Home Bellezza Consigli di bellezza Olio di dattero per ristrutturare i capelli: ecco come usarlo

Olio di dattero per ristrutturare i capelli: ecco come usarlo

Ultima modifica: 11 agosto 2016

2015
0
CONDIVIDI
Ristrutturare i capelli con olio di dattero

L’olio di dattero del deserto è ricco di qualità che lo rendono molto prezioso per la cura dei capelli, ristrutturandoli e preservandone la bellezza. Vediamo come usarlo e come sceglierlo.

L’olio di dattero del deserto è noto da tempi antichissimi; infatti, già nell’antico Egitto veniva utilizzato dai faraoni per proteggere, rinforzare e ristrutturare i capelli. Numerose sono le qualità che lo rendono prezioso per la salute della chioma:

  • Ha proprietà ristrutturanti, emollienti e idratanti;
  • Protegge dall’aggressione degli agenti esterni;
  • E’ ricco di flavonoidi, sostanze notoriamente antiossidanti.

Come usare l’olio di dattero per ristrutturare i capelli

L’olio di dattero del deserto è un ottimo prodotto naturale per ristrutturare i capelli: per beneficiare a pieno di questa qualità, fare un impacco prima dello shampoo. Distribuirne una piccola quantità su tutta la chioma, attendere 15/20 minuti e lavarli con uno shampoo poco aggressivo, magari anch’esso a base di olio di dattero.

L’olio di dattero del deserto è molto utile per la bellezza dei capelli in tutte le stagioni, ma è prezioso soprattutto in estate quando la chioma è sottoposta maggiormente all’aggressione degli agenti esterni, quali sole, vento e salsedine. È un prodotto da mettere assolutamente in valigia prima di partire per una vacanza al mare. In quel caso, applicarne un piccolo quantitativo distribuendolo bene soprattutto sulle punte, tutte le mattine, prima di andare in spiaggia. Una volta tornati a casa, dopo lo shampoo, i capelli appariranno luminosi e sani, nonostante il contatto con la salsedine e la permanenza sotto al sole; saranno, inoltre, più semplici da pettinare.

Ma non finisce qua, l’olio di dattero del deserto è utile anche per preservare i capelli dall’azione aggressiva delle tinture, basta aggiungere qualche goccia al prodotto utilizzato per la tinta, prima di utilizzarla nella maniera consueta.

Quali prodotti a base di olio di dattero usare per ristrutturare i capelli

Per beneficiare dell’effetto ristrutturante e protettivo dell’olio di dattero sui capelli, si può ricorrere a:

  • Olio di dattero puro: controllare che sull’INCI, cioè sulla lista degli ingredienti, compaia la dicitura Balanites roxburghii seed oil come unico ingrediente.
  • Shampoo, maschere, spray e altri prodotti specifici per capelli che contengono olio di dattero del deserto tra gli ingredienti principali. Leggere sempre attentamente l’INCI e controllare che l’olio di dattero compaia tra i primi ingredienti della lista. Nell’INCI, infatti, le sostanze sono indicate in ordine decrescente, quindi le prime sono quelle contenute in maggiori quantità. Se volete un prodotto a base di olio di dattero che sia veramente utile alla bellezza dei capelli e ricco di ingredienti naturali, controllare anche che l’INCI non contenga ingredienti quali siliconi, paraffina e altri agenti aggressivi.

Olio di dattero: dove si compra online

Olio di Dattero – Spray Sublime

Olio di Dattero e Mandorle dolci per ristrutturare i capelli, senza risciacquo. Dona una lucentezza immediata e conferisce volume alle radici senza appesantirle.

Olio di Dattero – Shampoo Illumina Colore

Molto più di uno shampoo, un trattamento di bellezza specifico per i capelli colorati che richiedono protezione e nutrimento, dalle radici alle punte.

Hai letto: Olio di dattero per ristrutturare i capelli: ecco come usarlo
Margherita Russo
Traduttrice, redattrice e blogger specializzata in contenuti per la medicina. Ha un blog, Apprendista mamma, in cui tratta vari temi legati alla maternità, con particolare attenzione a benessere di mamma e bambino. Scrive per portali e blog che si occupano di salute naturale e stile di vita sano.www.testimedici.com

LASCIA UN COMMENTO