Home Alimentazione Mangiare sano Avena: proprietà, benefici e controindicazioni

Avena: proprietà, benefici e controindicazioni

Ultima modifica: 4 dicembre 2016

13077
1
CONDIVIDI
Le proprieta dell'avena

Poco usata nella nostra alimentazione, l’avena vanta mille proprietà, a beneficio di tutto l’organismo, ma soprattutto del sistema cardiovascolare.

L’avena sativa appartiene alla famiglia delle graminacee ed è utilizzata, sin dall’antichità, per l’alimentazione umana e per quella del bestiame.

Tuttavia, non è un cereale attualmente molto utilizzato nella dieta italiana; si trova, quindi, in commercio più che altro sotto forma di fiocchi, ottenuti tramite essiccazione e pressatura dei chicchi. Nei negozi di prodotti bio è comunque possibile trovare un maggiore assortimento; per esempio si può trovare anche farina di avena.

Valori nutrizionali per 100g di avena:
Acqua8 g
kcal387
Proteine16,9 g
Grassi7 g
di cui saturi1,2 g
Carboidrati66,3 g
di cui zuccheri1 g
Fibre11 g
Calcio54 mg
Indice glicemico40
Colesterolo0 g

Le proprietà dell’avena

I chicchi di avena sono composti principalmente da amidi e altri carboidrati. Contengono, inoltre, proteine, lecitina, vitamine del complesso B, acido pantotenico, acido linoleico, una discreta quantità di minerali, tra cui calcio fosforo, e selenio, e avenina, un alcaloide con effetto tonificante ed energetico sul sistema nervoso. L’avenina, inoltre, ha effetti benefici sulla tiroide.

L’avena contro il colesterolo

L’avena contiene betaglucano, una fibra solubile che funziona come una spugna. Quando si deposita nell’intestino, questa fibra “assorbe” il colesterolo assunto tramite l’alimentazione e lo porta con sé, impedendone la permanenza nell’organismo.
La FDA (Food and Drug Administration), l’ente governativo americano che si occupa della regolamentazione dei prodotti farmaceutici e alimentari, ha autorizzato l’affermazione che l’avena aiuta nella riduzione dei valori di colesterolo.

L’avena nel paziente diabetici

L’avena viene solitamente consigliata anche per l’alimentazione del paziente diabetico; è, infatti, una fonte di carboidrati a lenta digestione, ricca di fibre; pertanto non causa picchi d’insulina e fornisce energia a lungo termine. L’avena, inoltre, grazie alla sua composizione, ha un elevato potere saziante ed è molto utile per mantenere nella norma il peso corporeo o aiutare a perdere peso.

L’avena per il benessere dell’apparato gastrointestinale

L’avena è un cereale altamente digeribile e viene spesso consigliata nelle persone che hanno difficoltà di digestione, per esempio anziani o convalescenti, e in chi ha problemi di colite e gastrite.

Come usare l’avena in cucina

L’avena è uno degli ingredienti principali del muesli, un alimento tipico della prima colazione, molto diffuso nel Nord Europa. Si trova ormai facilmente anche da noi, in qualunque supermercato. Spesso, però, i muesli pronti che si acquistano nella grande distribuzione sono troppo ricchi di zuccheri. Per preparare il muesli in casa basta mischiare fiocchi d’avena a semi oleosi e frutta fresca e/o essiccata.

I fiocchi d’avena possono essere anche fatti bollire in acqua (talvolta anche nel latte, o acqua e latte insieme) e ottenere, così, una zuppa, dolce o salata, in base agli ingredienti che si aggiungono. La farina d’avena è un ottimo ingrediente per la preparazione di biscotti naturali e salutari.

Controindicazioni dell’avena

La crusca d’avena può causare meteorismo, specie nelle persone predisposte. Come accade per ogni alimento, inoltre, è possibile essere intolleranti all’avena.
Per quanto riguarda l’avena nell’alimentazione delle persone che soffrono di celiachia, la questione è ancora controversa. Per i celiaci è quindi consigliabile rivolgersi al proprio medico per valutare se assumere l’avena e in che forma.

Curiosità
L’avena tollera molto bene le temperature fredde; per questo motivo è ampiamente coltivata nei paesi dell’Europa settentrionale e in Russia, dove viene usata molto più che da noi anche per l’alimentazione umana. In Italia, infatti, l’avena è ancora prevalentemente impiegata soprattutto per nutrire animali, in particolare i cavalli.

Dove trovare l’avena

Sfogliatine di avena

Sfogliatine alla Crusca di Avena

Sfogliatine alla Crusca di Avena da forno biologico senza lievito e saccarosio, con olio extravergine d’oliva.

Farina di avena integrale

Farina di Avena Integrale

Farida d’avena integrale, ideale per prodotti da forno, da sola o in aggiunta a quella di frumento.

Hai letto: Avena: proprietà, benefici e controindicazioni
Margherita Russo
Traduttrice, redattrice e blogger specializzata in contenuti per la medicina. Ha un blog, Apprendista mamma, in cui tratta vari temi legati alla maternità, con particolare attenzione a benessere di mamma e bambino. Scrive per portali e blog che si occupano di salute naturale e stile di vita sano.www.testimedici.com

1 COMMENTO

  1. io faccio bollire mezzo chilo di chichi e li distribuisco nei bicchieri da 300 cc poi metto tutti nel freezer.Faccio la stessa cosa con grano,farro.grano saraceno,segale etc etc.Passo poi a cuocere tutti i tipi di legumi e li congelo.Faccio 6/7 pasti mischiando cereali e legumi insieme a verdure come radicchio e spinaci,olive,pomodori secchi etc.chiudo con curry o solo curcuma.buonissimi.Per gli altri pasti uso pollo, tacchino,pesce solo azzurro,uova,yogurt bianco con crusca d’avena e semi misti a colazione e spuntini.Ho 67 anni,corro 5 giorni a settimana e partecipo a gare podistiche.Meditate gente meditate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here