Home Bellezza Consigli di bellezza Mani screpolate: quali sono i trattamenti naturali più efficaci?

Mani screpolate: quali sono i trattamenti naturali più efficaci?

Ultima modifica: 3 giugno 2016

2078
0
CONDIVIDI
Rimedi per le mani screpolate

Con la stagione fredda succede spesso che la pelle delle mani si secchi eccessivamente fino a screpolarsi, fessurarsi e sanguinare. Vediamo come intervenire per trattare in modo naturale le mani screpolate.

Perché le mani si screpolano?

Durante i mesi invernali, la pelle delle mani e quella del viso sono sicuramente quelle più esposte e, nei soggetti predisposti e in assenza di adeguate protezioni, queste zone del corpo possono seccarsi fino a screpolarsi. Inizialmente la pelle appare secca e disidratata, risulta poco morbida al tatto, più rugosa e viene interessata da arrossamenti.

Se non si interviene tempestivamente, la pelle si screpola e, nei casi più gravi, può arrivare anche a fessurarsi e a sanguinare: tra le pieghe delle mani si creano dei veri propri tagli, con conseguente dolore.

D’inverno, le mani si screpolano soprattutto a causa degli agenti atmosferici che aggrediscono la nostra pelle. Il vento e il freddo, infatti, possono far evaporare troppo rapidamente l’acqua presente sull’epidermide, rendendola eccessivamente secca. Altri responsabili della secchezza della pelle sono il riscaldamento di casa e l’uso frequente di detergenti troppo aggressivi quando ci laviamo le mani.

Come proteggere la pelle delle mani

Se quelle che vi appaiono sono mani secche e screpolate, correte subito al riparo proteggendole dagli agenti esterni.

Innanzitutto, indossate sempre un paio di guanti quando uscite, così da riparare le mani dal vento e dal freddo. Inoltre, d’inverno le mani vengono giustamente lavate spesso per non incorrere in raffreddore, febbre e altri sintomi influenzali: scegliete un detergente molto delicato per lavare le mani, evitando il sapone e prodotti troppo schiumogeni o sgrassanti.

Durante le pulizie domestiche o per lavare i piatti, indossate un paio di guanti in gomma per proteggere le vostre mani dall’azione sgrassante dei detersivi.

Subito dopo la detersione, applicate una crema idratante. Le creme idratanti, oltre a fornire acqua alla pelle ne rallentano l’evaporazione e ristabiliscono l’equilibrio idro lipidico dello strato corneo. Per le mani, le creme idratanti più adatte sono quelle a base di olio di oliva e limone, che oltre a nutrire la pelle, rinforzano le unghie, ammorbidiscono le cuticole e prevengono la formazione di macchie scure. Sulla pelle screpolata, meglio non effettuare scrub, poiché tenderebbero a irritare ancora di più la pelle peggiorando la situazione.

Trattamenti naturali per le mani screpolate

Se la pelle delle vostre mani, oltre ad essere secca, presenta già arrossamenti, evidenti screpolature e piccoli tagli, dovrete ricorrere a trattamenti emollienti e cicatrizzanti che ne favoriscano la guarigione.

Un ingrediente molto utile a questo scopo è il Burro di karitè, un prodotto naturale che, grazie alle sue proprietà emollienti e antinfiammatorie, interviene nel processo di guarigione e cicatrizzazione dei tessuti, lenisce l’irritazione e ammorbidisce la pelle.

Potete acquistare il burro di karitè puro in erboristeria, nei negozi di prodotti biologici o on-line, sui siti di materie prime cosmetiche. Troverete il burro di karité nella versione grezza o raffinata: se non amate l’odore caratteristico di questo prodotto, scegliete la versione raffinata, priva di colore e odore.

Applicatene una piccola quantità sulle mani e massaggiate bene; per le mani screpolate, l’ideale è utilizzarlo di sera, prima di andare a dormire e di indossare dei guanti in cotone per tutta la notte. Dopo qualche giorno di applicazione le mani saranno guarite, morbide e prive di fastidiosi tagli e potrete continuare a prendervene cura con una semplice crema idratante che prevenga la comparsa di nuove screpolature.

Il consiglio in più
Se preferite, potete mescolare al burro di karitè un olio vegetale o gel di Aloe vera: in una ciotola, unite a due parti di burro di karité una parte di olio di mandorle dolci o di gel di aloe vera e mescolate con una frusta elettrica finché gli ingredienti saranno perfettamente amalgamati; conservate in un barattolo pulito da conservare al riparo da luce e calore per non più di tre mesi e applicate il prodotto una o più volte al giorno. Dopo due o tre giorni vedrete un netto miglioramento.

Se nonostante le cure dedicate alle vostre mani, dopo una settimana la pelle appare ancora secca, screpolata e arrossata e non avete notato nessun miglioramento, consultate il medico o il dermatologo: molte dermatiti vengono infatti confuse con normali screpolature della pelle causate dal freddo, ma necessitano di trattamenti diversi da quelli che abbiamo appena visto.

Dove trovare i prodotti per idratare le mani

Mandorle Dolci – Olio Vegetale

L’olio di mandorle dolci è un olio con moltissime proprietà emollienti, nutrienti ed elasticizzanti. La presenza di acidi grassi consente di idratare a fondo anche le pelli più aride e secche.

Gel 99% Ecobio Aloe Vera

Composto per il 99% da puro gel di aloe vera biologico, è una formulazione semplice e pura che mantiene inalterate le virtù della pianta fresca.

Burro di Karitè Biologico

Protegge, lenisce e rigenera pelle e capelli. Dall’odore neutro e colore bianco, il burro è ottenuto da agricoltura biologica senza l’utilizzo di solventi o antiossidanti.

Hai letto: Mani screpolate: quali sono i trattamenti naturali più efficaci?

LASCIA UN COMMENTO