Home Bellezza Consigli di bellezza Brufoli sulla schiena: le buone abitudini per prevenirli

Brufoli sulla schiena: le buone abitudini per prevenirli

Ultima modifica: 30 novembre 2016

15159
0
CONDIVIDI
Brufoli sulla schiena: cause prevenzione

I brufoli sulla schiena sono un problema che riguarda principalmente adolescenti e giovani adulti, vediamo perché e quali sono le buone abitudini che aiutano a liberarsene e le cattive abitudini da evitare.

Perché i brufoli sulla schiena sono più comuni nei giovani?

L’acne è una malattia della pelle molto comune nell’adolescenza e nei giovani adulti, ma può talvolta riscontrarsi anche in persone più anziane. La comparsa di brufoli e altri inestetismi riguarda principalmente il viso, ma non è infrequente che venga colpito anche il dorso. Brufoli e i punti neri che si localizzano sulla schiena sono quindi spesso una manifestazione dell’acne.

L’acne è più comune nell’adolescenza e tende a scomparire con l’aumentare dell’età perché il passaggio dalla pubertà all’età adulta è correlato con un’aumentata secrezione degli ormoni sessuali che, a sua volta, determina un incremento della secrezione delle ghiandole sebacee. Con l’aumentare dell’età la secrezione ormonale tende a stabilizzarsi, la produzione di sebo si riduce e diminuisce anche la predisposizione all’infiammazione della cute; in sintesi, con il passare degli anni si assiste a una progressiva riduzione delle cause alla base dell’acne.

Cattive abitudini che favoriscono la comparsa di brufoli sulla schiena

Ci sono però alcune azioni che si possono compiere e altre che vanno evitate per migliorare la situazione dei brufoli sulla schiena. Tra le cattive abitudini che dovremmo evitare e che favoriscono la comparsa dei fastidiosi brufoli sulla schiena ci sono:

  • Schiacciare o farsi schiacciare i brufoli dietro la schiena nel tentativo di liberarsene. Questa pratica è controproducente in quanto irrita ulteriormente la cute e favorisce il diffondersi dei batteri anche in altre zone della schiena.
  • Indossare abiti in tessuti sintetici che non consentono alla pelle di “respirare” e favoriscono la sudorazione.
  • Mangiare troppi cibi fritti e, in generale, alimenti molto grassi e difficoltosi da digerire.

Come prevenirli

Se sopra abbiamo visto le cattive abitudini, di seguito vediamo le buone abitudini utili a prevenire la comparsa dei brufoli:

  • Tenere ben pulita la pelle, facendosi spesso la doccia. Soprattutto, è fondamentale lavarsi bene dopo aver sudato molto, per esempio in seguito alla pratica di un’attività sportiva. Il detergente più adatto dipende dal caso specifico ed è dunque utile chiedere consiglio al dermatologo.
  • Sotto la doccia, usare il guanto di crine. Quest’abitudine aiuta a tenere la pelle libera da brufoli e punti neri. Non bisogna però esagerare, per non irritarla. Il guanto di crine va tenuto sempre molto pulito, per eliminare eventuali germi o batteri che potrebbero annidarsi al suo interno.
  • Usare abbigliamento in cotone o altri materiali naturali traspiranti.
  • Seguire una dieta sana ed equilibrata, povera di grassi e alimenti eccessivamente elaborati.
  • Limitare il consumo di alcolici.

Infine ricordiamo che in caso di problemi di acne occorre rivolgersi a un dermatologo che, dopo aver valutato attentamente la situazione, porrà la diagnosi e imposterà una terapia adeguata.

Hai letto: Brufoli sulla schiena: le buone abitudini per prevenirli
Margherita Russo
Traduttrice, redattrice e blogger specializzata in contenuti per la medicina. Ha un blog, Apprendista mamma, in cui tratta vari temi legati alla maternità, con particolare attenzione a benessere di mamma e bambino. Scrive per portali e blog che si occupano di salute naturale e stile di vita sano.www.testimedici.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here