Home Alimentazione Mangiare sano Barbabietola: proprietà, benefici e consigli d’uso

Barbabietola: proprietà, benefici e consigli d’uso

Ultima modifica: 26 ottobre 2016

6534
2
CONDIVIDI
i benefici della barbabietola

Dal colore vivo la barbabietola è una radice particolare e decisamente salutare. Buona sia cruda che cotta viene impiegata anche come colorante naturale. Ricca di proprietà benefiche la barbabietola è ricostituente e antitumorale. Scopriamo insieme qualche dettaglio in più su questo particolare tubero rosso.

La barbabietola, il cui nome scientifico è Beta Vulgaris appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae e viene coltivata nei paesi miti nel periodo estivo. La pianta è composta da foglie a forma di cuore, fiori rossastri e piccoli frutti chiamati noci.

La parte commestibile della barbabietola è la radice dal colore rosso intenso, a tratti violaceo. Si possono gustare anche le foglie. Esistono diversi tipi di barbabietola tra cui ricordiamo quella da zucchero e quella da orto (che è quella appena descritta).

La barbabietola è ricca di acqua, quasi 90 grammi ogni 100, ricca di sali minerali come potassio, fosforo, calcio e ferro e ricca di vitamine in particolare quelle del gruppo B (B1, B2, B3). Non mancano fibre e proteine. La barbabietola è povera di calorie: solo 43 ogni 100 grammi quindi adatta anche in caso di dieta ipocalorica.

Valori nutrizionali per 100g di barbabietola cruda:
Acqua87,58 g
kcal43
Proteine6,36 g
Grassi0,17 g
di cui saturi0,027 g
Carboidrati9,56 g
di cui zuccheri6,76 g
Fibre2,8 g
Potassio325 mg
Indice glicemico30
Colesterolo0 g

Barbabietola: proprietà nutrizionali

Le barbabietole rosse sono ricche di fibre e quindi aiutano l’intestino a lavorare nel modo giusto. Non sono solo queste però le proprietà della barbabietola. Tra le tante ricordiamo:

  • Combattono l’anemia: l’alto contenuto di Ferro aiuta a combattere anemia;
  • Aiutano in caso di ipertensione: i nitrati contenuti nella barbabietola aiutano ad abbassare la pressione;
  • Sono rinfrescanti;
  • Ricostituenti: grazie all’alto contenuto di minerali;
  • Fanno bene alla circolazione: grazie alle antocianine contenute nella barbabietola, il suo consumo apporta benefici al sistema cardiovascolare;
  • Aiuta la digestione: la barbabietola stimola la produzione di succhi gastrici;
  • Antiossidante: la barbabietola è ricca di antiossidanti e flavonoidi che allontanano i radicali liberi.

Esistono studi che danno alle barbabietole proprietà antitumorali, in particolare per il tumore del colon. Sembra proprio che il succo di barbabietola sia perfetto per prevenire la formazione del cancro.

Le barbabietole sono usate anche come colorante naturale: il succo rosso-violaceo è perfetto per la produzione di cosmetici realizzati con prodotti naturali, ma anche per tingere tessuti. Sono molti inoltre gli asili nido che usano le barbabietole come colorante per far divertire i bambini.

Barbabietole: consigli d’uso

Si consiglia di acquistare barbabietole fresche con foglie dal colore vivo e radici sode. In commercio esistono anche confezioni di barbabietole già lessate conservate sottovuoto che possono essere consumate al naturale o leggermente scaldate nel forno a microonde. Quando si acquistano barbabietole fresche è importante lavarle bene e asciugarle prima di riporle in frigo all’interno di un sacchetto di carta per alimenti.

La barbabietola rossa può essere consumata cruda o cotta condita con semplice succo di limone e olio extra vergine di oliva. Come abbiamo già specificato è possibile lessare e gustare anche le foglie.

Se si desidera gustarla cruda si può grattugiare finemente ed aggiungere ad un’insalata di carote e cetrioli. Lessa invece è un contorno adeguato per accompagnare pietanze a base di pesce.

Molto apprezzabile anche il semplice antipasto a base di barbabietole e patate: cuocere a vapore le barbabietole dopo averle ridotte a fette sottili. Nel frattempo preparare un purè di patate con latte di soia e assemblare le barbabietole come panini, con all’interno il purè, erba cipollina e succo di limone. Ottimi anche come finger food.

Con le barbabietole si può anche preparare una salutare zuppa, pratica molto diffusa nei paesi del nord Europa. Infine ricordiamo che con la barbabietola rossa si possono fare buonissimi succhi, eccone uno: 2 mele, 1 barbabietola di medie dimensioni, un pezzetto di zenzero fresco e succo di mezzo limone.

Hai letto: Barbabietola: proprietà, benefici e consigli d’uso
Francesca Oliva
Mamma ed esperta di comunicazione online, si occupa di content marketing per diversi blog e siti e di social media marketing. Appassionata di salute e benessere per Viversano.net è redattrice. www.francescaoliva.it

2 COMMENTI

  1. Non ho capito la nota sui vegani… perché? Cioé, in sostituzione di cosa, del pane? Grazie, lo mangiamo, il pane è già vegano, a parte i rari casi in cui viene aggiunto lo strutto 😉 Chiunque può apprezzare la ricetta proposta, non si capisce perché sia riferita “ai vegani”… forse in origine invece che due fette di barbabietola c’erano due fette di salame?! Non me lo spiego altrimenti…

LASCIA UN COMMENTO