Home Ricette Primi Zuppa di farro e fagioli

Zuppa di farro e fagioli

Ultima modifica: 23 settembre 2016

406
0
CONDIVIDI
Zuppa di farro e fagioli: la ricetta e i consigli per prepararla

Un piatto adatto a riscaldare le fredde giornate invernali, una zuppa della tradizione toscana che può entrare facilmente a far parte dell’alimentazione di tutti i giorni!

 

    Ingredienti
    PER 4 PERSONE

  • 200 gr Farro
  • 400 gr Fagioli borlotti
  • 2 Carote

  • 1 Cipollotto
  • 1 grossa costa di Sedano
  • 2 cucchiai di Concentrato di pomodoro

  • 2 rametti di Salvia
  • 2 rametti di Maggiorana
  • 1 rametto di Rosmarino

  • 1 pizzico di Assafetida in polvere

  • 8 cucchiai di Olio extravergine d’oliva
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

  • Preparazione: 2h30min + ammollo
    Difficoltà: Facile



La zuppa di farro e fagioli è una ricetta tipicamente autunnale e invernale, gli aromi utilizzati tra cui salvia maggiorana e assafetida, non solo rendono il piatto ancora più gustoso ma anche più digeribile.

Questa ricetta, tipica della tradizione culinaria toscana, è realizzata con ingredienti semplici e naturali (ancora meglio se li scegliamo biologici) ed è adatta anche per chi ha scelto di seguire una dieta vegetariana o vegana, in quanto non contiene grassi di origine animale.

E’ bene servire la minestra di farro calda con un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo in modo da assaporare al meglio questo piatto genuino. Vediamo insieme come prepararlo!

Procedimento:

  • Per preparare la zuppa di farro occorre iniziare la preparazione il giorno prima mettendo a bagno i fagioli borlotti secchi per tutta la notte. Se usate il farro decorticato, questo andrà tenuto in ammolllo per 5 ore, il farro perlato invece non necessita dell’ammollo preventivo. 

  • Il giorno seguente, dopo aver scolato e sciacquato i fagioli, procedete mettendoli in una pentola capiente con abbondante acqua e 1 rametto di salvia.

  • Dopo aver raggiunto il bollore fate cuocere fino a che i fagioli non risultano teneri, solo a questo punto aggiungete il sale.


  • Eliminate il rametto di salvia, e passate i fagioli insieme all’acqua di cottura con il passaverdure e metteteli da parte tenendoli in caldo.


  • A questo punto occorre tritare finemente le carote, il cipollotto, il sedano, la maggiorana, il rosmarino e un rametto di salvia.


  • In una padella fate scaldare l’olio evo, aggiungete prima l’assafetida, poi tutte le erbette tritate, ed anche il trito di cipollotto, carote e sedano. 

  • Fate insaporire il tutto per qualche minuto a fiamma bassa mescolando con una cucchiarella. Aggiungete poi un pizzico di sale.


  • Versate questo soffritto saporito nel passato di fagioli. Per non perdere nessun sapore versate un mestolo di brodo nella padella in modo da raccogliere il fondo di cottura.


  • Aggiungete al passato così ottenuto il concentrato di pomodoro e fate raggiungere il bollore.
- Lavate per bene il farro, potete usare un colino, e calatelo nel passato di fagioli. Cuocete a fuoco basso per circa 45 minuti/1 ora, mescolando di tanto in tanto.


  • Prima di servire la minestra di farro e fagioli assaggiatela per aggiustarla di sale, se necessario, e irrorate il piatto con un filo d’olio extravergine d’oliva e aggiungete una spolverata di pepe.






Il consiglio:
Consigliamo di lascire sul fuoco un pentolino dove tenere dell’acqua in caldo in modo da aggiungerla, se necessario, durante la cottura del farro.



Proprietà degli ingredienti

Farro

Il farro è un cereale antico ricco di proprietà benefiche e di elementi nutritivi importanti per l’organismo come amminoacidi essenziali, proteine e sali minerali.


Grazie all’alto contenuto di fibre è in grado di regolarizzare l’attività intestinale, inoltre è riconosciuto come valido aiuto per contrastare il colesterolo ed ha un elevato potere saziante quindi si presta bene per chi deve seguire un regime dietetico.
 Inoltre ha un indice glicemico basso quindi è adatto per l’alimentazione dei diabetici.


Appartenendo alla famiglia delle graminacee il farro contiene glutine quindi non è adatto ai celiaci, ma il tipo di glutine di cui si compone è diverso da quello della pasta e per questo motivo può risultare un’ottima opzione per chi ha problemi di digeribilità del grano.




Consiglio in più
:
Per una ricetta più veloce potete optare per del farro perlato, il quale necessita di un tempo di cottura minore e non ha bisogno di essere tenuto in ammollo.


Erbe aromatiche


Le erbette aromatiche, ossia la maggiorana, la salvia, l’assafetida e il rosmarino, hanno diverse funzioni nella ricetta: non solo doneranno profumo e più sapore alla minestra, permettendo di limitare l’uso del sale, saranno anche in grado di arricchire il piatto dal punto di vista nutrizionale, sono infatti ricche di sali minerali, fibre e vitamine.

Inoltre, le erbette vantano proprietà antispasmodiche, digestive e ostacolano la formazione dei gas intestinali, quindi grazie ad esse i fagioli risulteranno più digeribili.

Dove acquistare il libro “Cucina Mediterranea Sana e Veg per nutrire Corpo, Mente e Spirito”

Cucina Mediterranea Sana e Veg per nutrire Corpo, Mente e Spirito - Libro

Cucina Mediterranea Sana e Veg per nutrire Corpo, Mente e Spirito – Libro

La cucina mediterranea, che ha conquistato il mondo, si basa su un’alimentazione povera ma gustosa in cui l’uso di cereali, verdure e legumi è sempre stato prevalente per creare piatti deliziosi, equilibrati e nutrienti. Il libro contiene oltre 80 ricette per seguire un’alimentazione senziente, e adeguata al nostro clima!

Dove trovare gli ingredienti per la ricetta

Prodotti scelti e testati per voi:
Hai letto: Zuppa di farro e fagioli
Emanuela Burzi
Emanuela Burzi è esperta di cucina naturale e specializzata in ricette vegane. Da diverso tempo si occupa della scrittura di testi per molteplici siti ed è autrice del blog Ricette al femminile, un sito ricco di ricette e consigli utili per la cucina. Appassionata di benessere e prodotti bio si dedica con passione ad approfondimenti su temi legati al vivere e al mangiar sano. ricettealfemminile.it

LASCIA UN COMMENTO