Home Eco-consigli Casa Come pulire il forno con prodotti naturali: consigli e idee green

Come pulire il forno con prodotti naturali: consigli e idee green

Ultima modifica: 30 gennaio 2017

1558
0
CONDIVIDI
Come pulire il forno con pratiche naturali

I prodotti per la pulizia del forno, se non vengono risciacquati bene, possono rimanere negli interstizi del forno e rilasciare sostanze chimiche durante la cottura dei cibi che potrebbero essere dannose o alterare il sapore del cibo. 
Per evitare che questo accada, si può ricorrere a prodotti naturali ed ecologici che non rilascino sostanze potenzialmente pericolose e che non abbiano profumazioni persistenti.

Consigli per una pulizia del forno efficace e naturale

Pulire il forno è sicuramente una scocciatura, ma farlo dopo ogni utilizzo quando il forno è ancora tiepido è sicuramente il modo migliore per mantenere l’elettrodomestico in condizioni perfette.

I residui di sporco che non vengono immediatamente puliti, infatti, all’utilizzo successivo creano incrostazioni difficili da debellare, che costringono a una maggiore fatica nella pulizia del forno e all’uso di prodotti più aggressivi.

Meglio quindi investire cinque minuti dopo l’utilizzo, per eliminare gli schizzi di olio dalla teglia e dalle pareti del forno: così facendo, potremo limitare l’uso di prodotti chimici e avere un forno sempre come nuovo, con benefici per l’ambiente, per la nostra salute e per il nostro portafogli.

Anche se si ha poco tempo, si raccomanda comunque di pulire il forno dalle due alle quattro volte al mese, a seconda della frequenza con cui se ne fa uso. 
In ogni caso è possibile ricorrere a diversi prodotti naturali: vediamo quindi in dettaglio come pulire il forno, sgrassarlo ed eliminare i cattivi odori senza fatica e senza sostanze nocive.

1 Come pulire il forno solo con acqua calda

Un rimedio semplicissimo, ecologico e quasi a costo zero per pulire il forno è l’acqua calda. Sembrerà banale ma se avete l’abitudine di pulire il forno spesso basterà passare una spugna imbevuta di acqua molto calda per eliminare le tracce di unto dalle teglie, dalle pareti e dallo sportello del forno. Eseguite l’operazione indossando i guanti e quando il forno è ancora tiepido: se si pulisce il forno con acqua calda dopo ogni utilizzo, si evita la formazione di incrostazioni e bruciature molto difficili da eliminare.

2 Succo di limone per sgrassare

Se il forno non è particolarmente sporco ma l’acqua calda da sola non basta, potete ricorrere al succo di limone. Spremete un limone ed eliminate i semi, dopodiché distribuite il succo all’interno del forno, usando una spugna. Lasciate agire per circa venti minuti e risciacquate infine con acqua calda.

In alternativa è possibile usare un limone tagliato a metà sfregandolo sulle pareti e sulle teglie da forno; anche in questo caso, lasciate agire prima di risciacquare con acqua calda. Il limone, oltre a sgrassare il forno, eliminerà anche i cattivi odori.

3 Acqua e aceto contro i cattivi odori

L’aceto è particolarmente utile per rimuovere le incrostazioni di bruciato dal forno e dai fornelli oltre che per eliminare i cattivi odori. Mescolate acqua e aceto in parti uguali e portare la soluzione a bollore in un pentolino. Trasferite poi il tutto in uno spruzzino e distribuite il prodotto ancora caldo sulle pareti del forno e sulle teglie. Lasciate agire dai 20 ai 30 minuti, poi risciacquate con una spugna pulita.

4 Bicarbonato di sodio per pulire il forno incrostato

Il bicarbonato di sodio è un prodotto naturale ed ecologico indispensabile nelle pulizie della casa. Tra i mille usi del bicarbonato di sodio troviamo anche quello di detergente ecologico per il forno. Per ottenere ottimi risultati, mescolate 2 cucchiai di bicarbonato di sodio a circa 2 cucchiai di acqua allo scopo di ottenere una crema omogenea e densa. Distribuite la crema detergente con una spugna facendo attenzione a non graffiare il forno; lasciate agire per circa un 15 minuti e risciacquate con una spugna pulita e acqua calda.

5 Come pulire il forno con acqua e sale

Anche con il sale è possibile ottenere una crema detergente ecologica per il forno simile a quella preparata con il bicarbonato. A mezzo bicchiere di sale, aggiungete acqua quanto basta a ottenere una crema densa da distribuire all’interno del forno con una spugna. Lasciate agire 20 minuti dopodiché eliminate tutti i residui di sale con una spugna e acqua calda.

6 Sapone di marsiglia per pulire il forno

Se volete un detergente per pulire il forno che faccia schiuma, sciogliete un cucchiaio di scaglie di sapone di Marsiglia in mezzo litro di acqua calda. Quando il sapone si sarà sciolto del tutto, immergete una spugna nella soluzione e pulite accuratamente il forno. Risciacquate poi con acqua tiepida e asciugate con un panno pulito.

Potete usare un sapone fatto da voi o acquistare una saponetta ecologica; in commercio si trova da diverso tempo il sapone di Marsiglia già ridotto in scaglie ma potete grattugiarlo da voi utilizzando un coltello. In alternativa potete sgrassare il forno usando un detergente ecologico per i piatti diluendone due cucchiai in mezzo litro di acqua calda.


E voi come pulite il forno? Avete qualche metodo naturale da condividere? Fatecelo sapere nei commenti!

Dove trovare il sapone di marsiglia in scaglie per pulire il forno

Scaglie di Sapone Marsiglia

Scaglie fatte a mano, si sciolgono in acqua calda. Prodotto per il lavaggio a mano e lavatrice. Non contiene sles – oli minerali – parabeni.

Hai letto: Come pulire il forno con prodotti naturali: consigli e idee green

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here