Home Salute Corpo umano Candida intestinale: sintomi e cure naturali

Candida intestinale: sintomi e cure naturali

Ultima modifica: 6 novembre 2016

22302
0
CONDIVIDI
candida intestinale

La candida intestinale ha sintomi decisamente fastidiosi ma non sempre riconducibili a questo tipo di patologia senza l’ausilio di esami clinici. Per prevenirla e curarla la cosa migliore è mantenere un’alimentazione sana e povera di zuccheri e carboidrati complessi.

La candida è un’infiammazione scaturita dal microorganismo Candida Albicans che ha sede nell’intestino. Esistono casi in cui questo elemento prolifera attaccandosi alle pareti intestinali e forandole causando la perdita di proteine.

Il sistema immunitario non è abituato alla perdita di questi componenti e reagisce con allergie e intolleranze. La candida intestinale si manifesta a seguito di diverse situazioni cliniche, tra cui HIV e diabete.

Candida intestinale: sintomi difficili da riconoscere

Riconoscere la candida intestinale non è semplice perché i sintomi possono essere scambiati con quelli di altre patologie come la colite che tra l’altro può essere scatenata proprio dalla candida. Tra gli altri sintomi, tutti relativi all’apparato gastroenterologo, ricordiamo:

  • Problemi digestivi: la candida intestinale causa alterazione delle mucose e porta con se meteorismo e dolore al basso ventre. Inoltre a causa del rallentamento del processo digestivo, porta la sensazione di pancia gonfia.
  • Diarrea o stipsi: la mucosa alterata provoca alterazione anche nella produzione di feci che possono risultare troppo molli o troppo dure. Nei casi più gravi si trovano anche tracce di filamenti di muco nelle feci.
  • Vertigini e mal di testa: la candida intestinale produce sostanze tossiche che possono portare danni al sistema nervoso centrale.
  • Voglia di dolci: la candida si ‘ciba’ di zuccheri e quindi è probabile che si senta il bisogno di assumere dolci e zuccheri più o meno raffinati.

Stanchezza cronica, nervosismo, mancanza di libido e frequenti infezioni alla vescica sono alcuni degli altri sintomi che la candida intestinale scaturisce. Inoltre visto che indebolisce il sistema immunitario, è possibile avere frequenti influenze e mal di gola, e anche perdita di peso.

Candida intestinale: diagnosi sicura con le analisi

Come abbiamo appena specificato non è semplice diagnosticare la candida intestinale visto che la maggior parte dei sintomi sono riconducibili anche ad altre patologie, proprio per questo il medico consiglierà di eseguire alcuni esami clinici per accertare al meglio la natura del disturbo.

In particolare eseguirà un esame istologico o esame delle feci. Il primo viene usato solo in casi estremi perché molto invasivo: consiste infatti nel prelevare parte di tessuto intestinale per esaminarlo e osservare l’eventuale presenza dei microorganismi.

L’esame delle feci invece è completamente indolore e consiste nell’esaminare un campione di feci attraverso un’analisi di laboratorio. 
Quando la candida intestinale diventa patologica, cioè ha proliferato tanto da raggiungere tutto il sistema gastrointestinale, si può scoprire anche attraverso la gastroscopia.

Candida intestinale: cura e prevenzione

Quando si accerta la presenza di candida intestinale la prima azione da compiere è quella di cominciare ad assumere un’alimentazione sana, povera in zuccheri e ricca di vitamine e minerali. È bene arricchire la dieta con latte di soia o di riso (evitando quello di mucca), cerali come il farro e la quinoa e il pesce.

Mantenere un’alimentazione sana è un buon metodo per prevenire la candida intestinale. Si consiglia anche di assumere probiotici e integratori a base di acido caprilico.

Quando la malattia si è scatenata possiamo migliorare la situazione con la dieta e con l’aiuto di alcuni rimedi naturali come bicarbonato, uva ursina e i semi di pompelmo.

  • Bicarbonato: alleato contro molti disturbi si rivela un alleato prezioso anche contro la candida intestinale. Va assunto 1 cucchiaio sciolto in un bicchiere di acqua almeno 2 volte al giorno per via orale.
  • Uva Ursina: nota come potente antibatterico è utile anche per la candida vaginale.
  • Semi di pompelmo: sono ricchi di proprietà antimicotiche, utili contro la candida intestinale.
Hai letto: Candida intestinale: sintomi e cure naturali

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here