Primavera: come rinascere dopo l’inverno

Primavera: come rinascere dopo l’inverno

4 25

La primaverà, si sà, è la stagione della rinascita: la natura si veste di fiori e boccioli, il sole torna a splendere e a scaldarci. Se anche noi abbiamo voglia di tornare a splendere dopo l’inverno rigido, impariamo ad accogliere il cambiamento come rinascita

In primavera è immancabile la voglia di cambiamenti positivi, di serenità e allegria. Nonostante la spossatezza causata dal cambio di stagione, sentiamo la necessità di attuare un cambiamento dentro e fuori di noi.

Approfittando del sole e del clima più mite, la primavera getta le basi giuste per raggiungere i nostri obiettivi, facendo sentire questo percorso meno arduo di quanto ci si possa aspettare. La parola d’ordine è fare, muoversi, liberarsi dalle abitudini sedentarie e stare a contatto con la natura il più possibile. Rimettersi in forma spesso è la parola chiave della primavera, perdere quei chili di troppo e rivitalizzarsi per l’estate.

Perchè in primavera si ha voglia di cambiamento?

Con l’arrivo della primavera c’è voglia di cambiamento, si esce dal letargo invernale e rinasce l’attenzione al proprio corpo e alla propria bellezza.

Il risveglio di primavera è dato dalla melatonina, ormone prodotto dalla ghiandola pineale incuneata nel cervello.

I tascabili del benessere

La secrezione di questo ormone è dato dall’alternanza giorno-notte che in primavera cambia, lasciando maggior spazio alla luce. Tanta luce solare fa diminuire la quantità di melatonina nel sangue.
In quantità elevate questo ormone svolge un’azione simile a quella del letargo per gli animali e negli esseri umani, contribuisce all’accumulo di grasso corporeo. Sempre legato alla melatonina è anche la scelta dei cibi e quindi l’alimentazione. Si riduce la richiesta di alimenti con numerosi carboidrati a favore di alimenti proteici. Il nostro cervello in pratica, adatta l’intero organismo al variare delle condizioni climatiche e ambientali e dalla durata del giorno e della notte.
Utili per stimolare il metabolismo cellulare sono i centrifugati di frutta e verdura, un vero concentrato di magnesio, potassio, zinco, calcio e altri minerali; inoltre apportano generose dosi di vitamine e sono ricchissimi di acqua, la quale svolge un azione depurativa su intestino e fegato.
 

Da dove cominciare?

Anche se si ha voglia di cambiamento a volte è difficile metterla in pratica, le cause possono essere svariate: i troppi impegni, la pigrizia, la scarsa autostima, ecc. Questa volta invece cerchiamo di metterla in pratica realmente questa voglia di cambiamento, sicuramente non ce ne pentiremo!

Per evitare che i buoni propositi fatti restino chiusi nel cassetto procediamo con lo stilare una lista delle priorità tenendo sempre in mente che lo scopo di questi cambiamenti è di raggiungere una maggiore serenità. Non stressiamoci, ma attuiamo i cambiamenti uno ad uno sempre con il sorriso sulle labbra.

Ecco una lista di cose da fare per attuare il cambiamento, prendete spunto per stilare la vostra lista personale: 

1.

Lascia a casa la macchina ogni volta che puoi

Complice il caldo e le belle giornate, possiamo pensare di prendere la bicicletta o di andare a piedi per goderci la bella stagione e la positività che il sole infonde in ognuno di noi.
Dove andare? Bè questo potete deciderlo voi. Se si ha modo si può andare la lavoro in bicicletta, oppure fare una passeggiata al mattino a prendere un caffè, a fare la spesa, a trovare un amico o un parente… di scelte ce ne sono veramente tante.

2.

Esercizi all’aperto

La palestra è un ottimo posto in cui fare ginnastica, sopratutto in inverno. Ma in primavera è molto piacevole fare esercizi anche al parco, esercizi come la corsa o lo stretching, o per chi lo pratica fare yoga o tai chi al parco. Evitate strade trafficate, lo smog che si respira a correre in strade trafficate annullano tutti i benefici che ne potete trarre. Ricordiamoci di proteggere la pelle dai raggi solare con creme opportune.

3.

Gite fuori porta e week end al mare

La primavera è un bellissimo momento in cui organizzare gite fuori porta con amici o amiche. Si può pensare di organizzare pic-nic in riva al fiume o, perchè no, delle passeggiate in montagna.
Se invece volete fare qualcosa di più, allora perchè non organizzare un week end al mare? Con l’arrivo del sole e delle temperature più miti una gita al mare è un vero toccasana per la nostra salute e il nostro cervello

4.

Il cambio dell’armadio

Il cambio dell’armadio vi stressa? Anche in questo caso partire col piede giusto è fondamentale. Aspettate una bella giornata di sole e chiamate un’amica o un amico per farvi aiutare e prenderlo come un divertimento. La cosa che non deve mancare è un sottofondo musicale e un sano chiacchiericcio per rallegrare la situazione.

5.

Un occhio all’alimentazione

In primavera si risveglia anche la voglia di dimagrire e rimettersi in forma, in vista dell’estate. Ora non c’è più bisogno di consumare cibi grassi, quindi possiamo eliminare fritture, bolliti e sughi per far spazio a tanta frutta, verdura, frullati, spremute, macedonie e un po’ di pasta.
Per combattere la spossatezza primaverile i centrifugati sono un vero toccasana!

Hai letto: Primavera: come rinascere dopo l’inverno

Altri articoli che potrebbero interessarti:

energia vitale per essere sempre al top

Ti senti stanco e affaticato, come se avessi le pile scariche, già dalla mattina? Sei sempre sommerso da impegni che non riesci a rispettare?...

amicizie e social network

Facebook… Twitter… Google+… e altri ancora! Da quando è esploso il boom dei social network, il mondo si è riempito di “amici” e contatti,...

4 commenti

  1. Quando sta per arrivare la primavera, anche se mi piace tantissimo, mi preoccupo sempre perchè poi inizio a soffrire dei sintomi tipici del passaggio dalla stagione fredda alla stagione calda. Per questo mi sono fatta consigliare in farmacia un integratore naturale che potesse aiutarmi a risentirne meno. Mi hanno dato Ristabil che effettivamente è molto utile per tutto ciò. è costituito da mirtillo nero, rosa canina, pappa reale, eleuterococco e vitamine del gruppo B.

Rispondi


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.