Home Ricette Dolci Cinnamon rolls: i famosi dolci svedesi alla cannella in versione vegan

Cinnamon rolls: i famosi dolci svedesi alla cannella in versione vegan

Ultima modifica: 29 aprile 2017

873
0
CONDIVIDI
Cinnamon rolls: ricetta vegana

Semplici ma deliziosi, i cinnamon rolls sono delle girelle di pasta brioche lievitata aromatizzate alla cannella. Noi vi proponiamo una ricetta leggera, senza derivati animali, ma che vi conquisterà!

I cinnamon rolls hanno origine in Svezia ma sono molto diffuse anche nei paesi anglosassoni e negli Stati Uniti e si prestano a numerose varianti. Sono caratterizzate da una morbidezza unica e dall’inconfondibile profumo di cannella.

La nostra ricetta non prevede l’uso di uova, burro, latte e derivati per cui può essere preparata sia da chi soffre di intolleranze specifiche, sia da chi ha scelto di adottare uno stile di vita vegan ossia senza l’utilizzo di derivati animali.

I cinnamon rolls vegani sono ottimi da gustare a colazione o a merenda, accompagnati da una bella tazza di te verde. Per realizzare i cinnamon rolls vegan occorrono pochi ingredienti, scopriamoli insieme.

    Ingredienti per la pasta brioche:

  • 500 g di farina di frumento integrale o di farro
  • 200 g di lievito madre* (rinfrescato il giorno precedente)
  • 250-300 ml di latte vegetale a temperatura ambiente (dipende da quanto ne assorbe la farina)
  • 60 g di zucchero di canna
  • 20 ml di olio di arachide
  • *Se volete utilizzare il lievito di birra al posto della pasta madre, occorre un cubetto di lievito di birra, 50 gr di latte in più e 70 gr di farina in più.


    Ingredienti per la farcitura:

  • 80 g di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di cannella in polvere

  • Preparazione: 3 ore
    Difficoltà: Media

Procedimento:

  • Preriscaldate il forno a 50° per 10 minuti e poi spegnete;
  • Mettete in una ciotolina 100 ml del latte previsto e fate sciogliere il lievito madre o il lievito di birra;
  • In una grande ciotola mescolate la farina con lo zucchero;
  • Versare il lievito, l’olio e la restante parte del latte poco alla volta fino a quando l’impasto sarà bello morbido (se ce l’avete, potete usare la planetaria per impastare);
  • Coprite la ciotola con un canovaccio e lasciate lievitare per un’ora e mezza circa in forno spento, fino a quando non sarà raddoppiato di volume;
  • Stendete l’impasto con un mattarello su un foglio di carta forno, formando un rettangolo di circa mezzo centimetro;
  • Cospargete la superficie con lo zucchero di canna e la cannella;
  • Arrotolate l’impasto dal lato più lungo e tagliate delle girelle di circa un cm e mezzo;
  • Adagiate le girelle su una teglia ricoperta da carta forno e mettete di nuovo a lievitare in forno per un’oretta;
  • Infine, cuocete in forno caldo a 170° per circa 15-20 minuti.
Il consiglio
I più golosi possono preparare una glassa con acqua e zucchero di canna e cospargere le girelle quando escono dal forno.

I benefici degli ingredienti principali

Farina integrale

La farina integrale mantiene intatti tutti i nutrienti presenti nel chicco, a differenza delle farine raffinate. Inoltre, rispetto a queste, aumenta il senso di sazietà, ha un indice glicemico più basso, riduce l’assorbimento dei grassi e fornisce più fibre, utili per stimolare il transito intestinale.

Attenzione però a quale farina acquistate, assicuratevi che sia una vera farina integrale ottenuta con la macinazione a pietra perché, molto spesso, le farine che si trovano in commercio sono farine raffinate addizionate di crusca.

Cannella

La cannella è una spezia che viene ricavata dalla corteccia di due piante appartenenti alla famiglia delle Lauracee ossia la Cinnamomum cassia e la Cinnamomum zeylanicun. Quest’ultima è la cannella regina ed è l’unica ad avere proprietà benefiche.

La cannella è antibatterica e fungicida, contrasta la nausea, facilita la digestione e riduce il gonfiore addominale ed è ricca di antiossidanti che contrastano i radicali liberi e di conseguenza l’invecchiamento cellulare. Questa spezia inoltre riduce l’assorbimento dei lipidi e i livelli di glucosio nel sangue, risultando molto utile ai soggetti diabetici.

Uno studio condotto nel 2003 ha valutato gli effetti dell’assunzione di cannella nei soggetti diabetici. Si è avuta una riduzione sia dei livelli sierici di glucosio, ma anche dei trigliceridi, del colesterolo totale ed in particolare del colesterolo cattivo. È chiaro quindi che una regolare assunzione di cannella ha un effetto preventivo nei confronti dei rischi correlati al diabete e alle malattie cardiovascolari.

Lievito madre

Il lievito madre è un impasto di acqua e farina in cui si sviluppano batteri e fermenti lattici che danno via al processo di fermentazione. Viene usato al posto del lievito di birra, garantendo risultati migliori e numerosi benefici. Il lievito madre favorisce un maggior assorbimento dei nutrienti e una migliore digeribilità del glutine, riducendo la possibilità di sviluppo dell’intolleranza al glutine.

I lievitati ottenuti da pasta madre, infatti, sono caratterizzati da maggiore tollerabilità e digeribilità. L’ingestione di lievitati preparati con la pasta madre comporta inoltre un minor aumento della glicemia, utile nei diabetici, e maggior senso di sazietà.

Olio di arachide

L’olio di arachidi può essere ottenuto tramite spremitura a freddo dei semi di arachidi oppure tramite estrazione con solventi e conseguente raffinazione. La pianta appartiene alla famiglia delle leguminose. L’olio di arachide contiene circa il 27 % di acidi grassi polinsaturi, il 18 % di grassi saturi e più del 50 % di grassi monoinsaturi.

L’olio spremuto a freddo è ricco di vitamina E, un potente antiossidante, e di tocoferoli, importanti per la salute del cuore. Noi vi consigliamo di utilizzare sempre un olio spremuto a freddo, che mantenga intatte le caratteristiche nutrizionali e senza residui di solventi. L’olio di arachide ha un gusto delicato, e questo lo rende l’ideale per la preparazione di dolci in quanto non ne altera il sapore.

Consiglio in più
Per arricchire le vostre girelle, aggiungete una manciata di uvetta insieme allo zucchero di canna e alla cannella riducendo la quantità di zucchero di 30 grammi, in quanto l’uvetta è molto dolce.

E voi, avete mai provato i cinnamon rolls? Fatecelo sapere nei commenti e, se vi è piaciuta, condividete questa ricetta con i vostri amici!

Hai letto: Cinnamon rolls: i famosi dolci svedesi alla cannella in versione vegan
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati.
Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/. Per contatti telefonici: 3421474619

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here