Home Bellezza Consigli di bellezza Pelle Pitta: i rimedi ayurvedici per la pelle sensibile e delicata, che...

Pelle Pitta: i rimedi ayurvedici per la pelle sensibile e delicata, che si arrossa facilmente

Ultima modifica: 15 maggio 2016

1423
0
CONDIVIDI
Pelle pitta: i rimedi ayurvedici per pelle sensibile

La pelle pitta è una pelle sensibile e delicata che presenta spesso lentiggini, nei, macchie e arrossamenti visibili. Scopriamo quali sono le tecniche e i rimedi che offre l’ayurveda per prendersi cura della pelle di tipo pitta.

Proteggere la delicata pelle Pitta

In Ayurveda ogni persona ha una sua costituzione, in termini ayurvedici ha un suo “Dosha” prevalente, che può essere definito Vata, Pitta o Kapha.

A ogni dosha corrisponde un particolare tipo di pelle. La persona Pitta, per esempio, essendo collegata all’elemento Fuoco, ha generalmente la pelle sensibile e delicata, che si arrossa facilmente.

L’Ayurveda propone rimedi e trattamenti specifici nei confronti di questa pelle, che manifesta spesso sfoghi e foruncoli.

Come riconoscere la persona Pitta

Il Pitta è l’elemento Fuoco ed è caratterizzato da aggettivi come caldo, penetrante, rossiccio, leggermente untuoso. Nel nostro corpo il calore del Pitta regola la temperatura, il metabolismo, tutte le trasformazioni enzimatiche e ormonali del sistema.

Il viso presenta lentiggini o arrossamenti, i capelli sono sottili, rossi o bruni e tendono a cadere o imbiancarsi precocemente. A livello fisiologico, Pitta ha un forte appetito, una buona digestione e un metabolismo veloce. La persona Pitta ha un carattere focoso, è sempre motivata e determinata.

La pelle Pitta appartiene a persone con le seguenti caratteristiche:

  • Corporatura media;
  • Muscolatura tonica;
  • Occhi verdi o ramati;
  • Occhi arrossabili;
  • Capelli soffici;
  • Denti giallognoli;
  • Gengive irritabili.

La pelle Pitta

In particolare la pelle Pitta riflette il fuoco che anima e riscalda la persona Pitta. Spesso presenta lentiggini, nei, macchie e arrossamenti visibili. La pelle è sempre calda al tatto ed è poco tollerante ai raggi solari. La carnagione è soffice, di colore ramato, rossastro o chiaro.

La pelle Pitta necessita di trattamenti appropriati e molto delicati per lenire il suo calore. Quando questa pelle è in squilibrio manifesta maggiormente arrossamenti, foruncoli, macchie, infiammazioni ed eruzioni cutanee come l’acne o la dermatite.
La pelle pitta è quindi iper sensibile e, a volte, molto irritata.

Problematiche della pelle Pitta

La pelle, per la persona Pitta, è un punto focale che necessita di particolare cura perché se trascurata o squilibrata tende a presentare problematiche importanti come:

  • Foruncoli, acne
  • Eruzioni cutanee
  • Dermatiti
  • Eritemi
  • Psoriasi
  • Sensibilità a sostanze chimiche
  • Prurito e irritazioni
  • Macchie rosse

Rimedi ayurvedici per la pelle Pitta

Per riequilibrare una pelle con eccesso di Pitta si può utilizzare una miscela di 50 ml olio di cocco o di calendula con 5 gocce di olio essenziale di lavanda e di sandalo. Applicarlo sul viso mattina e sera o sulle zone irritate della pelle del corpo.

I benefici del massaggio ayurvedico

Il massaggio ayurvedico per la pelle Pitta ha lo scopo di dissipare il calore e la conseguente tendenza all’infiammazione. Per questo utilizza sempre oli rinfrescanti come quello di cocco o di riso, che non solo dissipano il calore sulla superficie della pelle, ma riequilibrano il fuoco interno limitandone gli eccessi. Eventualmente si possono aggiungere oli essenziali come il neroli o la menta, altrettanto rinfrescanti.

Il ghee o burro chiarificato

Il ghee è il burro tipico della tradizione ayurvedica, particolarmente utile per riequilibrare la pelle Pitta. È un rimedio versatile sia per uso interno che per uso esterno. È rinfrescante, efficace contro l’infiammazione, antiossidante in grado di aiutare a rigenerare le cellule e i tessuti epidermici. Nella tradizione ayurvedica, dopo poche ore dal parto, il ghee viene spalmato sul neonato per proteggere e rinforzare la sua pelle particolarmente sensibile. Alle persone Pitta si consiglia di assumere un cucchiaino di ghee tutte le sere prima di dormire per spegnere l’eccesso di fuoco.

Ricette per il viso

Con il ghee si può preparare un burro cosmetico da applicare mattino e sera sulla pelle Pitta se tende all’arrossamento o è sensibile e irritabile. In un vasetto da 50 gr di ghee tenuto fuori dal frigo per qualche ora, quindi morbido, aggiungere 5 gocce di olio essenziale di anice e 5 gocce di olio essenziale di arancia dolce. Mescolare bene. Rende la pelle fresca, morbida, uniforme. Le donne possono usarla anche per togliere il trucco dal viso, gli uomini come dopobarba.

Ricette per il corpo

Nell’Ayurveda si possono fare impacchi per il Pitta miscelando 10 cucchiai di farina di orzo, con notevoli proprietà rinfrescanti, a 3 cucchiai di polvere di cumino, che allevia le infiammazioni. Mescolare con acqua, fare un impacco cremoso da applicare sul corpo, stendersi e rilassarsi. Lasciare in posa per circa trenta minuti, il tempo necessario per agire sulla costituzione, riequilibrandola.

Strategie per riequilibrare la pelle Pitta

Prima di tutto la persona con eccesso di Pitta per curare la pelle deve evitare il calore e prediligere il fresco. È necessario per questa costituzione eliminare tutti i cibi caldi, salati, le carni rosse, le spezie piccanti, la caffeina e l’alcol. Il soggetto Pitta trae giovamento dai gusti dolci, amari e astringenti. Sono utili quindi i formaggi freschi come la ricotta e i cereali. L’eccesso di Pitta dà origine ad acidità nel corpo, per cui meglio evitare alimenti acidi come yogurt, sottaceti, panna acida.

Meglio preferire le docce fresche e non lavare mai i capelli e il viso con l’acqua calda perché si possono accentuare gli arrossamenti. Il Pitta deve proteggersi dal sole e fare invece le passeggiate al fresco, sotto la luna. In questo modo la sua pelle rimarrà chiara, fresca e uniforme, per sottolineare tutto il fascino magnetico di questa costituzione.

Dove acquistare prodotti per la cura della Pelle Pitta

Crema Viso pelle Pitta

È un’emulsione a cristalli liquidi naturali, formulata per idratare e nutrire la pelle in profondità, ripristinandone la naturale barriera protettiva, grazie alla presenza di pregiati oli eudermici.

Latte Detergente Vata Pitta

Questa emulsione fluida e cremosa è particolarmente indicato per la pulizia del viso con pelli Vata e Pitta normali, secche e sensibili. Ideale per rimuovere le impurità residue del viso senza asportare il mantello idrolipidico naturale.

Tonico Viso Vata e Pitta

Tonico a base di acqua di sorgente di alta montagna, acqua di Rosa, ricco in principi superidratanti ed autentici estratti ayurvedici. La presenza di Miele Vedico di altissima qualità e il delicato aroma a base di oli essenziali conferiscono una delicata fragranza pacificante Vata e Pitta.

Hai letto: Pelle Pitta: i rimedi ayurvedici per la pelle sensibile e delicata, che si arrossa facilmente
Simona Vignali
Simona Vignali da oltre venticinque anni si occupa di Naturopatia, Nutrizione sana, Ayurveda e Tecniche corporee. A Milano gestisce lo Spazio SoloSalute, il centro di Salute Naturale dove eroga le sue consulenze di naturopatia. Ha fondato e dirige la SIMA Scuola Integrata Moderna di Ayurveda e la Scuola di Cucina Naturale, Vegana e Crudista. Nel suo canale di Youtube offre consigli sui rimedi naturali, l’alimentazione e la bellezza olistica. Tiene corsi e conferenze in tutta Italia, ha pubblicato oltre sei libri con RED edizioni, scrive per le principali riviste italiane e per diversi portali del settore. È appassionata di astrologia. www.spaziosolosalute.it - www.simonavignali.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here