Home Alimentazione Mangiare sano Melone, drenante e rinfrescante: ecco proprietà, benefici e controindicazioni

Melone, drenante e rinfrescante: ecco proprietà, benefici e controindicazioni

Ultima modifica: 16 luglio 2017

17345
1
CONDIVIDI
Melone: proprietà, benefici, calorie e controindicazioni

Povero di calorie e ricco di proprietà, il melone è un frutto perfetto per mantenersi in forma durante il periodo estivo. Ricco di antiossidanti, vitamine e sali minerali è perfetto per contrastare la spossatezza dovuta al caldo eccessivo. Scopriamo insieme le proprietà del melone.

Il melone è un frutto estivo ricco di proprietà. Il suo nome scientifico è Cucumis melo e appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae della quale fa parte anche l’anguria. Non è chiara l’origine esatta di questa pianta, ma sembra essere o asiatica oppure africana. In Italia, invece, è stato introdotto in età cristiana.

I maggiori produttori a livello mondiale sono l’Asia e l’Europa, soprattutto Spagna, Francia e Italia. Per crescere e maturare la pianta di melone ha bisogno di un clima caldo.

La pianta è caratterizzata da un fusto rampicante mentre il frutto ha una forma ovale o tondeggiante, con la buccia gialla o retata e la polpa bianca o arancione, che racchiude i semini, caratterizzata da un sapore dolce e succoso ma solo se ha raggiunto il giusto grado di maturazione. Le varietà più conosciute di melone sono tre: il melone retato, il melone di Cantalupo e il melone d’inverno.

Il melone retato è una varietà molto profumata, può avere una forma tonda o ovale ed è caratterizzato dalla buccia a rete dal colore grigio-marroncino e con righe verdi lunghe.

Il melone di Cantalupo è caratterizzato da un profumo intenso e ha una forma ovale, una buccia liscia o rugosa di colore grigio verde e una polpa arancione. Il nome deriverebbe da una cittadina in provincia di Rieti in cui il melone sarebbe comparso per la prima volta in Italia, importato dall’Asia.

Il melone d’inverno è una specie con la buccia gialla e la polpa bianca molto succosa e dolce che si consuma da settembre a dicembre. Tutte le varietà presentano proprietà benefiche per la salute. Approfondiamole insieme.

Melone: calorie e valori nutrizionali

Come abbiamo visto, il melone ha poche calorie (solo 34 ogni 100 gr di parte edibile), pertanto è un frutto alleato della dieta. Inoltre è ricco di acqua (90%) quindi ha un elevato potere saziante ed ha potere diuretico, utile per depurare i reni. Previene inoltre la disidratazione dovuta alla sudorazione eccessiva del periodo estivo e permette di reintegrare i sali minerali persi.

Valori nutrizionali per 100g di melone:
Acqua 90,15 gr
kcal 34
Proteine 0,84 gr
Grassi 0,19 gr
Fibre 0,9 gr
Carboidrati 8,16 gr
Calcio 9 mg
Ferro 0,21 mg
Magnesio 12 mg
Fosforo 15 mg
Potassio 267 mg
Viamina C 36,7 mg (61,2% RDA)
Vitamina B1 0,041 mg (2,9% RDA)
Vitamina B2 0,019 mg (1,2% RDA)
Vitamina B3 0,734 mg (4,1% RDA)
Vitamina B5 0,105 mg (1,8% RDA)
Vitamina B6 0,072 mg (3,6% RDA)
Folati 21 µg (10,5% RDA)
Vitamina A 7169 µg (21,1% RDA)
Beta-carotene 2020 µg
Vitamina K 2,5 µg (3,6% RDA)
Indice glicemico 75
Colesterolo 0 g

Melone: proprietà nutrizionali

Il melone è un frutto ricco di antiossidanti, soprattutto beta-carotene, di sali minerali, in particolare potassio, e vitamine. Tra queste, le più abbondanti sono la vitamina C e i folati. Diamo uno sguardo alle proprietà degli elementi presenti nel melone.

  • Beta-carotene: è un pigmento giallo-arancione che conferisce questo colore ai vegetali. Il melone è ricco di questa sostanza che ha la proprietà di contrastare l’azione dei radicali liberi in quanto è dotata di una forte attività antiossidante. Rappresenta il precursore della Vitamina A, in cui viene convertito dall’organismo, a sua volta essenziale per la crescita e la differenziazione cellulare e indispensabile per il corretto funzionamento della visione;
  • Potassio: questo minerale si occupa di vari processi vitali: l’equilibrio acido-base, la trasmissione degli impulsi nervosi e la contrazione muscolare. E’ in grado di ridurre la pressione arteriosa e di regolare anche i battiti cardiaci;
  • Niacina: questa vitamina ha un’azione vasodilatatrice, abbassa il colesterolo cattivo e fa parte di due coenzimi che sono coinvolti nel metabolismo.
  • Vitamina C: il melone è ricco di vitamina C, sostanza che presenta una forte attività antiossidante, proteggendo dai danni provocati dai radicali liberi e quindi dall’invecchiamento. Stimola anche il sistema immunitario e protegge da stati influenzali e raffreddore. Una carenza di vitamina C comporta infezioni ricorrenti, stanchezza, dolori muscolari e perdita di appetito.
  • Folati: rappresentano i precursori dell’acido folico (o vitamina B9), una vitamina fondamentale per numerose funzioni cellulari. Essa regola la crescita e la riproduzione e partecipa alla sintesi di alcuni amminoacidi e dell’emoglobina, la proteina responsabile del trasporto di ossigeno nei tessuti. E’ inoltre indispensabile la corretta funzione cerebrale.

Melone: benefici per la salute

L’azione svolta dai componenti presenti, conferisce al melone proprietà benefiche per il nostro organismo. In particolare è un ottimo diuretico, protegge la pelle e la vista e svolge una buona azione antiossidante. Vediamo più in dettaglio quali sono tutti i benefici di questo buonissimo frutto.

✓ Antiossidante e antitumorale

Grazie all’elevata quantità di beta-carotene presente nel melone, questo frutto presenta un’ottima attività antiossidante per cui il suo consumo è raccomandato per prevenire i danni causati dai radicali liberi quindi l’invecchiamento cellulare e i tumori.

✓ Riduce la pressione arteriosa

Il potassio contenuto nel melone aiuta a stimolare la diuresi e quindi ad eliminare i liquidi in eccesso, riducendo di conseguenza i valori della pressione arteriosa.

✓ Protegge la vista

La presenza di Vitamina A nel melone garantisce la salute degli occhi, proteggendo dalla degenerazione maculare, una patologia dovuta al processo di invecchiamento dell’occhio.

✓ Stimola il sistema immunitario

L’alto contenuto di Vitamina C del melone protegge dall’attacco di virus e batteri in quanto stimola le difese immunitarie.

✓ Contrasta la ritenzione idrica e la cellulite

L’elevato contenuto di acqua del melone e la buona quantità di potassio stimolano la diuresi e quindi contrastano la ritenzione idrica e la comparsa della cellulite.

✓ Previene infarti e ictus

Quest’azione protettiva è dovuta ad una sostanza contenuta nel melone, l’adenosina, che ha un’azione fluidificante del sangue riducendo il rischio di queste patologie.

✓ È cicatrizzante

La vitamina C contenuta in questo frutto stimola la produzione di collagene, quindi ha potere cicatrizzante. 100 grammi di melone contengono un quantitativo di Vitamina C che soddisfa il 61% del fabbisogno giornaliero!

✓ Mantiene in salute i reni

Grazie all’elevato contenuto di acqua, il consumo di melone stimola la diuresi e quindi mantiene i reni in salute.

✓ Favorisce l’abbronzatura

Il melone, come tutti i vegetali di colore arancio, è ricco di beta-carotene, sostanza che stimola la produzione di melanina, favorisce una corretta abbronzatura e aiuta a progettere la pelle dai danni dei raggi uv.

Melone: come utilizzarlo e consumarlo

Si consiglia di acquistare il melone con la buccia non sciupata e ben sodo, possibilmente da agricolutra biologica. Il melone va consumato fresco, dopo aver eliminato la buccia e i semi. Può essere gustato come spuntino a metà mattina o pomeriggio oppure può anche essere utilizzato per preparare frullati e succhi dissetanti. Ottimi gli accostamenti con fragole, pesche, limone, cetrioli, sedano o albicocche.

Il melone può essere utilizzato anche per le sue proprietà cosmetiche: il succo di melone ottenuto con la centrifuga può essere utilizzato sulla pelle esposta al sole per il suo effetto rinfrescante e decongestionante. Possiamo anche usare il melone per fare una maschera per la pelle del viso, rendendola morbida e vellutata. Basta frullare 3 cucchiai di polpa ben matura con un cucchiaino di miele e qualche cucchiaio di latte di mandorla non zuccherato. Lasciate agire sulla pelle per 15 minuti prima di sciacquare.

Melone: controindicazioni

Il melone, anche se ricco di benefici, ha delle controindicazioni. In particolare, poiché possiede un indice glicemico alto, il suo consumo abituale è sconsigliato ai diabetici soprattutto se abbinato ad altri alimenti ad alto indice glicemico come la pasta e il pane.

Non consumatene grandi quantità perché l’elevato contenuto di potassio potrebbe provocare crampi muscolari. La sua assunzione è anche sconsigliata anche a chi soffre di disturbi gastrici.

E voi, quanto melone consumate d’estate sotto l’ombrellone? Condividete le numerose proprietà di questo frutto con i vostri amici e fateci sapere come vi piace mangiarlo lasciando un commento!

Hai letto: Melone, drenante e rinfrescante: ecco proprietà, benefici e controindicazioni
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/. Per contatti telefonici: 3421474619

1 COMMENTO

  1. frullo la polpa di un melone con pochissimo vino bianco, mezzo cucchiaio di miele e una spolverata di peperoncino piccante in polvere- frullo brevemente e servo subito. Il melone è stato appena tolto dal frigorifero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here