Home Bellezza Trattamenti fai-da-te Struccante bifasico: cos’è, come si usa e 3 ricette fai da te

Struccante bifasico: cos’è, come si usa e 3 ricette fai da te

Ultima modifica: 27 settembre 2017

3201
0
CONDIVIDI
Struccante bifasico faidate

Struccarsi tutte le sere è un gesto molto importante per il benessere della nostra pelle perché eliminiamo i residui di trucco, manteniamo la pelle sana, pulita e luminosa e preveniamo la formazione di brufoli e punti neri. Vediamo 3 ricette per fare in casa uno struccante bifasico.

Struccare viso e occhi dovrebbe essere per tutte le donne un rituale di bellezza quotidiano irrinunciabile, perché una corretta detersione del viso permette di rimuovere il trucco efficacemente e mantiene la pelle fresca, sana e idratata.

Una pelle del viso non struccata, nel tempo apparirà opaca, spenta e tende ad invecchiare prima, riempiendosi di brufoli e punti neri. La zona del contorno occhi, in modo particolare, è una delle zone più sensibili, di cui è bene prendersene cura con molta attenzione, perché invecchia più rapidamente.

Bastano pochi ingredienti naturali per realizzare in casa un struccante bifasico, utile per struccare gli occhi e tutto il resto del viso in poco tempo, delicatamente e senza irritare la pelle. Questi rimedi naturali sono adatti anche alle pelli delicate e reattive che non tollerano i prodotti in commercio per la pulizia del viso. Uno struccante naturale, soprattutto se fatto in casa, non inquina, è economico ed innocuo sulla pelle.

Cos’è e come funziona uno struccante bifasico

Lo struccante bifasico è un prodotto composto appunto da due fasi: una fase oleosa ed una fase acquosa. Agitando il flacone in cui sono contenute, si attivano a vicenda e creano una miscela delicata ed emolliente, adatta anche alla rimozione del trucco waterproof.


La parte oleosa consente di rimuovere facilmente tutto il trucco senza passare troppe volte sulla zona ed evitando lo sfregamento del dischetto di cotone e quindi di irritare la pelle. La seconda parte, quella acquosa, è solitamente composta da acqua o idrolati profumati dall’effetto idratante, rinfrescante e defaticante, che leniscono anche la parte più delicata del contorno occhi.

Come si usa uno struccante bifasico: guida all’uso

Il modo corretto per struccarsi con un prodotto bifasico è il seguente:

  • Agitate il flacone di detergente bifasico e versatene alcune gocce su di un dischetto di cotone oppure, se preferite, su una spugnetta morbida;
  • Posizionate il dischetto sull’occhio e lasciatelo in posa sulla palpebra per una decina di secondi, in modo tale da sciogliere il trucco e rendendone più rapida e semplice la rimozione;
  • Quindi passate delicatamente il dischetto sulle ciglia dall’alto verso il basso fino a completa eliminazione del trucco;
  • Con un nuovo dischetto imbevuto applicate lo stesso procedimento sull’altro occhio;
  • Infine utilizzate lo struccante bifasico sul resto del viso e sul décolleté, poi risciacquate con acqua tiepida.

3 ricette fai da te per preparare uno struccante bifasico

1 Struccante bifasico alla rosa
Adatto alle pelli delicate

Questo struccante bifasico alla rosa è composto da acqua di rose, dall’azione calmante, lenitiva, rinfrescante, utile per prevenire e combattere la formazione di borse e occhiaie sotto gli occhi. Questo struccante è composto inoltre da olio extravergine di oliva, un ingrediente dall’elevato potere struccante, che aiuta a proteggere la pelle dall’invecchiamento e ricco di sostanze benefiche quali la vitamina E che contrasta i radicali liberi, la vitamina A che aiuta la rigenerazione cellulare, acidi grassi insaturi che prevengono disturbi della pelle come eczema, acne, psoriasi e pelle secca, il beta-carotene che dona elasticità alla pelle.

Questo mix di ingredienti è adatto a tutti i tipi di pelle, anche alle pelli delicate e permette di struccare efficacemente tutto il viso, evitando rossori e reazioni indesiderate. In alternativa all’acqua di rosa si può utilizzare l’idrolato di fiori d’arancio, di lavanda, di malva, di fiordaliso o l’acqua termale. Mentre, in alternativa all’olio di oliva potete usare l’olio di ricino o l’olio di mandorle dolci.

INGREDIENTI & MATERIALI
  • Olio extravergine di oliva › 25 ml
  • Acqua di rose › 50 ml
  • Imbuto
  • Flaconcino
PROCEDIMENTO
  • Con l’aiuto di un piccolo imbuto, unite tutti gli ingredienti versandoli direttamente nel flaconcino in plastica o vetro;
  • Agitate sempre il detergente bifasico prima dell’uso, perchè essendo appunto bifasico, gli ingredienti vanno riemulsionati ogni qual volta si riutilizzi il prodotto.

2 Struccante bifasico alla camomilla
Adatto alle pelli grasse o acneiche

Questo struccante bifasico è a base di camomilla, dalle spiccate proprietà decongestionanti, emollienti, lenitive, calmanti, protettive, rinfrescanti e antirossore. Il secondo ingrediente è l’olio di jojoba, delicato, leggero, adatto anche alle pelli grasse e acneiche.

INGREDIENTI & MATERIALI
  • Fiori di camomilla essiccati › 1 cucchiaio
  • Olio di jojoba › 60 ml
  • Acqua per preparare l’infuso › 150 ml
  • Pentolino

  • Colino
  • Imbuto
  • Flaconcino
PROCEDIMENTO
  • Preparate un infuso di camomilla portando 150 ml d’acqua a bollore, poi spegnete i fuoco e mettete in infusione i fiori essiccati per circa 10 minuti;
  • Filtrate il liquido dal colore dorato con l’aiuto di un colino e prelevatene 100 ml;
  • Lasciate raffreddare, quindi trasferite l’infuso di camomilla in una flaconcino;
  • A questo punto, con l’aiuto dell’imbuto aggiungete anche l’olio di jojoba ed il vostro struccante è pronto!
  • Si può conservare in frigorifero fino ad una settimana, ricordatevi di agitarlo bene prima dell’uso.
Come utilizzare l’infuso di camomilla per sgonfiare gli occhi stanchi
In caso di occhi stanchi e borse accentuate, potete fare degli impacchi con l’infuso di camomilla, questa pianta infatti è un ottimo decongestionante: preparate un infuso di fiori di camomilla e fatelo raffreddare in frigorifero per potenziare l’azione del trattamento; bagnate 2 dischetti di cotone nell’infuso, applicate i dischetti sugli occhi chiusi e lasciate agire per 10 minuti.

3 Struccante bifasico alla lavanda
Efficace anche sul trucco waterproof

Questo struccante alla lavanda è molto delicato ma anche estremamente efficace, questo cosmetico infatti permette di rimuovere efficacemente il trucco, anche quello waterproof. L’olio essenziale di lavanda assieme alla glicerina, idratano e illuminano la pelle del viso, mentre l’olio di ricino scioglie perfettamente il trucco.

INGREDIENTI & MATERIALI
  • Glicerina vegetale › 3 cucchiaini
  • Olio essenziale di lavanda › 
10 gocce
  • Acqua demineralizzata › 
70 ml
  • Olio di ricino › 30 ml
  • Imbuto
  • Flaconcino
PROCEDIMENTO
  • Versate 10 gocce di olio essenziale di lavanda nella glicerina e mescolate al fine di disperdere l’olio essenziale;
  • Versate nel flacone il mix di glicerina e olio essenziale, unite anche l’acqua demineralizzata e mescolate;
  • Infine aggiungete l’olio di ricino per completare lo struccante bifasico.

Avete visto 3 ricette per preparare uno struccante bifasico in casa. Voi lo utilizzate oppure preferite altre tipologie di prodotti? Fateci sapere la vostra esperienza nei commenti all’articolo!



Dove trovare alcuni ingredienti per fare lo struccante

Prodotti scelti e testati per voi:
Hai letto: Struccante bifasico: cos’è, come si usa e 3 ricette fai da te
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Martina Rodini
Naturopata, esperta in alimentazione naturale, integratori alimentari, piante officinali, psicosomatica e cosmesi naturale. Collabora con il programma televisivo "Detto Fatto" in onda su Rai 2 all'interno del quale conduce una rubrica di cosmesi naturale. Organizza corsi di auto-produzione e propone ricette di cucina naturale e di bellezza naturale sul suo blog. Riceve a Zevio (Verona). www.martinarodini.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here