Home Alimentazione Mangiare sano Goji Berry, le bacche della salute: ecco benefici, consigli d’uso e controindicazioni

Goji Berry, le bacche della salute: ecco benefici, consigli d’uso e controindicazioni

Ultima modifica: 10 aprile 2017

58098
46
CONDIVIDI
Bacche di goji: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

Le bacche di goji sono un alimento che negli ultimi anni ha spopolato tra gli amanti della salute e del benessere naturale. Ma quali sono le proprietà e i benefici di queste bacche di origine tibetana? Scopriamo come utilizzarle e anche le possibili controindicazioni.

Le bacche di goji (Lycium barbarum) appartengono alla famiglia delle Solanacee e sono da tempo apprezzate nei paesi dove crescono più rigogliose (Tibet, Mongolia e alcune regioni della Cina) grazie alle loro proprietà per le quali si sono meritate anche il soprannome di “frutti di lunga vita”.

  • Contrastano l’invecchiamento cellulare
  • Donano a pelle e capelli un aspetto sano
  • Aiutano a dimagrire
  • Rinforzano le difese immunitarie
  • Fanno bene agli occhi stanchi dal computer
  • Aiutano a controllare il colesterolo
  • Donano senso di sazietà
  • Regolano l’intestino
  • Sono ricche di vitamina C
  • Sostengono il sistema immunitario

In effetti queste piccole bacche di colore rosso, vantano diversi benefici per la salute dovuti in particolare alla presenza di alcuni principi attivi in esse contenuti.

Le bacche di goji si trovano facilmente disponibili in tante versioni, la più comune sono le bacche essiccate seguite dal succo che per essere di buona qualità deve contenere 100% goji.

Esistono poi prodotti arricchiti con queste bacche come ad esempio muesli, barrette, biscotti, mix di frutta secca, zuppe e tanto altro. Più difficile trovare disponibile il frutto fresco. Ma passiamo adesso alle proprietà del Goji.

Bacche di Goji: proprietà e benefici

Le bacche di goji, conosciute internazionalmente come Goji Berry, apportano circa 350 calorie ogni 100gr di prodotto, sono ricche di fibre, di vitamina C e sostanze antiossidanti che gli conferiscono interessanti proprietà. Prima di conoscerle però diamo uno sguardo ai valori nutrizionali di queste bacche.

Valori nutrizionali per 100g di bacche di goji essiccate:
Acqua 7,5 g
kcal 349
Proteine 14,26 g
Grassi 0,39 g
di cui saturi 0 g
Carboidrati 77,06 g
di cui zuccheri 45,61 g
Fibre 13 g
Vitamina C 48,4 mg
Vitamina A 26822 UI
Indice glicemico 29
Colesterolo 0 g
(fonte USDA)

✓ Antiossidanti

Tra le proprietà delle bacche di goji più interessanti vi è la ricchezza in antiossidanti: soprattutto flavonoidi, carotenoidi e acido linoleico, utili a contrastare i radicali liberi e dunque l’invecchiamento cellulare. Ecco perché si considera il Goji un frutto della longevità.

✓ Un pieno di vitamine e sali minerali

Mangiare il giusto quantitativo di bacche di goji consente di fare il pieno di vitamine (soprattutto vitamina C) e sali minerali. Questi piccoli frutti, tra l’altro, sono ricchi anche di aminoacidi. In generale dunque hanno un effetto energizzante.

✓ Aiutano il sistema immunitario

Grazie al loro contenuto di vitamina C e di altre sostanze, le bacche di goji sono un buon sostegno al sistema immunitario nella difesa quotidiana da virus, batteri e altri microrganismi.

✓ Regolano gli zuccheri nel sangue

Queste bacche hanno un basso indice glicemico e contribuiscono a tenere a bada gli zuccheri nel sangue.

✓ Stimolano il metabolismo e regolano l’intestino

Tra i benefici delle bacche di goji vi è la capacità di stimolare il metabolismo, ciò concretamente significa che possono essere utilizzate anche nelle diete dimagranti come aiuto per avere un maggiore effetto brucia-grassi. Grazie alla presenza di fibre, poi, contribuiscono a regolarizzare meglio le funzioni intestinali.

✓ Poche calorie, tanta sazietà

A fronte di un buon senso di sazietà, queste bacche apportano poche calorie al nostro organismo in proporzione al consumo consigliato (si consiglia infatti di consumarne solo 15-20 grammi al giorno). Possono essere utilizzate quindi come spezza fame negli spuntini di metà mattina o metà pomeriggio anche se si sta seguendo una dieta dimagrante.

✓ Benefiche per la salute del cuore

Grazie alle loro proprietà, le bacche di goji sono d’aiuto per tenere sotto controllo il colesterolo nel sangue e prevenirne l’ossidazione, fenomeno alla base della formazione di placche aterosclerotiche.

✓ Benefiche per la vista

Grazie alla presenza in questi piccoli frutti di principi attivi come betacarotene, luteina e zeaxantina, un consumo costante di Goji può aiutare la salute degli occhi e la vista. Risulta utile anche per sostenere la vista affaticata dopo ore di lavoro al computer.

Le proprietà delle bacche di goji rendono questo alimento molto interessante ma non pensate di trovare in esse la panacea a tutti i mali. Come sempre, infatti, non è il singolo prodotto a fare la differenza ma un’alimentazione equilibrata nel complesso unita ad uno stile di vita sano.

Come usare le bacche di goji e quante mangiarne

In commercio il Goji si trova sotto forma di bacche (essiccate o più raramente fresche), estratti, tè o succhi. Il Goji è ampiamente utilizzato in cucina per la preparazione di meravigliose zuppe, abbinato a frullati, per condire pietanze e tanto altro.

Prima di tutto però partiamo col dire quante bacche mangiare al giorno. Per vedere i benefici delle bacche di goji si consiglia di usare ogni giorno 1 cucchiaio o due di bacche essiccate per almeno 3 o 4 settimane.

Se scegliete di bere il succo invece, in commercio trovate succhi diluiti e pronti da bere oppure prodotti concentrati, per i quali è bene attenersi alle modalità di assunzione riportate sulla confezione. Generalmente comunque se ne consiglia un uso giornaliero di circa 20-25 ml diluito in acqua, meglio se lontano dai pasti. Vediamo ora alcune idee su come utilizzare le bacche di goji.

1 Aggiunte allo yogurt

Le bacche di goji si prestano bene ad essere aggiunte ad uno yogurt bianco naturale oppure ad una variante di soia o di riso. Ottime ad esempio per la colazione, insieme ad altra frutta fresca.

2 Frullate o nella macedonia

Queste bacche si possono utilizzare secche o polverizzate per dare un tocco in più e arricchire frullati di frutta e verdura o unite ad una macedonia di frutta fresca o secca.

3 Per realizzare un originale muesli

Si possono unire fiocchi d’avena, frutta secca a piacere e un cucchiaio di bacche di goji per realizzare un muesli “home made” sempre fresco e diverso da unire a latte o yogurt per fare una colazione o merenda sana.

4 Nell’insalata

Le bacche di goji si possono aggiungere anche a piatti salati come può essere una bella insalatona preparata con lattuga, carote, mais, olive, ecc.

Grazie alle loro proprietà antiossidanti inoltre, le bacche di goji sono alleate anche della bellezza. Per scoprire come utilizzarle per realizzare maschere idratanti per la cura della pelle, leggi il nostro articolo: Bacche di goji: benefici per la pelle e consigli d’uso.

Bacche di Goji: informazioni botaniche

Il Lycium Barbarum è una pianta originaria dell’Asia, in particolare del Tibet. La pianta si presenta come un arbusto, in grado di raggiungere i 2 metri di altezza e produce fiori color viola. Di questa pianta si utilizzano le bacche, che si presentano come piccoli e delicati frutti rossi con diametro di 1-2 cm.

Le bacche di goji sono da secoli largamente usate in Asia e solo da pochi anni hanno fatto la loro comparsa sul mercato Italiano fino a diventare popolarissimo e largamente consumato. Questo prodotto è considerato un caposaldo nella medicina cinese.

Come coltivare il Goji

Originario di zone con inverni rigidi la pianta di Goji si può mettere in vaso senza timore del gelo. Forma un arbusto che arriva fino a 2 metri di altezza, con lunghi rami coperti di foglie lanceolate. La pianta predilige una posizione assolata e non richiede molta acqua. È preferibile aspettare che la terra sia completamente asciutta tra una annaffiatura e l’altra. Nel periodo primaverile andrebbe somministrato concime organico una volta ogni 15 giorni. Durante la fioritura la pianta si ricopre di piccoli fiori lilla che daranno poi vita alle bacche.

È da tenere in considerazione che la pianta di Goji ha bisogno di qualche anno prima di cominciare a produrre i frutti in quanto cresce con grande lentezza. Se si ha modo quindi, è meglio comprarla già pronta per fare i frutti. Se invece decidete di prendere i semi del goji, il periodo ottimale per la semina è in tarda primavera. Interrate di pochi centimetri i semi e bagnate delicatamente con acqua. Tenete al riparo dalla luce diretta del sole per le prime 2 o 3 settimane. Le piantine dovrebbero nascere dopo circa 10/15 giorni dalla semina.

Dove trovare le bacche di goji

Le bacche di goji o Goji Berry si trovano ormai con facilità anche nei tradizionali supermercati nel reparto dedicato all’alimentazione salutistica o biologica. Si possono acquistare anche nelle erboristerie, nelle farmacie ben fornite, nei negozi bio e infine online.

Vi consigliamo di acquistare sempre bacche di goji di provenienza biologica per evitare tracce di pesticidi. Per quanto riguarda la provenienza, invece, le qualità migliori sembrano essere quelle provenienti dal Tibet e dintorni. C’è da sottolineare però che non si tratta di un prodotto a Km 0 e chi ha più a cuore l’ambiente può scegliere quelle provenienti dal nostro paese (ormai le bacche di goji si coltivano infatti anche in Italia).

Il prezzo delle bacche di goji varia molto a seconda della zona di provenienza, della qualità ma anche del formato in cui vi è più o meno contenuto di frutti. Si parte da circa 2.50 euro per 70 gr di prodotto non bio fino ad arrivare ad oltre 10 euro per bacche di goji da agricoltura biologica in quantitativo maggiore.

Bacche di goji: controindicazioni

Le bacche di goji presentano alcune controindicazioni. Dovrebbero evitarle categoricamente le persone che soffrono di allergie alle Solanacee (pomodori, melanzane, peperoni e patate) di cui ricordiamo il Goji fa parte.

Anche chi assume alcuni tipi di farmaci dovrebbe fare molta attenzione e parlarne prima con il proprio medico curante, facciamo riferimento in particolare agli anticoagulanti, i farmaci per tenere a bada la pressione alta e quelli per il diabete.

In tutti questi casi infatti i principi attivi del goji potrebbero interferire andando a potenziare o al contrario a vanificare l’effetto dei medicinali. In gravidanza e allattamento si consiglia semmai un consumo sporadico dato che non vi sono studi che ne dimostrano l’innocuità.

Avete mai provato le bacche di goji? Che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Bacche di Goji: dove si comprano online

Bacche di Goji

Queste Bacche di Goji provengono da agricoltura biologica e hanno un alto potere antiossidante, risultando quindi importanti alleate anti-age.

Bacche di Goji Bio

Le bacche di Goji appartengono al gruppo degli alimenti che sono considerati superantiossidanti naturali, una dose di circa 15 bacche di Goji hanno una capacità antiossidante superiore a 15 blocchi.

Bacche di Goji Bio Essiccate

Queste Bacche di Goji essiccate sono 100% naturali e provenienti da agricoltura biologica certificata.

Hai letto: Goji Berry, le bacche della salute: ecco benefici, consigli d’uso e controindicazioni

46 COMMENTI

  1. Pare che portino a problemi di grave stitichezza se si usa il Warfarin O Coumadin-
    Occorre approfondire e cercare altre segnalazioni di controindicazioni-Riferite se ne trovate-

  2. Ho comprato queste bacche confezionate “noberasco” e vorrei sapere se è una marca di qualità…… Sapreste dirmelo?
    Grazie

    • noberasco vende nelle catene dei supermarket. Io ho controllato un sacchetto e ho letto “solfiti” quindi direi che già non ci siamo! I superfrutti sono una bella fetta di mercato dove tutti adesso vogliono metterci le mani, fate attenzione.

  3. Salve, da “esperto” in merito alle bacche di Goji posso dire che le modalità di assunzione giornaliere arrivano anche a 25 grammi al giorno, ma non ci sono sinceramente controindicazioni particolari o diverse da qualsiasi altro frutto essiccato. Sono solanacee e quindi non le usano chi sono intolleranti e sono sconsigliate a chi utilizza il farmaco Warfarin per evitare possibili iterazioni con lo stesso. In ogni caso per quanto sia un ottimo superfrutto, ricordiamo che non è un frutto “Miracoloso” come decantato in alcuni siti e ricordo che è importantissimo che le confezioni siano in poliaccoppiato con alluminio per evitare che i raggi del sole nel tempo degradino le proprietà antiossidanti in esse contenute.
    Saluti Mirco

    • Poi permetto di farti una domanda. !?
      Ma si mangiano così o si mettono in acqua e poi l’estratto di bene ? È una cosa che nn mi è molto chiara

  4. Il goji che si trova al supermercato non sempre è di grande qualità (secondo me almeno). Adesso io sto provando il goji di questo sito e non è affatto male, ve lo consiglio

  5. Salve,
    in questo vostro articolo scrivete che si possono seminare/piantare anche qui da noi ma… qui da noi saranno povere giusto?
    O meglio… se si raccolgono qui da noi, non avranno mai le proprietà di quelle originali, raccolte in oriente giusto?

    • Buongiorno,
      può comprare le bacche di goji o il succo di goji tranquillamente online cliccando su uno dei due prodotti che vede sopra.
      In alternativa le hanno anche in erboristeria o nei bioshop.

  6. uso le goji da molti anni con ottimi benefici. Una volta era complicato trovarle e costavano una assurdità. Adesso si trovano anche nei supermercati ma la qualità è pessima, davvero pessima.
    Ora da alcuni mesi io ed alcune amiche ci riforniamo presso un gruppo di acquisto.
    Hanno delle bacche biologiche davvero sopra la media!+ciao!

  7. A settembre ho fatto la mia prima raccolta di goji circa 3 kg ho provato a farli essicare al sole ma diventavano neri e sentivano di marcio il secondo raccolto ho provato con un piccolo essicatoio che ho comperato su internet ma il risultato sono stati frutti scuri e sempre cattivi di gusto. Qualcuno può darmi un consiglio come farli essicare? Grazie.

    • Ciao.
      Hai provato a farli seccare all’ombra e all’aria aperta?
      Forse al goji, come ad altre piante, non piace essere seccato al sole.
      Buona fortuna 😉

    • Probabilmente non hai piantato la qualità Lycium Barbarum. Potresti aver coltivato la lycium Chinense che risulta essere un po amarognola e con minori proprietà benefiche

  8. Io li ho comperati oggi al supermercato Conad, della Euro Company (Licium Barbarum). Si possono magiare masticandoli come caramelle?
    Ciao e grazie

    • Io li uso crudi su moltissimi piatti dolci, come torte, muffin, macedonie, oppure li metti ad esempio nei biscotti e li cuoci al forno… ovviamente non mantengono tutte le proprietà una volta cotti, ma suono sempre buonissimi!!
      Ciao e buone ricette :p

  9. Ho preso anche io delle piante di Goji per passione, però è corretto segnalare che i frutti delle piante coltivate in area Mediterranea non hanno lo stesso meraviglioso patrimonio nutrizionale dei frutti di origine asiatica (Tibet, Cina e Mongolia). Per cui se le cercate per beneficiarne delle proprietà terapeutiche comprate solo le originali (tipologia Lycium Barbarum, la Chinense non è la varietà pregiata…). I prodotti migliori, amio parere, sono quelli della Salugea. Ciao!

  10. Io ho comprato tre piante. In Italia si possono trovare su Ebay. Le ho acquistate presso un rivenditore di Cassano Magnago ed ora sono già nel mio orto.

    • Ciao scusate ma non riesco a trovare nessun sito che mi da le distanze sulla fila e tra le file per un impianto di Goji.. qualcuno può aiutarmi?
      grazie Maurizio

  11. Vi consiglio il succo, purché sia puro al 100% senza conservanti o altre robacce. E’ il miglior concentrato delle proprietà terapeutiche del Goji.

    • CIAO LETIZIA
      Anch’io vorrei comprare delle piante da coltivare sul mio terrazzo. Dove hai acquistato le tue?
      Mi puoi dare anche qualche indicazione su come le coltivi (esempio: luce diretta o no, ecc…)
      Grazie tante, buona giornata!!!!!!!!!

    • Ciao Roberto,
      per ottenere il massimo dei benefici puoi prendere un pugno di bacche di goji al giorno, diluite nel corso della giornata.

  12. Complimenti per il vostro sito! Io acquisto le bacche e il succo di goji su questo sito e mi trovo bene, sono buonissime! Qualcuno sa se è possibile trovare i semi della pianta?

    • Ciao, grazie dei complimenti!
      I semi di Goji è difficile trovarli in commercio in Italia, ti conviene aprire una bacca e prenderli direttamente dal suo interno.
      Se qualcuno è a conoscenza di qualche rivenditore certificato di semi ci faccia sapere, sarebbe una informazione utile.

      • Ciao ,sono di Albania e questo anno vorrei coltivare la pianta di goji berry ,pero non ho informazione di qualcuno che li compra ho qualche punto vendita se sapete mi scrivete.grazie

    • Ciao Jessica.
      Puoi trovare delle bacche di goji direttamente on-line su questo link: Bacche di Goji
      Oppure esiste anche il succo di Goji che puoi trovare direttamente su questo link: Succo di Goji
      La qualità di questi prodotti è certa, quindi puoi andare tranquilla!
      Eventualmente puoi trovare il Goji anche nelle erboristerie più fornite.
      Un saluto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here