Home Ricette Primi Vellutata di broccoli con semi di sesamo e peperoncino

Vellutata di broccoli con semi di sesamo e peperoncino

Ultima modifica: 15 dicembre 2017

348
0
CONDIVIDI
Ricetta per fare la vellutata di broccoli

Ipocalorica e gustosa, la vellutata di broccoli è uno scrigno di molecole benefiche per la nostra salute in particolare il sulforafano che aiuta a prevenire il cancro. Vediamo la ricetta per prepararla.

La vellutata di broccoli è un primo piatto caldo e cremoso adatto nelle fredde giornate autunnali e invernali. Non è quindi un caso che la natura ci dona i broccoli da Novembre fino a Marzo.

Questa ricetta è ideale per chi segue un regime alimentare ipocalorico perché apporta solo 190 kcal a porzione, grazie al buon contenuto di fibra riduce il senso di fame mentre il peperoncino svolge un’azione brucia grassi.

Patate e broccoli sono ricchi di sali minerali e vitamine, in particolare questi ultimi contengono il sulforafano che svolge un’azione preventiva nella comparsa del cancro. I semi di sesamo e l’olio extravergine d’oliva forniscono grassi “buoni” che aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo.

Il piatto può essere consumato da vegani e vegetariani perché non sono presenti alimenti di origine animale. È privo di glutine, quindi adatto ai celiaci, in più la totale assenza di latte e derivati lo rende idoneo anche a chi è intollerante al lattosio.

Ricetta: Vellutata di broccoli


La vellutata di broccoli è un primo piatto caldo e cremoso che ben si sposa con le fredde giornate autunnali e invernali. Questa ricetta ipocalorica e ricca di fibre conserva tutte le vitamine ed i sali minerali degli ingredienti utilizzati grazie alla cottura a vapore. In più l’assenza di latte e derivati, glutine ed ingredienti di origine animale rende questo piatto molto versatile ed adatto proprio a tutti: a chi segue un regime alimentare dimagrante, per coloro che sono intolleranti al lattosio e/o al glutine ed anche a chi è vegetariano o vegano.

Preparazione: 25 min Cottura: 20 min Tempo totale: 45 min

Ingredienti
Dosi per: 2 persone

  • Broccoli › 400 gr
  • Patate › 150 gr
  • Semi di sesamo › 10g (circa 4 cucchiaini)
  • Olio di oliva extravergine › 10ml (circa 2 cucchiaini)
  • Peperoncino essiccato › Mezzo
  • Sale iodato › q.b.

Attrezzi e utensili da cucina

  • Vaporiera in acciaio
  • Pentola in acciaio con coperchio
  • Mestolo
  • Frullatore ad immersione

Difficoltà
Facile › 2 su 5

Caratteristiche
Categoria: Primi
Vegana Senza lattosio Senza glutine

Procedimento

1 Iniziate pulendo le verdure: staccate le cime dei broccoli dal torsolo e lavatele accuratamente sotto acqua corrente; lavate e pelate le patate e poi tagliatele a tocchetti.

2 Riempite il fondo di una pentola con l’acqua, adagiatevi dentro il cestello vaporiera (attenzione l’acqua non deve toccare il cestello) e disponete dentro i broccoli e le patate. Coprite la pentola e mettetela su fuoco medio. Le verdure saranno cotte dopo circa 20 minuti, fate la prova con la forchetta.

3 A cottura ultimata, conservate l’acqua utilizzata, ritirate delicatamente il cestello con le verdure e mettete da parte due cimette di broccoli per guarnire i piatti.

4 In un tegame unite le verdure cotte al vapore con 3 mestoli di acqua di cottura, mezzo cucchiaino di sale, i semi di sesamo e il peperoncino, frullate tutto con il minipimer fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

5 Servite la vellutata guarnendo il piatto con la cimetta, precedentemente messa da parte, e con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva.

Valori nutrizionali per porzione

Calorie › 190 Kilocalorie
Carboidrati › 18,5 gr
Di cui zuccheri › 4,3 gr
Grassi › 8,8 gr
Di cui saturi › 1 gr
Fibre › 7,8 gr
Proteine › 9,3 gr

Il consiglio
Se preferite una consistenza più liquida, basta aggiungere qualche mestolo in più dell’acqua di cottura.

I benefici degli ingredienti principali

Broccoli

I broccoli apportano poche calorie, riducono il senso di fame e migliorano la regolarità intestinale grazie al buon apporto di fibre. Sono fonte di vitamine e sali minerali, soprattutto vitamina C, beta-carotene, potassio e fosforo. Ciò che caratterizza quest’ortaggio sono le sue virtù anti-cancro determinate dalla presenza di sulforafano, una molecola bioattiva, che influenzando l’attività dei geni aiuta a prevenire e combattere il cancro. La cottura a vapore è la scelta migliore per conservare le proprietà nutrizionali dell’ortaggio permettendoci di preservare il contenuto di vitamine, sali minerali e molecole bioattive, questo metodo di cottura che ci consente di ridurre l’aggiunta di sale perché concentra ed esalta i sapori dell’alimento stesso.

Patate

Le patate sono tuberi le cui caratteristiche nutrizionali si differenziano dagli ortaggi, ma sono molto simili a quelle di pasta, pane e cereali per il loro maggior contenuto di carboidrati, soprattutto amido che ha un’azione addensante e ci permette di donare cremosità alla vellutata. Questi tuberi sono ricchi d’acqua e 100 grammi apportano 85 calorie, contengono un buon mix di minerali ma si caratterizzano per il contenuto di potassio (570 mg per 100 g di alimento) un minerale che interviene in numerose funzioni dell’organismo, in particolare nella regolazione della pressione arteriosa.

Semi di sesamo

Piccoli, gustosi e dalle singolari caratteristiche nutrizionali, i semi di sesamo apportano ben 573 calorie per 100 grammi. L’elevato apporto calorico è determinato dal buon contenuto di grassi, circa 50 grammi per 100 grammi di semi, si tratta soprattutto di grassi mono e polinsaturi, grassi “buoni” che insieme ai fitosteroli aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo “cattivo”. Questi semi si caratterizzano anche per essere una delle migliori fonti vegetali di calcio, 100 grammi contengono 975 milligrammi di calcio, un minerale che ha un ruolo strutturale e conservativo nelle ossa e nei denti e che partecipa alla contrazione muscolare e alla coagulazione del sangue.

Peperoncino

Il suo gusto piccante ha conquistato le cucine di tutto il mondo, compresa quella italiana, dove spesso è il protagonista dei piatti della tradizione. La capsaicina è la molecola che gli conferisce la piccantezza ma che ha anche un’azione “brucia grassi”. Diversi studi hanno evidenziato che la capsaicina agisce sulla termoregolazione migliorando la metabolizzazione dei grassi.

Prova la ricetta e facci sapere le tue impressioni lasciando un commento. Se la ricetta ti è piaciuta, condividila su Facebook.

Hai letto: Vellutata di broccoli con semi di sesamo e peperoncino
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Maria Mattera
Dietista e Dott.ssa in Scienze della Nutrizione Umana, appassionata da sempre al mondo dell’alimentazione e della cucina, ha frequentato il Master in Culinary Nutrition e Cucina Antiaging e numerosi corsi di perfezionamento tra cui l’alimentazione in oncologia e l’approccio nutrizionale per lo sportivo. Organizza programmai di educazione alla salute e scrive articoli divulgativi di carattere scientifico-nutrizionale. Svolge la sua attività a Napoli e sull’isola d’Ischia, dove effettua valutazione dello stato nutrizionale, analisi della composizione corporea ed elaborazione di piani alimentari personalizzati.Sito web. Per contatti telefonici: 3477260809

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here