Home Alimentazione Mangiare sano Olio di cocco extravergine, il grasso che fa bene alla salute!

Olio di cocco extravergine, il grasso che fa bene alla salute!

Ultima modifica: 8 dicembre 2016

4976
0
CONDIVIDI
Olio di cocco ad uso alimentare: proprietà e benefici

Se pensate che tutti i grassi siano dannosi per la nostra salute, probabilmente non conoscete le proprietà dell’olio di cocco! Lo sapevate che riduce l’appetito, vi fa bruciare più calorie e può aiutarvi a perdere peso?

Sempre più studi scientifici lo dimostrano: l’olio di cocco, un grasso vegetale estratto dalla polpa della noce di cocco, benché abbia, come il burro e l’olio di palma, un’elevata percentuale di acidi grassi saturi (circa l’82%) non è un grasso così dannoso, anzi possiamo considerarlo un alimento sano che ha importanti effetti benefici, se scelto di qualità e consumato nelle giuste dosi.

Lo conoscono bene i Tokelauani, popolazione del Sud del Pacifico, che utilizzano il cocco come alimento predominante della propria dieta e che godono di ottima salute nonostante siano noti per essere i maggiori consumatori di grassi saturi del mondo!

Qual è quindi il segreto dell’olio di cocco? La sua composizione! Contiene un particolare tipo di grasso, i trigliceridi a catena media, che il nostro organismo metabolizza in maniera diversa rispetto agli altri: infatti, questi grassi vengono inviati direttamente al fegato attraverso il tratto digestivo, dove vengono usati per ricavare energia o per essere trasformati in chetoni.

Valori nutrizionali per 100g di olio di cocco:
Acqua0,03 g
kcal892
Proteine0 g
Grassi99,06 g
di cui saturi82,475 g
Carboidrati0 g
di cui zuccheri0 g
Fibre0 g
Colesterolo0 mg
Fitosteroli86 mg
(fonte USDA)

Olio di cocco: proprietà nutrizionali e benefici

La sua particolare composizione, conferisce all’olio di cocco proprietà importanti, che vanno dallo stimolare il metabolismo fino al combattere virus e batteri. Inoltre può essere un’importante alleato nella cura del corpo avendo proprietà idratanti e di protezione.
Vediamo in dettaglio tutti i benefici dell’olio di cocco:

Aiuta a bruciare più calorie

È stato dimostrato che i trigliceridi a catena media, di cui, come abbiamo visto, l’olio di cocco è ricco, hanno l’effetto generale di stimolare il metabolismo a funzionare più velocemente e quindi a bruciare più calorie. È stato calcolato che un consumo giornaliero di 15-30 gr. di trigliceridi a catena media aumenti il dispendio energetico del 5%, per un totale di circa 120 Kcal bruciate al giorno.

Aiuta a perdere grasso, soprattutto quello addominale

Proprio perché stimola il metabolismo, l’olio di cocco può essere un’importante alleato per chi vuole perdere peso: uno studio del 2009 ha dimostrato che il consumo nelle donne di 30ml (3 cucchiai) di olio di cocco al giorno per 12 settimane non solo non causa aumento di peso, ma determina anche una riduzione del grasso addominale o viscerale, un tipo di grasso molto pericoloso e difficile da perdere, che contribuisce a maggiori problemi cardiaci. Tenete presente che questa proprietà dell’olio di cocco non aiuta solo gli essere umani ma anche i nostri amici a 4 zampe!

Riduce l’appetito, favorendo la sazietà

Un’altra caratteristica interessante dell’olio di cocco è che può ridurre il senso di fame, aumentando il senso di sazietà e facilitando in questo modo il controllo del peso. Questo sembra essere dovuto all’azione dei corpi chetonici che si formano nel fegato a seguito della trasformazione degli acidi grassi a catena media.

Mantiene in salute il cuore

Molti studi hanno dimostrato come il regolare consumo di olio di cocco riduca i rischi cardiovascolari grazie alla diminuzione dei livelli di colesterolo totale, cattivo (LDL) e trigliceridi, mentre, aumentando i livelli di colesterolo buono (HDL) agirebbe come potente antiossidante e antistress.

L’olio di cocco ha proprietà antimicrobiche

Grazie all’azione dell’acido laurico (che costituisce circa il 50% degli acidi grassi dell’olio di cocco) e al monogliceride monolaurino, l’olio di cocco protegge dall’attacco di virus e batteri e può anche contribuire a combattere i lieviti, i funghi e la candida.

Mantiene in salute il cervello

Un altro effetto che è stato dimostrato derivare dal consumo di trigliceridi a catena media è un miglioramento immediato della funzionalità cerebrale in pazienti con forme lievi di malattia di Alzheimer. Altri studi supportano questi risultati, facendo risultare i trigliceridi a catena media potenziali agenti terapeutici nella malattia di Alzheimer.

L’olio di cocco per la cura del corpo

Altra particolarità, l’olio di cocco è un meraviglioso idratante per la pelle e per i capelli in quanto ha una buona quantità di vitamina E, un antiossidante molto protettivo. Studi su persone con pelle secca mostrano che l’olio di cocco può migliorare il tasso di umidità e il contenuto lipidico del derma.


Un’altra applicazione per la cura del corpo è come collutorio: l’olio di cocco può infatti uccidere alcuni dei batteri nocivi nella bocca, migliorare la salute dentale (si può utilizzare al posto del dentifricio in quanto ha anche un potente effetto sbiancante e anti-macchia) e ridurre l’alito cattivo.


In ultimo, può essere utilizzato come protezione solare per i capelli, utile nel ridurre i danni dei capelli, bloccando circa il 20% dei raggi solari ultravioletti.

Olio di cocco: controindicazioni


L’utilizzo dell’olio di cocco non ha particolari controindicazioni l’importante è non esagerare, si tratta pur sempre di un grasso, in buona parte saturo. Nella nostra dieta, infatti, non dovremmo assumere più del 10% di grassi saturi!
Per avere benefici gli studi parlano di 2 cucchiai al giorno.

La qualità che va scelta per il consumo alimentare è esclusivamente extravergine, si tratta di un olio di cocco ottenuto per spremitura a freddo, non raffinato, non deodorato, non decolorato; tutte queste caratteristiche garantiscono un alto contenuto di acido laurico e la conservazione delle vitamine come la E.

Inoltre, ricordatevi che se utilizzate quest’olio regolarmente per la cura del corpo è preferibile scegliere un olio di cocco extravergine biologico, per ridurre l’assorbimento di tossine e pesticidi.

Curiosità
L’olio di cocco è solido a temperatura ambiente, va conservato fuori dal frigorifero e al buio. Ha anche un’ottima resistenza al calore cosa che lo rende un grasso particolarmente indicato nelle cotture ad alte temperature anche se di certo non è fra gli oli più economici da utilizzare! Ma con un po’ di fai da te è possibile autoprodurlo in casa con pochissimi strumenti a partire dalla farina di cocco o dalla polpa della noce di cocco.
E voi avete mai pensato di autoprodurvelo? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti!

Dove comprare l’olio di cocco extravergine

Olio di Cocco vergine

Olio di cocco vergine biologico – viene spremuta delicatamente la polpa di cocco puro, bianco freddo. Non c’è raffinazione, cioè, nessun imbianchimento o deodorazione.

Olio di cocco puro al 100%

L’Olio di Cocco Rapunzel, è un olio vergine, puro al 100% dal delizioso sapore esotico. Ideale per la cottura e la frittura dei cibi, può essere utilizzato anche per la cura del corpo.

Hai letto: Olio di cocco extravergine, il grasso che fa bene alla salute!
Alessandra Esposito
Biologa Nutrizionista laureata in Scienze Biologiche con 110 e lode presso l’Università degli studi di Pavia, ha frequentato il Master di Specializzazione in Nutrizione Umana e Alimentazione e il Master in Nutrizione Culinaria. Da Luglio 2013 svolge l’attività professionale presso lo studio di Vigevano e quello di Verona e organizza corsi di educazione alimentare. Ha collaborato con la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA, stila articoli di carattere scientifico-nutrizionale per magazine che si occupano di stile di vita sano, è la consulente nutrizionale del progetto VEGAE e la curatrice del blog d’informazione nutrizionale I Love Foods. www.nutrizionistaesposito.it

LASCIA UN COMMENTO