino, molto più di un aroma

Il rosmarino in erboristeria è considerato un rimedio tonico in generale e depurativo. Per depurare il fegato, la sua forma migliore è in gemmoderivato, un estratto dolce dalle prime gemme della pianta. Si assume prima dei pasti, in un po’ di acqua, anche per regolare l’appetito.

7 Erba di grano, il verde che depura

L’erba di grano si trova in polvere oppure fresca, ed è considerata un potente depurativo del corpo e in particolare del fegato. Contiene vitamine, minerali e clorofilla, che rafforzano l’organismo e aiutano anche il fegato a funzionare meglio. È molto efficace al mattino come prima bevanda perché ha anche un effetto mineralizzante. Si può unire un cucchiaio di polvere di erba di grano a frullati di frutta o estratti di verdura, a cui conferisce un bel colore verde brillante.

8 Aloe, il succo amaro amico del fegato

Il succo di Aloe è una delle bevande detossinanti più utilizzate per la depurazione di fegato e intestino. Con il suo sapore amaro, tipico dei depurativi, svolge diverse funzioni: lenisce la mucosa dello stomaco, favorisce la pulizia dell’intestino e aiuta il fegato a eliminare le sue tossine. Ottimo un bicchierino, prima dei pasti, per almeno due mesi.

9 Succo di mela, da sempre depurativo

La mela è ricca di numerose sostanze benefiche per il fegato, in particolare la pectina e l’acido malico. Il succo di mela è utilizzato in sinergia in diverse tecniche di pulizia del fegato, ma anche da solo è efficace, l’importante è fare una cura con almeno due bicchieri di succo di mela puro al giorno, per un mese.

10 Cumino, un piccolo seme con grandi proprietà

Il cumino ha proprietà digestive, depurative e stimolanti del fegato e delle vie biliari. Si può usare in cucina per dare un tocco di sapore alle pietanze, e come tisana fine pasto, magari insieme a finocchio, menta e cardo mariano per una sinergia piacevole ed efficace.

Come mantenere sano e pulito il fegato

Mantenere in salute questo organo è importante per tante funzioni: per l’equilibrio del metabolismo di carboidrati, proteine e grassi, per la sintesi degli ormoni, per il sistema immunitario in genere, come deposito di vitamine e ferro e per assicurarsi sempre una buona disintossicazione. Occorre depurare il fegato regolarmente: possiamo sopravvivere senza cistifellea, ma non senza fegato.

In primo luogo occorre evitare gli alimenti che affaticano la funzionalità del fegato. Tra questi si trovano gli zuccheri raffinati, i grassi saturi e idrogenati, gli alcolici, i fritti, tutti i cibi industriali e sofisticati che contengono additivi, conservanti e coloranti. Meglio moderare (o se possibilie eliminare) il fumo e fare attenzione agli ormoni sintetici, agli antibiotici e a molti farmaci perché finiscono con l’appesantire il fegato.

Per depurare il fegato e mantenerlo in salute, è bene prediligere un’alimentazione ricca di frutta e verdura biologica e di stagione, cereali integrali, legumi, semi, frutta secca. Alcuni alimenti danno benefici diretti a questo organo, aiutandolo nella sua funzionalità. Tra questi, uno dei più classici e rinomati è il carciofo. Come anche i cardi, il tarassaco, la cicoria, i topinambur e le carote.

Buona norma inoltre, sarebbe anche quella di praticare dell’attività fisica ogni giorno e di imparare tecniche di rilassamento per superare stress, paure ed emozioni negative che incidono sulla salute del fegato.

Poiché il fegato è un organo che trae molto beneficio dal calore, non dovrebbe mai raffreddarsi e un valido aiuto in caso di fegato appesantito è quello di scaldarlo con una borsa dell’acqua calda, per esempio quando si va a dormire.

Imparando a scegliere gli alimenti giusti, evitando stili di vita dannosi e volendo bene al proprio corpo, possiamo mantenere la salute del fegato. E voi cosa fate per depurare il fegato? Raccontateci le vostre esperienze lasciando un commento!

Dove trovare alcuni rimedi per depurare il fegato

Semi di Cardo Mariano

Questi semi di cardo mariano sono perfetti per tisane e infusi utili a depurare il fegato. I semi provengono da agricoltura biologica e biodinamica.

Tarassaco integratore

Estratto secco di tarassaco

Integratore alimentare vegetale coadiuvante delle fisiologiche funzioni epato-biliari. Inoltre, attraverso il suo effetto favorente l’eliminazione dei liquidi e il transito intestinale, permette di eliminare le tossine anche attraverso i reni e l’intestino.

Estratto di carciofo

Estratto di Carciofo

Integratore alimentare vegetale a base di carciofo coadiuvante delle fisiologiche funzioni epato-biliari, utile per la sua azione sul fegato e sulla vescicola biliare con effetto riequilibrante sulla produzione di bile.

Hai letto: Depurare il fegato: quando è necessario e come farlo in modo naturale
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Simona Vignali
Simona Vignali da oltre venticinque anni si occupa di Naturopatia, Nutrizione sana, Ayurveda e Tecniche corporee. A Milano gestisce lo Spazio SoloSalute, il centro di Salute Naturale dove eroga le sue consulenze di naturopatia. Ha fondato e dirige la SIMA Scuola Integrata Moderna di Ayurveda e la Scuola di Cucina Naturale, Vegana e Crudista. Nel suo canale di Youtube offre consigli sui rimedi naturali, l’alimentazione e la bellezza olistica. Tiene corsi e conferenze in tutta Italia, ha pubblicato oltre sei libri con RED edizioni, scrive per le principali riviste italiane e per diversi portali del settore. È appassionata di astrologia. www.spaziosolosalute.it - www.simonavignali.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here