Home Alimentazione Mangiare sano Olio di ricino: proprietà, usi e controindicazioni

Olio di ricino: proprietà, usi e controindicazioni

Ultima modifica: 14 settembre 2017

115872
7
CONDIVIDI
Olio di ricino proprieta e come usarlo

L’olio di ricino si ottiene per spremitura a freddo dei semi della Ricinus communis, una pianta molto comune in India. È noto soprattutto per l’effetto lassativo, ma può avere numerosi altri impieghi. Attenzione alle controindicazioni.

L’olio di ricino ha un colore giallo paglierino e un aspetto molto denso e vischioso; il sapore e l’odore non sono gradevoli. Grazie alla viscosità che lo caratterizza non gela mai, neanche a temperature sotto lo zero.

Contiene una quantità molto elevata di acido ricinoleico, un acido grasso insaturo che gli conferisce quelle proprietà per cui viene tanto apprezzato nell’industria farmaceutica e in quella chimica. Contiene una sostanza, la ricina, che presenta un’elevata tossicità se inalata, assunta per bocca o iniettata. La ricina non sembra, invece, essere velenosa per contatto.

L’olio di ricino, che si ricava dalla spremitura a freddo dei semi del Ricinus communis, è un rimedio naturale particolarmente efficace come lassativo a patto che sia puro e di buona qualità. Oggi, per trattare il problema della stipsi, si scelgono in realtà nella maggior parte dei casi soluzioni che potremmo definire “più dolci”, quest’olio presenta infatti delle possibili controindicazioni (di cui parliamo più sotto).

L’olio di ricino è particolarmente apprezzato anche come rimedio di bellezza grazie alle tante proprietà che vanta questo prodotto. Scopriamo adesso quali sono i benefici che offre e in quali situazioni può essere un rimedio da sperimentare.

Olio di ricino: proprietà e benefici

L’olio di ricino ha interessanti proprietà antinfiammatorie, idratanti, antibatteriche, antimicotiche, rinforzanti e lassative. Approfondiamole in dettaglio.

✓ L’olio di ricino come lassativo

Sono note le proprietà lassative dell’olio di ricino. Si tratta di un prodotto dall’azione molto forte che può però portare alla comparsa di diversi effetti collaterali. Per questo va utilizzato solo per periodi di tempo brevi e a dosi molto basse.

✓ L’olio di ricino per la bellezza della pelle

L’olio di ricino viene spesso impiegato per via topica e può essere utile per risolvere diverse problematiche cutanee: dermatiti, acne, prurito e micosi. Ha, infatti, un elevato potere antifungino ed antibatterico che aiuta a risolvere le infezioni della pelle. È dotato inoltre di effetto antinfiammatorio, può aiutare quindi anche quando compaiono irritazioni o arrossamenti.

Ė anche un ottimo idratante; utilizzato sulla pelle secca o screpolata, infatti, crea una sorta di pellicola protettiva che riduce la dispersione dei liquidi. Essendo molto vischioso e denso, può essere mischiato con olio di mandorle dolci, in modo da ottenere un prodotto più facilmente spalmabile. A piacere, si può aggiungere qualche goccia della propria essenza preferita.

✓ L’olio di ricino per la bellezza dei capelli

La stessa azione idratante e antinfiammatoria che si evidenza sulla pelle quest’olio è in grado di espletarla anche su capelli e cuoio capelluto. Se si utilizza olio di ricino con costanza si riesce a rinforzare i capelli, evitando la caduta e trattando le doppie punte. Ottimo anche per riequilibrare il sebo. In particolare, quest’olio è utile per:

  • Ammorbidire i capelli secchi e sfibrati;
  • Previenire la formazione delle doppie punte;
  • Aiutare a riequilibrare la quantità di sebo;
  • Ha proprietà rinforzanti ed è utile anche in caso di caduta dei capelli.

✓ L’olio di ricino contro l’artrite e altri dolori

Dato il potere antinfiammatorio, l’olio di ricino può rivelarsi utile anche per alleviare i fastidi dell’artrite. Bisogna in questo caso applicarlo localmente facendo degli impacchi utilizzando delle pezze calde. Indicato anche per il trattamento di altri dolori, come ad esempio crampi dovuti al ciclo mestruale o problemi muscolari.


Usi dell’olio di ricino

1 Olio di ricino contro la stitichezza

Non superare mai la dose di 1 cucchiaio di olio di ricino al giorno e chiedere prima il parere del proprio medico per valutare se assumere questo o altri rimedi anti-stipsi dall’azione più delicata.

2 Idratante per la pelle e contro le macchie

L’olio di ricino può sostituire le creme idratanti per il viso o per il corpo. Ne basta una piccola dose da applicare sulla pelle massaggiando delicatamente. Contribuirà ad alleviare anche la presenza di eventuali macchie scure.

3 Per trattare problemi dermatologici

L’azione antinfiammatoria, lenitiva e idratante di questo olio lo rende un rimedio adatto anche in caso di problemi dermatologici come psoriasi, eczemi, dermatiti, acne, ecc. Anche in questo caso se ne possono applicare poche gocce al bisogno sulle zone infiammate.

4 Olio di ricino sui capelli

L’olio di ricino sui capelli si può usare per realizzare impacchi rinforzanti e anti caduta da fare prima di procedere al normale lavaggio con uno shampoo neutro e delicato. Lasciare l’olio in azione su capelli e cuoio capelluto per circa 15-20 minuti, ma se potete anche più a lungo.

5 Sulle unghie

Si può applicare ogni sera sulle unghie in piccole quantità massaggiando delicatamente. In questo modo si contribuisce a rinforzarle evitando che si sfaldino o si rompano.

6 Contro i dolori

Per alleviare i dolori dell’artrite massaggiate dell’olio di ricino sulla zona interessata e poi applicatevi sopra per un tempo di circa 45 minuti una borsa dell’acqua calda oppure immergete una pezza di lana direttamente nell’olio e posizionatela a mo’ di impacco sulle zone dolenti. È l’azione combinata di olio e calore a creare sollievo dal dolore. Gli stessi impacchi si possono fare in caso di dolori muscolari o crampi e fastidi dovuti al ciclo mestruale.

7 Altri usi dell’olio di ricino

L’olio di ricino può essere utilizzato anche per contrastare l’onicomicosi, ovvero infezioni fungine delle unghie, ritenzione idrica associata a dolori articolari, verruche e anche per rinforzare le ciglia e sopracciglia. A livello cosmetico si può usare anche come contorno occhi, come struccante o come rimedio naturale per ammorbidire i calli.

Come assumere l’olio di ricino come lassativo

Se si vuole assumere l’olio di ricino come lassativo è importante attenersi alla dose consigliata e sicura che, secondo le indicazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità e della Fao, è di 0,7 mg/chilo che corrisponde ad un cucchiaio di olio al giorno. Parliamo ovviamente degli adulti, questo rimedio è assolutamente sconsigliato per i bambini.

Nella maggior parte dei casi bisogna attendere alcune ore prima di riscontrare l’effetto desiderato (solitamente dalle 4 alle 6 ore), calcolate dunque il momento più adatto all’assunzione di questo rimedio in base alle vostre esigenze organizzative e logistiche.

Tenete presente poi che, come abbiamo anticipato, il sapore dell’olio di ricino è decisamente forte e anche l’odore è parecchio pungente e sgradevole. Ricordatevi che, soprattutto se soffrite di alcune patologie o assumete farmaci, è bene chiedere parere al proprio medico prima di assumere questo o altri rimedi naturali.

Olio di ricino: vendita e prezzo

L’olio di ricino è un prodotto di uso comune che si trova facilmente in qualunque farmacia, erboristeria o nei negozi biologici. In alcuni casi è reperibile anche nei tradizionali supermercati ma devono essere ben forniti e dotati di un reparto dedicato alla parafarmacia o alla salute naturale. Un altro modo pratico e comodo per acquistare olio di ricino è online, dove si trova disponibile di diverse marche, formati e costi.

Il prezzo dell’olio di ricino, a seconda del quantitativo, del marchio che lo commercializza e di altre variabili come ad esempio se si tratta di un prodotto biologico e puro al 100%, va da circa 2 euro a circa 20 euro.

Soprattutto se intendete assumerlo come lassativo, dovete prestare particolare attenzione al fatto che sia di buona qualità e che preveda questo tipo di utilizzo ovvero che sia adatto per uso interno (non tutti lo sono).

Olio di ricino: controindicazioni

L’olio di ricino è un rimedio naturale non esente da controindicazioni, soprattutto se si assume per via interna. L’effetto lassativo di questo olio è molto forte e spesso sconsigliato a chi soffre di patologie come ulcera, sindrome da intestino irritabile, colite, diverticolite, emorroidi, prolasso e altre irritazioni gastriche o intestinali.

In questi casi infatti, l’ipersensibilità della zona associata all’azione di questo olio, potrebbe far comparire effetti collaterali come crampi addominali e diarrea. È per questo che, come dicevamo all’inizio, nella maggior parte dei casi oggi si scelgono rimedi lassativi dall’azione più delicata sulla mucosa intestinale.

Anche facendone un uso esterno possono verificarsi episodi di particolare sensibilità al prodotto che portano alla comparsa di rossori, eritemi, prurito o sfoghi allergici. Se si utilizza per la prima volta è sempre bene spalmare una piccola quantità di olio su un punto di pelle ben delimitato e, solo dopo aver accertato l’assenza di reazioni, procedere con l’applicazione sul resto del corpo o del cuoio capelluto.

Avete mai utilizzato l’olio di ricino? Quali benefici avete riscontrato? Fateci sapere la vostra esperienza nei commenti.

Olio di ricino: dove si compra online

Olio di Ricino per Viso e Corpo

L’olio vegetale di Ricino ha proprietà ristrutturanti e nutrienti. Ottimo da usare nella cura dei capelli sfibrati e secchi.

Olio di Ricino – 100ml

L’olio di ricino è usato come ammorbidente, emolliente ed antinfiammatorio, utile in caso di pelle secca, screpolata o fessurata e particolarmente indicato per rinforzare capelli.

Hai letto: Olio di ricino: proprietà, usi e controindicazioni
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

7 COMMENTI

  1. Mia zia, di sessant’anni, l’ha usato con successo per far ricrescere i peli del pube; io l’ho usato sulle sopracciglia e si sono rinfoltite…

  2. io ho usato varie volte l’olio di ricino x uso interno con risultati ottimi a digiuno alla mattinao prima di coricarmi , da un po di doloretti ma sono sopportabili ma ripulisce molto bene dalle scorie e residui intestinali .
    è uno degli oli piu usati nella medicina ayurvedica che si chiama Castor oil in inglese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here