Home Salute Benessere psicofisico Come affrontare lo stress: quali sono le cause, i sintomi e i...

Come affrontare lo stress: quali sono le cause, i sintomi e i rimedi naturali

Ultima modifica: 7 luglio 2017

2777
0
CONDIVIDI
Stress: cause, sintomi e rimedi naturali

Lo stress attanaglia sempre più persone, complici i ritmi incalzanti della nostra quotidianità. Esistono però piccoli accorgimenti che possono aiutarti a tenerlo bada: scopri come.

Lo stress sembra essere diventato un nostro compagno di viaggio. Avete mai fatto caso a quante volte sentiamo amici e familiari lamentarsi del troppo stress? Se ne fa sempre un gran parlare, ma non tutti sanno bene di cosa si tratta. Lo stress si definisce come una condizione di sovraccaricamento fisico e mentale. Si ha la percezione di essere schiacciati dalle incombenze e dalle preoccupazioni e di non avere più le energie per potervi fare fronte.

Lo stress può essere causato da una moltitudine di fattori, ma quello che a noi interessa conoscere è il modo automatico in cui il nostro organismo reagisce. Si attiva difatti un antico meccanismo regolatore, chiamato “lotta o fuga”: quando si percepisce una condizione di potenziale pericolo, si scatenano tutta una serie di processi ormonali che portano all’aumento della produzione di adrenalina e cortisolo.

Conosciamo benissimo la sensazione di sentire il cuore esplodere dal petto, le vertigini e il senso di affaticamento. Questa è una risposta ancestrale del corpo ad una situazione ritenuta allarmante, quindi si tratta di un meccanismo funzionale e adattivo, nostro alleato.

Quando al contrario viviamo continuamente una situazione stressante e sottoponiamo il nostro organismo a continue risposte di allarme, lo stress si trasforma in nemico del nostro benessere. Lo stress cronico può determinare alla lunga tutta una serie di sintomi e patologie che mettono a rischio la nostra salute.

Sintomi fisici e psichici dello stress

Cosa distingue la semplice stanchezza da una condizione di stress? Quali sono i primi campanelli d’allarme da non sottovalutare? Ecco allora una panoramica sui principali sintomi dello stress:

  • Accelerazione del battito cardiaco;
  • Continua sensazione di stanchezza e debolezza;
  • Mal di testa;
  • Difficoltà ad addormentarsi o continui risvegli;
  • Dolori e crampi addominali, gastrite;
  • Forme psicosomatiche: perdita di capelli, dermatiti, dolori muscolari ecc…;
  • Nervosismo e tensione, facile irritabilità.

Tutti questi sintomi preparano il terreno per altre patologie, molto più gravi. È stato da tempo dimostrato come lo stress cronico possa determinare un abbassamento delle difese immunitarie, con aumento della possibilità di ammalarsi.

Inoltre chi vive una situazione stressante per lungo tempo va incontro al rischio di sviluppare un infarto. Proprio recentemente, uno studio pubblicato sulla rivista The Lancet, ha scoperto nell’amigdala il collegamento chiave tra stress e patologie cardiovascolari. Sembrerebbe che un eccesso di attivazione dell’amigdala causerebbe l’invio di informazioni errate al sistema immunitario. In questo modo aumenterebbero i processi infiammatori a danno dell’apparato cardiocircolatorio.

Come riconoscere che si tratta effettivamente di stress

Se avvertiamo di essere sopraffatti dai sintomi, con molta probabilità stiamo vivendo una condizione di stress. Purtroppo molte persone, prese dal turbine dei loro pensieri e dalla necessità di essere sempre pienamente efficienti, si accorgono molto tardi che qualcosa non va.

Generalmente sono proprio i sintomi psicosomatici, quei doloretti strani che sembrano comparire dal nulla, che attivano la persona e la spingono a chiedere aiuto. Spesso si ha bisogno di un sintomo eclatante e ben visibile (quale può essere una improvvisa dermatite ad esempio) per soffermarsi a riflettere sul proprio benessere.

Cause principali dello stress

Individuare la causa dello stress è un’operazione alquanto complicata, perché non c’è mai una singola causa. Si parla piuttosto di un insieme di situazioni, eventi e comportamenti che a lungo andare vanno a sopraffare la nostra capacità di sopravvivenza.

Oggi ad esempio si parla molto di stress da lavoro, una condizione riconosciuta come vera e propria malattia invalidante e causa di assenteismo. Lo stress legato a situazioni economiche precarie, contratti a scadenza e disoccupazione sembra essere cresciuto in maniera esponenziale. Difatti è proprio l’incertezza che scatena di per sé la risposta automatica di allarme.

Questo interessa ad ampio raggio qualsiasi aspetto della nostra vita privata e sociale: l’ambiguità, la delusione, il senso di fallimento sperimentati nelle relazioni familiari, sentimentali ed amicali, possono trasformarsi in killer e degenerare nello stress. Tutte quelle situazioni negative che ci circondano, preoccupazioni eccessive, conflitti e tensioni, problemi che sembrano irrisolvibili, ci portano a sperimentare continuamente un senso di impotenza. A lungo termine, il rischio di cedere di fronte a queste problematiche è davvero molto alto.

Quando lo stress diventa un problema clinico

Abbiamo visto come è proprio la durata eccessiva che favorisce l’instaurarsi di una condizione di stress cronico. Per capire quando è il caso di rivolgersi ad uno specialista per iniziare a prendersi cura di sé, bisogna valutare quanto questi sintomi stiano danneggiando la propria quotidianità.

Se sentiamo di non poter vivere al pieno della nostra forma fisica e mentale, se siamo sempre troppo stanchi ed agitati, se litighiamo con tutti e non sopportiamo più nessuno, fermiamoci un attimo. Siamo certi di voler continuare a vivere con tutta questa negatività addosso?

Stress: cosa fare? Consigli e rimedi naturali

Se vogliamo recuperare la nostra serenità, dobbiamo individuare le cause dello stress e modificare atteggiamenti, abitudini e modo di affrontare gli eventi. Questo è proprio quello che accade quando si sceglie di intraprendere un percorso di terapia personale che sostenga la persona a ritrovare il proprio equilibrio.

Se ci ostiniamo a mantenere in piedi una relazione sentimentale nociva, se abbiamo difficoltà a lasciar andare il passato, se rimaniamo incastrati in giochi di potere dove siamo sempre noi a soccombere, è difficile che lo stress ci abbandoni. Per tenere a bada i sintomi dello stress possiamo affidarci ad una serie di rimedi naturali. Vediamo quali sono.

1 Fitoterapia

Alcune piante sono utili per ripristinare una condizione di rilassamento, combattere il senso di stanchezza e ritrovare una nuova carica. È questo il caso di Passiflora, Valeriana, Camomilla e Melissa, utilizzate per indurre una condizione di calma e migliorare la qualità del sonno.

Inoltre, è possibile fare uso di piante adattogene, note per supportare l’organimo in condizioni di stress. Un adattogeno tipicamente utilizzato a questo scopo è la Rodiola rosea, un tonico che aiuta ad abbassare i livelli di stress e migliorare l’umore, indicata particolarmente in periodi di intenso lavoro o studio. È possibile assumere queste piante nel corso della giornata sotto forma di infuso o assumerle in forma di capsule ed estratti. Per qualsiasi informazioni e posologia, rivolgetevi sempre ad un esperto.

2 Aromaterapia

Alcuni profumi agiscono direttamente sul sistema nervoso e favoriscono una condizione di maggiore benessere. Non tutti sanno ad esempio che gli oli essenziali di Bergamotto e di Limone aiutano a calmarsi, mentre se si ha bisogno di una sferzata di energia è molto utile l’olio essenziale di Menta.

3 Alimentazione

Prendersi cura di sé passa anche dalla tavola. Bisogna fare il pieno di vitamine e sali minerali, privilegiare sempre frutta e verdura di stagione, meglio se biologici. Aumentiamo il consumo di patate, pomodori e banane, ricchi di potassio. Sono da evitare invece bevande contenenti caffeina, alcolici ed ovviamente il fumo. Raccomandiamo inoltre di bere tanta acqua e ridurre il consumo degli zuccheri. Anche il magnesio è un ottimo alleato dello stress, per questo consumare regolarmente alimenti ricchi di questo elemento potrebbe essere d’aiuto.

4 Tecniche di rilassamento e meditazione

Cosa c’è di meglio che imparare a rilassarsi? Attraverso la respirazione e l’immaginazione guidata, queste tecniche vi faranno sperimentare una condizione di benessere psico-fisico immediata. Ripetute nel tempo, aiutano ad allontanare i pericolosi sintomi dello stress. Informatevi sui professionisti della vostra zona specializzati in tecniche di rilassamento.

5 Prendersi cura di se

Forse ci manca quel pizzico di sano egoismo che può salvarci. Ritroviamolo dentro di noi e iniziamo a coccolarci. Ritagliamoci anche solo mezzora nel corso della giornata per fare qualcosa che ci piace, per seguire un hobby, per camminare al parco, per leggere un libro. Non significa togliere tempo agli altri, significa connettersi con la propria natura per rigenerarsi.

Cosa se ne faranno i nostri familiari di una mamma sempre stressata e stanca? Ascoltiamo cosa dice il nostro corpo, rallentiamo il ritmo, proviamo a ritrovare un contatto con le nostre emozioni e i desideri più intimi. Non si può vivere la vita che gli altri vorrebbero per noi: il partner, la suocera, i figli, il capo a lavoro, tutti ci vorrebbero al massimo della forma. Ma noi cosa vorremmo? Siamo in grado di chiedere aiuto quando ne abbiamo bisogno o siamo solo bravi a prenderci cura degli altri?

Anche voi avete difficoltà a gestire lo stress quotidiano? Raccontateci la vostra esperienza e fateci sapere nei commenti cosa fate per allontanare lo stress.

Hai letto: Come affrontare lo stress: quali sono le cause, i sintomi e i rimedi naturali
Alessia Fistola
La dott.ssa Alessia Fistola è Psicologa e Psicoterapeuta Familiare. Si laurea a Roma presso l’Università degli Studi La Sapienza e consegue un Master in Psicologia dell’Emergenza e Psicotraumatologia. Riceve come libero professionista a Chieti e Popoli (PE), lavorando con adulti, coppie, bambini ed adolescenti. Presso lo studio esegue anche le tecniche di rilassamento. Svolge progetti con scuole, associazioni ed enti pubblici. Cura un blog personale di divulgazione psicologica rivolto a tutte le mamme - www.labottegadellopsicologo.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here