Home Ricette Dolci Marmellata di mele: 5 ricette sane per prepararla in casa

Marmellata di mele: 5 ricette sane per prepararla in casa

Ultima modifica: 8 marzo 2017

264
0
CONDIVIDI
Marmellata di mele: 5 ricette sane

Delicata e gustosa allo stesso tempo, la marmellata di mele è tra le confetture invernali classiche ed è facile da preparare. Vi proponiamo la ricetta originale e 4 varianti per personalizzarla a piacere.

La marmellata di mele ha un sapore leggero ma aromatico. Per la preparazione sarebbe sempre meglio utilizzare mele provenienti da agricoltura biologica. Anche se il termine marmellata è ormai di uso comune, sarebbe più corretto chiamarla confettura.

La Comunità Europea, infatti, ha stabilito che con il termine “marmellata” si intende un prodotto fatto di zucchero e agrumi con una percentuale di frutta almeno del 20 %. Invece quando un prodotto è composto da zucchero e un altro tipo di frutta, deve essere usato il termine “confettura”.

Potete scegliere le mele che preferite, vanno bene sia gialle che rosse. Si tratta di una confettura che può essere utilizzata per preparare dei dolci oppure a colazione si può spalmare su una fetta di pane integrale tostato o delle fette biscottate integrali, completando con un frutto fresco e una tazza di tè. Vediamo ora la ricetta originale della marmellata di mele e 4 varianti sane per arricchirla di gusto e benefici.

5 ricette per la marmellata di mele

Vediamo ora 5 ricette per fare la marmellata di mele in casa, partendo dalla versione originale, seguita poi da 4 varianti sane e gustose.

1 Marmellata di mele: ricetta originale

Per la ricetta originale della marmellata di mele vi occorrono pochi ingredienti. Per dolcificare e conservare useremo lo zucchero bruno di canna integrale che non è raffinato.

INGREDIENTI per circa 2 vasetti
  • Mele sbucciate e senza torsolo › 1 kg
  • Zucchero di canna integrale › 350 gr
  • Succo di mezzo limone
PROCEDIMENTO
  • Lavate le mele, sbucciatele ed eliminate il torsolo;
  • Tagliatele a fette di circa 2 cm e mettetele subito in una ciotola con il succo di limone in modo tale che non anneriscano;
  • Mettete quindi le mele in una pentola a bordo alto ed aggiungete lo zucchero di canna lasciando macerare per circa mezz’ora;
  • Mescolate e accendete il fuoco, tenendolo non troppo alto e mescolando spesso con un cucchiaio di legno;
  • Quando le mele saranno morbide e si sfasceranno con il cucchiaio (dopo circa mezz’ora), potete frullare tutto con il frullatore ad immersione oppure lasciarla a pezzetti, se la preferite;
  • A questo punto, per sapere se la marmellata è pronta, fate la prova piattino: mettete circa un cucchiaio di marmellata su un piattino e inclinatelo, se scende lentamente è pronta. Se scende troppo velocemente continuate a farla cuocere fino a quando non supera la prova.

Come si conserva la marmellata di mele

Quando la vostra marmellata sarà pronta, versatela nei barattoli sterilizzati (bolliti in acqua con i tappi e asciugati) e poi tappateli bene. Per conservare la marmellata potete o mettere i barattoli ben chiusi a bollire in una grande pentola d’acqua per circa 15 minuti oppure potete capovolgere subito i barattoli per creare il sottovuoto, girandoli solo dopo che si saranno raffreddati. La marmellata preparata in questo modo si conserva fino a 12 mesi.

2 Marmellata di mele e cannella

Per rendere unica la marmellata di mele, si possono aggiungere 2 cucchiaini di cannella in polvere a fine cottura. Oltre a donare il caratteristico sapore, si potrà beneficiare delle straordinarie proprietà di questa spezia.

3 Marmellata di mele senza zucchero

Per preparare una marmellata leggera possiamo omettere lo zucchero, anche se i tempi di conservazione saranno decisamente minori. Per questo tipo di preparazioni è meglio consumarle subito, in quanto non hanno il potere conservante dello zucchero.

Occorrono 1 kg di mele, il succo di un limone e un bicchiere di acqua. Dopo aver lavato e sbucciato la frutta, tagliatela a fette e mettetela in una ciotola con il succo di limone, facendo riposare per almeno un’ora.

Versate quindi le mele con il succo in una pentola con il bicchiere d’acqua. Fate cuocere a fuoco lento, mescolando spesso, per 40-45 minuti. Potete quindi frullare se desiderate una consistenza più cremosa. A questo punto invasate la marmellata e fatela raffreddare, conservandola poi in frigorifero per circa 3 giorni.

4 Marmellata di mele e pere

Per questa variante, occorrono un kilo e mezzo di mele, un kg di pere, il succo di due limoni e mezzo kg di zucchero di canna integrale. Dopo aver lavato la frutta, tagliatela a pezzi e mettetela in una pentola a bordo alto con limone, acqua e zucchero. Fate cuocere, sempre mescolando, fin quando non supera la prova piattino quindi invasate come nella ricetta originale.

5 Marmellata di mele e zenzero

Per preparare una confettura di mele e zenzero occorrono un kg di mele, mezzo kg di zucchero di canna integrale, un bicchiere di acqua e 20 gr di radice di zenzero fresco. Pulite le mele e sbucciatele. Preparate in una pentola capiente uno sciroppo con l’acqua, lo zucchero e lo zenzero grattugiato. Mettete quindi le mele dentro lo sciroppo e fate cuocere per almeno mezz’ora, mescolando. Quando la confettura sarà pronta, potete invasare come descritto nella ricetta originale.

Avete mai provato a fare in casa la marmellata di mele? Quale variante preferite? Fatecelo sapere nei commenti!

Hai letto: Marmellata di mele: 5 ricette sane per prepararla in casa
Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/. Per contatti telefonici: 3421474619

LASCIA UN COMMENTO

*