Home Alimentazione Mangiare sano Latte di soia: proprietà e ricetta per farlo in casa

Latte di soia: proprietà e ricetta per farlo in casa

Ultima modifica: 14 novembre 2016

5008
0
CONDIVIDI
Latte di soia fatto in casa: proprietà e ricetta

Il latte di soia fatto in casa è più saporito e meno adulterato rispetto a quello che si trova in commercio, oltre ad essere più economico. Vediamone le proprietà, l’utilizzo e la ricetta per prepararlo.

Cos’è il latte di soia

Il latte di soia si ottiene per cottura e filtrazione dei semi contenuti nel frutto leguminoso Glycine max, erba annuale originaria della Cina e appartenente alla famiglia delle Fabaceae, la stessa di ceci, lenticchie, fagioli e piselli.

Il latte di soia è una varietà di latte vegetale che viene utilizzato in sostituzione al latte vaccino da chi ha scelto di seguire una dieta vegana e non solo; infatti il latte di soia non contiene lattosio e colesterolo e può quindi essere consumato anche da chi soffre di intolleranza al lattosio o da chi ha livelli troppo alti di colesterolo. Il latte di soia chiaramente non contiene glutine, quindi può essere assunto anche da celiaci.

Rispetto al latte vaccino, il latte di soia apporta all’organismo quantità inferiori di calcio; per questo durante la preparazione, come vedremo, si aggiunge in fase di cottura l’alga kombu, ricca appunto di calcio.

Latte di soia: proprietà e valori nutrizionali

Per preparare il latte di soia si utilizzano i semi di soia gialla. I semi di soia contengono il 35-40% di proteine, oltre a lipidi e fibre; tali proteine, assunte in sostituzione di quelle di origine animale, sono in grado di abbassare i livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.

Inoltre il latte di soia è meno grasso e ha meno calorie rispetto al latte vaccino. Degni di nota sono gli isoflavoni contenuti nei semi di soia: questi hanno attività estrogenica e pare siano in grado di ridurre l’incidenza di malattie ormonali, di manifestazioni della menopausa e osteoporosi e di cancerogenesi al seno e alla prostata.

Latte di soia: ricetta per farlo in casa

Il latte di soia si trova sia nei negozi che vendono prodotti biologici sia al supermercato ma è possibile prepararlo in casa, utilizzando, come già detto, la soia gialla. 
Vediamo cosa serve e come si prepara il latte di soia.

Ingredienti per 2 litri di latte
  • 
200 grammi di fagioli di soia gialla, meglio se biologica
  • 2,5 litri d’acqua, per l’ammollo e per la cottura

 

Come procedere
  • Per prima cosa sciacquate i fagioli di soia e metteteli in ammollo per dodici-ventiquattro ore coperti d’acqua.
  • Trascorso il tempo necessario per l’ammollo, scolate e sciacquate i fagioli e rimuovete le “bucce”; per compiere questa operazione, ponete i fagioli in acqua e mescolateli con le mani, di modo che le pellicine vengano a galla.
  • Portate a bollore poco più di due litri d’acqua in una pentola capiente. Quando l’acqua sarà arrivata a bollore, versatene qualche mestolo sui fagioli di soia e iniziate a frullare con un frullatore ad immersione. Continuate ad aggiungere acqua a poco a poco e frullate fino ad ottenere una purea omogenea.
  • Trasferite il composto nella pentola, dove sarà rimasta dell’acqua; abbassate la fiamma e lasciate cuocere a fuoco basso per circa un quarto d’ora, mescolando di continuo, finché non noterete più schiuma in superficie.
  • Durante la cottura possono essere aggiunti zucchero, sale, vaniglia, cannella a seconda dell’uso che pensate di fare del latte. È possibile aggiungere anche alga kombu, utile per aumentare l’apporto di calcio.
  • Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire il composto. Filtratelo poi poco alla volta con un telo in cotone e un grande colino, per separare il latte dall’okara, la parte non disciolta della soia. Strizzate per bene il telo per far fuoriuscire tutto il latte, che raccoglierete in un contenitore posto sotto al colino.
  • Trasferite il latte in una o più bottiglie di vetro da conservare in frigorifero per al massimo una settimana.

Con queste dosi si ottengono circa due litri di latte di soia e circa 200 grammi di okara; non buttate l’okara poiché questa può essere utilizzata per preparare polpette, burger vegetali o aggiunta all’impasto di preparazioni dolci e salate.

Utilizzo del latte di soia

Il latte di soia può essere consumato al naturale o con l’aggiunta di zucchero e cacao in sostituzione al latte vaccino a colazione o durante la giornata, sia freddo che caldo.

Dolcificato o aromatizzato si utilizza per realizzare dolci, nell’impasto di torte, biscotti, crêpes e nelle ricette di creme e budini o per preparare yogurt vegetale o frullati.
Nella versione al naturale è un’ottima base per la preparazione di panna, besciamella, salse tipo maionese, yogurt vegetale, tofu e alternative alla margarina.

Latte di soia: gli ingredienti per farlo in casa

Soia Gialla Bio

Soia gialla da agricoltura biologica, ottima per preparare latte di soia e altri derivati. Si consiglia l’aggiunta di un pizzico di sale.

Alga Kombu

Le alghe della linea Algamar, sono raccolte nel nord della Spagna e sono certificate biologiche secondo la normativa europea.

Hai letto: Latte di soia: proprietà e ricetta per farlo in casa

LASCIA UN COMMENTO