Home Ricette Dolci Marmellata di arance: 5 ricette sane per prepararla in casa

Marmellata di arance: 5 ricette sane per prepararla in casa

Ultima modifica: 13 marzo 2017

1160
0
CONDIVIDI
Marmellata di arance: 5 ricette sane per prepararla in casa

Ricca di gusto, la marmellata di arance è una conserva invernale facile da preparare. Vediamo insieme la ricetta originale e 4 varianti, una più buona dell’altra.

La marmellata di arance ha un sapore leggermente amaro e intenso. Il periodo migliore per prepararla va da Novembre a Marzo, periodo nel quale si trova questo agrume. Per la preparazione è preferibile utilizzare arance non trattate, provenienti da agricoltura biologica oppure da contadini locali.

La marmellata di agrumi è l’unica per la quale si possa usare davvero il termine esatto “marmellata”. La Comunità Europea, infatti, ha stabilito che la marmellata è un prodotto fatto di zucchero e agrumi con una percentuale di frutta almeno del 20%. I prodotti preparati con zucchero e qualsiasi altro tipo di frutta sono definiti invece confetture.

La marmellata di arance è ottima per la colazione, magari spalmata su una fetta di pane integrale tostato e accompagnata da una tazza di tè verde.

5 ricette per la marmellata di arance

Vediamo ora 5 ricette per preparare la marmellata di arance, partendo dalla versione originale, seguita poi da 4 varianti sane e gustose.

1 Marmellata di arance: ricetta originale

Per la ricetta originale della marmellata di arance vi occorreranno pochissimi ingredienti. Come zucchero utilizzeremo lo zucchero bruno di canna integrale, non raffinato e quindi non trattato ma naturale e ricco di sapore e aroma.

INGREDIENTI per circa 1 kg di marmellata (6 barattoli)
  • Arance (con la buccia) › 2 kg
  • Zucchero di canna integrale › 1 kg
  • Limoni › 2 frutti
  • Mela › 1 frutto
PROCEDIMENTO
  • Lavate le arance, asciugatele e sbucciatele al vivo, ovvero togliendo anche la parte bianca;
  • Tagliatele a quarti e mettetele in una pentola con lo zucchero e il succo dei 2 limoni spremuti;
  • Mettete la pentola sul fuoco e cuocete per una ventina di minuti, mescolando per non farla attaccare. Quando inizia a sobbollire, togliete dal fuoco;
  • A questo punto potete o frullare con il frullatore ad immersione oppure passare nel passaverdura, per togliere le pellicine. Noi vi consigliamo di lasciarle, perché sono ricche di fibre, e quindi di utilizzare il frullatore ad immersione;
  • Unite quindi la polpa di mela grattugiata e cuocete ancora per mezz’ora;
  • Per sapere se la vostra marmellata è pronta, fate la prova piattino: mettetene una piccola quantità su un piattino e inclinatelo, se scende lentamente è pronta, altrimenti continuate a cuocere finchè non avrà superato la prova!

Come si conserva la marmellata di arance

Quando la vostra marmellata sarà pronta potete metterla nei barattoli sterilizzati (bolliti in acqua con i tappi e asciugati) e poi tappateli, stringendo bene.

A questo punto esistono 2 modi per mettere sotto vuoto i barattoli:
› Far bollire i barattoli
Il primo metodo consiste nel mettere i barattoli ben chiusi a bollire in una grande pentola d’acqua per 15 minuti;
› Capovolgere subito i barattoli
Il seondo è quello di capovolgere subito i barattoli in modo tale che la marmellata vada sui coperchi, per creare il sottovuoto, e di girarli solo dopo che si saranno raffreddati.

La marmellata preparata come indicato si conserva fino a 12 mesi.

2 Marmellata di arance e cannella

Per rendere la vostra marmellata più gustosa e profumata, potete aggiungere 2 cucchiai di cannella in polvere quando la marmellata è quasi pronta.

3 Marmellata di arance senza zucchero

È possibile preparare una marmellata di arance senza zucchero, utilizzando le mele e un dolcificante a base di stevia, privo di calorie. In questo caso, però, la marmellata non si conserverà a lungo perché non c’è il potere conservante dello zucchero. Una volta preparata, quindi, fatela raffreddare, riponetela in frigo e consumatela in 2-3 giorni. Per prepararla occorrono 500 gr di arance pulite e sbucciate, 125 gr di mele sbucciate e 20 gr di dolcificante a base di stevia. Mettete la frutta pulita e tagliata in un frullatore e riducetele in purea. Versate in una pentola insieme alla stevia e fate cuocere per un’oretta, facendo sempre la prova piattino per verificare se è pronta.

4 Marmellata di arance e limoni

Per questa variante occorrono 1 kg tra arance e limoni biologici e mezzo kg di zucchero integrale di canna. Dopo aver lavato e asciugato gli agrumi, affettateli a fettine sottilissime eliminando i semi. Mettete le fettine in una ciotola, aggiungete lo zucchero e mescolate bene. Lasciate riposare per 12 ore, mescolando ogni 2-3 ore. Frullare quindi tutto e trasferite in una pentola e cuocete per mezz’ora o fino alla consistenza desiderata. Riempite poi i vasetti come indicato sopra.

5 Marmellata di arance con la buccia

Per preparare la marmellata di arance con la buccia, è assolutamente necessario utilizzare arance biologiche non trattate perché spesso vengono spruzzate sostanze, come la cera, per mantenerle lucide che rendono la buccia non edibile.
Esistono 2 metodi:

  • Metodo 1: Procedimento veloce
    Si utilizzano gli stessi ingredienti e quantità della ricetta originale. Dopo aver lavato e asciugato le arance, togliete la buccia con un coltellino facendo molta attenzione a non prendere la parte bianca ma solo quella arancione, altrimenti la marmellata risulterà molto amara. Affettate le bucce a strisce sottili e fatele bollire in un pentolino per 10 minuti quindi cambiate l’acqua e fate bollire di nuovo per altri 10 minuti. Quindi scolatele e aggiungete le scorzette quando unite la polpa della mela, nel procedimento della ricetta originale.
  • Metodo 2: Ricetta con ammollo
    Dopo aver lavato e asciugato le arance, bucherellate con una forchetta le bucce delle arance e mettetele in una grande ciotola ricoperte di acqua. Lasciate le arance per 2 giorni in acqua, cambiandola 3-4 volte al giorno. Questo procedimento è necessario per togliere l’amaro dalle bucce. Scolate quindi l’acqua e tagliate le arance a pezzi, pesateli e usate la stessa quantità di zucchero di canna. Mettete quindi in una pentola lo zucchero e le arance a pezzi. Quando lo zucchero si sarà sciolto potete frullare tutto con il frullatore ad immersione. Portate ad ebollizione e cuocete, mescolando di continuo, per almeno 30 minuti. Fate sempre la prova del piattino. Versate nei barattoli e procedete come indicato prima per la conservazione dei vasetti.

E a voi come piace la marmellata di arance? Come la preparate? Fatecelo sapere nei commenti!

Hai letto: Marmellata di arance: 5 ricette sane per prepararla in casa
Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/. Per contatti telefonici: 3421474619

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here