Home Ricette Antipasti Insalata di pere e germogli di soia

Insalata di pere e germogli di soia

Ultima modifica: 24 ottobre 2016

203
0
CONDIVIDI
Insalata di pere, nocciole e germogli: ricetta veloce

L’insalata di pere e germogli di soia è una ricetta gustosa e fresca, grazie alla presenza di nocciole, pere, insalata e formaggio di soia. Resta comunque un piatto light e nutriente per la presenza di ingredienti come germogli di soia e crescione e ravanelli.

 

    Ingredienti
    PER 4 PERSONE

  • 60 g di germogli di soia

  • 20 g di germogli di crescione
  • 200 g di Insalata di songino o Valeriana

  • 60 g di nocciole

  • 150 g di formaggio caprino o di Soia al naturale

  • 1 mazzetto di ravanelli

  • 3 pere Kaiser

  • 3 cucchiai di olio d’oliva extravergine

  • 1 cucchiaio di miele di acacia

  • 2 cucchiai di aceto balsamico

  • Preparazione: 20 minuti
    Difficoltà: Facile

Un piatto altamente disintossicante quello dell’insalata di pere e germogli di soia e crescione. La presenza di ingredienti come germogli e ravanelli rendono questa insalata depurativa per fegato e sangue.

Ricca di sali minerali e vitamine è adatta per la stagione estiva, per reintegrare le sostanze nutritive perse con il caldo, o autunnale, quando il nostro organismo attraversa il delicato cambio di stagione. Ma non è solo salute questa sfiziosa ricetta, perché il gusto in cucina non deve mai mancare! Basta dare uno sguardo agli ingredienti per accorgersene, vediamo insieme come prepararla.

Procedimento:

  • Una volta lavata l’insalata di songino, o la Valeriana, asciugatela e mettetela da parte in una ciotola;
  • Tostate per qualche istante le nocciole in una padella antiaderente insieme ai germogli di soia;
  • Lavate le pere Kaiser ed anche i germogli di crescione;
  • Tagliate a fettine sottili il formaggio caprino o di soia al naturale e fate lo stesso con i ravanelli. Mescolate tutti gli ingredienti nella terrina;
  • Preparate infine una riduzione di aceto balsamico: in un pentolino versate il miele di acacia e due cucchiai di aceto balsamico, fate sciogliere sul fuoco per un paio di minuti, e aspettate che il liquido evapori;
  • Condite l’insalata di pere e germogli di soia con questa salsa tiepida e un filo di olio extravergine d’oliva a crudo.



Il consiglio:
Al posto delle nocciole potete optare per delle noci, che con le pere ed il resto degli ingredienti si sposano bene allo stesso modo.

Proprietà degli ingredienti

I germogli di soia


Un alimento con un’elevata concentrazione di proteine, si parla del 29-35%, ed è per questo motivo che sono molto usati nell’alimentazione del mondo occidentale ed in Asia. La tipologia virgulti ha dimensioni maggiori rispetto ai fagioli mung, ed il loro gusto è più simile al latte di soia. L’unica raccomandazione è di non usare i germogli di soia crudi in quanto l’organismo non riuscirebbe ad assorbire le proteine a causa della presenza di inibitori della tripsina ed evitare eventuali contaminazioni batteriche. Sono un alimento benefico per il fegato, sono inoltre energetici, rimineralizzanti e rappresentano un valido aiuto per contrastare il colesterolo.


I germogli di crescione


Contengono una grande quantità di sali minerali come calcio, potassio, ferro, iodio, zinco e fosforo, sono quindi estremamente rimineralizzanti ed utili per fegato e cistifellea. Sono ricchi di vitamina K, utile per la salute delle ossa, ma anche di vitamina C ed A. Hanno proprietà depurative per l’organismo, e sono ipoglicemizzanti, ossia sono in grado di controllare il livello degli zuccheri nel sangue.



I ravanelli

I ravanelli sono diuretici, disintossicanti, e ricchi di sali minerali, tra cui il ferro, potassio e zinco, e vitamine A, C e del gruppo B, e contengono anche betacarotene. Il contenuto di zolfo li rende adatti per bilanciare il ph della pelle e per disintossicare il sangue e il fegato, ad essi inoltre gli sono attribuite proprietà calmanti. Poveri di calorie e dal forte potere saziante, possono essere mangiati spesso o comunque inseriti nell’alimentazione di chi segue un regime altamente dietetico.




Il consiglio in più:
Nella stagione primaverile potete provare ad arricchire questa insalata con 200 grammi di fave, un legume con un alto potere energetico e sfiammante per fegato e reni. Inoltre, per chi ha problemi di acidità di stomaco, si consiglia di sostituire l’aceto con l’acidulato di umeboshi, un prodotto tipico della cucina macrobiotica simile all’aceto con la caratteristica di essere basico nonostante il suo sapore acidulo. Ricavato dalle prugne giapponesi, non crea problemi allo stomaco.
Tratto da: “Germogli appetitosi” di Silvia Strozzi, ed. Macro Edizioni

Dove acquistare il libro “Germogli appetitosi”

Germogli appetitosi

Germogli appetitosi – Libro

Appetitosi, croccanti e facili da produrre in casa, i germogli costituiscono un esempio della straordinaria capacità della natura di produrre energia sana e naturale. In questo libro troverete tutte le informazioni nutrizionali, le tecniche per prepararli a casa e tantissime ricette gustose, dall’antipasto originale, all’insolito dolce!

Hai letto: Insalata di pere e germogli di soia
Emanuela Burzi
Emanuela Burzi è esperta di cucina naturale e specializzata in ricette vegane. Da diverso tempo si occupa della scrittura di testi per molteplici siti ed è autrice del blog Ricette al femminile, un sito ricco di ricette e consigli utili per la cucina. Appassionata di benessere e prodotti bio si dedica con passione ad approfondimenti su temi legati al vivere e al mangiar sano. ricettealfemminile.it

LASCIA UN COMMENTO