Rosa canina: un alleato contro influenza e raffreddore

Rosa canina: un alleato contro influenza e raffreddore

5 990

Proprietà della rosa canina

Le proprietà della rosa canina sono note da tempo: è rinomata per la sua efficacia nel rafforzare le difese immunitarie dell’organismo e nella sua capacità di combattere infezioni e in particolare il raffreddore.

  • Raffreddore e Influenza
  • Virus Intestinali
  • Infiammazioni vie urinarie
  • Contrasta malattie cardiovascolari
  • Disturbi dello stomaco e ulcere
  • Previene i calcoli biliari
  • Diarrea
  • Infezioni polmonari
  • Diminuisce la ritenzione idrica
  • Allergie e asma
  • Artite reumatoide
  • Otiti, tonsilliti e faringiti

La parte erboristicamente interessante di questa pianta è costituita dai falsi frutti la cui parte esterna gode di proprietà astringenti, antinfiammatorie, diuretiche e protettrici vasali, grazie ai polifenoli in essi contenuti.
La rosa canina è ricca di vitamina C (fino a 50-100 volte superiore ad arance e limoni), rafforza le difese immunitarie, riduce la febbre, contrasta i calcoli biliari, l’artite reumatoide, dolori articolari e renali, la sciatica, la diarrea e la costipazione.
 
 
 
 

Curarsi con la Rosa canina

Per affezioni al cavo orale

Fare dei gargarismi con l’infuso preparato secondo il ricettario.

In caso di tristezza o depressione

In caso di malumore risulta molto utile un decotto di bacche fresche preparate secondo il ricettario.

In caso di influenza e raffreddore

Assumere 45 gocce di tintura madre 3 volte al giorno lontano dai pasti.
In alternativa preparare una tazza di infuso da bere 3 volte al giorno.
Non superare i 14 giorni.

In caso di mal di gola

Un cucchiaio di miele rosato da assumere al mattino e alla sera. Per la preparazione del miele rosato puoi consultare il nostro ricettario.

In caso di Depressione o Tristezza

Assumere 50 gocce di tintura madre con un po’ d’acqua 1-3 volte al giorno per 2 mesi consecutivi, seguito da almeno un mese di pausa.

RICETTARIO ERBORISTICO: Preparare la Rosa canina

Infuso di petali

Porre 20 grammi di petali in 1 litro di acqua bollente e lasciare a riposo per 10 minuti quindi filtrare.

Decotto di bacche fresche

Porre 25 grammi di bacche fresche a macerare in acqua a temperatura ambiente per 3 ore, quindi bollire il tutto per 5 minuti e filtrare.

Infuso di petali e foglie

Porre 5 grammi di petali e foglie in acqua bollente e lasciare a riposo per 10 minuti, quindi filtrare.

Miele rosato

Porre 5 grammi di petali in 15 ml di acqua e lasciare a macerare per 24 ore. Passate le quali spremere i petali e filtrare. Al liquido ottenuto aggiungere 20 grammi di miele e assumere a cucchiai.

Informazioni botaniche

La rosa canina è un arbusto alto da 1 a 2 metri.
Ha fusti legnosi glabri e presenta spine robuste. Le foglie sono composte da 5 foglioline ovali con margini dentati. I fiori nascono nei mesi di maggio e giugno per lasciare poi spazio ai frutti, bacche ovali e carnose di colore giallo intenso. La rosa canina abita nelle zone temperate di tutto il mondo, in campagna e in montagna fino ai 1500 metri.

Controindicazioni

Gli effetti collaterali della rosa canina sono rari. Essi tendono a verificarsi in seguito a un sovradosaggio che può provocare nausea, vomito, bruciore di stomaco, reazioni allergiche e mal di testa.
E’ sconsigliato l’uso in caso di intolleranza a uno o più composti presenti nella pianta. E’ sconsigliato l’uso in gravidanza o allattamento in quanto mancano ricerche scientifiche in merito.
Interazioni con la rosa canina possono essere causati da alcuni farmaci quali: Antiacidi a base di alluminio, estrogeni (la vitamina C può influenzare la quantità di estrogeni assorbita dal corpo), litio (la vitamina C può diminuire la capacità di smaltimento del litio da parte del nostro organismo). Evitare l’assunzione contemporanea di rosa canina con uva ursina o corbezzolo. L’acidificazione delle urine data dalla vitamina C riduce l’effetto disinfettante di queste piante.

Hai letto: Rosa canina: un alleato contro influenza e raffreddore

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Alimenti per alzare le difese immunitarie

Quando si hanno le difese immunitarie basse siamo più soggetti a stanchezza, depressione e svogliatezza, oltre che ai malanni di stagione. Vediamo come rafforzare...

acerola benefici e controindicazioni

Le proprietà curative dell'Acerola L'acerola è considerata una delle fonti più importanti di vitamina C. Parliamo di 1000/1500 mg per 100 grammi di prodotto, quasi...

5 commenti

  1. se metto le gocce di tintura madre di rosa canina nel miele ottengo quello che dite voi per contrastare le malattie? grazie

    • Ciao Roberta, secondo me è meglio usare i fiori, la tintura madre è alcolica non so se va bene col miele.
      Se provi a mattere la tintura madre fammi sapere come è venuto! Ciaooooo

    • Le tinture madri sono delle ottime alternative se non abbiamo la possibilità di raccogliere piante o bacche fresche.
      Per quando riguarda la T.M.di rosa canina, purtroppo il discorso è nettamente diverso.

      La tintura madre è un composto ottenuto per macerazione. Quest’ultimo è un processo di estrazione in cui la droga fresca o bacche viene immersa per un tempo determinato in un solvente, alcool o miscela di alcool e acqua (solvente idroalcolico) al fine di velocizzare l’estrazione delle proprietà benefiche della pianta.

      Sebbene la T.M. di Rosa canina è preferibile al macerato glicerico il quale per la preparazione ne utilizza la droga secca, quindi si avrebbe una perdita di vit.C consistente, la macerazione stessa utilizzata dalla T.M. distrugge fino al 40% di vitamina.

      Inoltre è bene non unire la T.M. al miele, soprattutto se si tratta di miele floreale o millefiori, l’alcool contenuto nella T.M. potrebbe interferire con la vitamine presenti nel miele. Per sfruttare al meglio le proprietà di miele e T.m., assumerli separatamente.

      Naturopata Genny Sandretto.

  2. La rosa canina è un vero toccasana per proteggersi dai fastidiosi problemi provocati dalla stagione fredda

Dicci cosa ne pensi:


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.