Home Alimentazione Mangiare sano Ananas: proprietà nutrizionali, benefici e controindicazioni

Ananas: proprietà nutrizionali, benefici e controindicazioni

Ultima modifica: 3 aprile 2017

12276
1
CONDIVIDI
Ananas: proprietà, benefici, calorie e controindicazioni

L’ananas è un frutto esotico dal gusto dolce che si adatta alla preparazione di dolci veloci e ipocalorici, contiene un’insieme di sostanze indicate con il termine di bromelina, dal potere digestivo, antinfiammatorio e antitumorale. Inoltre è un valido aiuto contro cellulite e ritenzione idrica. Scopriamo le proprietà nutrizionali e i benefici dell’ananas.

L’ananas è un frutto tropicale ricco di proprietà e apporta numerosi benefici alla salute. Si tratta di una pianta facente parte della famiglia delle Bromeliaceae, originaria del sud America e diffusa in Repubblica Domenicana, El Salvador, Ecuador, Nicaragua, Hawai, Thailandia e Filippine.

Il suo frutto, dalla forma caratteristica e dal sapore dolce e fresco fu apprezzato per la prima volta da cittadini di origine europea ai tempi di Cristoforo Colombo e del suo viaggio in America. Fu poi trasportato in Europa e, grazie agli spagnoli e agli inglesi, diffuso in tutto il nostro continente e nelle isole del Pacifico. Divenne così uno dei frutti più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.

Esistono diverse varietà di questa pianta, che si differenziano in base al paese di coltivazione. Tra quelle più conosciute e consumate ricordiamo quella più coltivata: l’Ananas comosus, proveniente dal Brasile. Come testimoniato da diversi autori e testimoni del XVII secolo l’ananas era un frutto molto utilizzato dalle tribù native americane a scopi medicinali.

Attualmente questo frutto si può trovare in tutti i supermercati del nostro paese sia fresco, nei reparti ortofrutticoli, sia in scatola. Le proprietà curative dell’ananas, che possono essere ritrovate anche nelle radici del frutto, vengono però perse nei trattamenti necessari per la conservazione in scatola. Inoltre, vengono comunemente utilizzate anche le dure e lunghe foglie di questo frutto per la produzione di corde e tessuti.

Ananas: caratteristiche e valori nutrizionali

Le proprietà dell’ananas sono tante, in particolare è nota per i suoi benefici contro la cellulite, ritenzione idrica e i suoi effetti digestivi. L’ananas è un frutto dal sapore dolce e contiene poche calorie (100 gr di ananas apportano circa 42 calorie), risulta quindi un alimento adatto alle diete ipocaloriche.

Molto ricco di acqua, contiene anche una discreta quantità (10 gr) di carboidrati sotto forma di zuccheri e in particolare di glucosio, fruttosio e saccarosio. Povera di fibre (solo 1 gr di fibra per 100 gr di prodotto), ha un indice glicemico medio che aumenta nel caso del succo d’ananas o dell’ananas confezionato.

Contiene inoltre altri micronutrienti fondamentali: è una discreta fonte di vitamina C (il consumo di 100 gr di ananas apporta circa il 20% della quantità di vitamina c raccomandata giornalmente), di potassio e di magnesio. Tuttavia, come vedremo nel prossimo paragrafo, l’ingrediente fondamentale in campo medico contenuto nell’ananas è la bromelina, un insieme di enzimi dalle potenti proprietà digestive.

Valori nutrizionali per 100g di ananas:
Acqua86,40 g
kcal42
Proteine0,5 g
Grassi0,00 g
di cui saturi0,00 g
Carboidrati10 g
Fibre1 g
Ferro0,5 mg
Potassio250 mg
Fosforo8 mg
Magnesio16 mg
Zinco0,10 mg
Vitamina C17 mg
Vitamina E0,10 mg
Indice glicemico50
Colesterolo0 g
(fonte USDA)

Ananas: proprietà nutrizionali

L’ananas è una buona fonte alimentare di pochi micronutrienti: 100 gr di ananas contengono quantitativi discreti, in rapporto al nostro fabbisogno giornaliero, solo di vitamina C, potassio e magnesio. Di seguito elenchiamo le principali proprietà e funzioni di questi nutrienti, così abbondantemente rappresentati in questo alimento.

  • Magnesio: l’ananas è ricca di questo minerale dalle molteplici proprietà e fondamentale per il benessere del sistema nervoso, per la costruzione dello scheletro e per il metabolismo dei grassi;
  • Vitamina C: con la sua funzione antiossidante, è fondamentale per il nostro sistema immunitario, inoltre è coinvolta nella sintesi del collagene ed è importante per l’assimilazione del ferro da parte dei globuli rossi;
  • Potassio: minerale implicato in diversi processi fisiologici come la contrazione muscolare, il mantenimento di un corretto equilibrio idro-salino e la regolazione della pressione arteriosa.

Inoltre, come vi abbiamo già anticipato, l’ananas è fonte di bromelina: un complesso di diverse endopeptidasi (enzimi in grado di digerire le proteine) e di altre componenti tra cui fosfatasi, glicosidasi, perossidasi, cellulasi, ribonucleasi e glicoproteine.

Tutte queste componenti proteiche contenute nella bromelina risultano stimolatrici del metabolismo e rendono questa componente dell’ananas estremamente interessante per il suo utilizzo in campo medico e cosmetico. La bromelina è stata per la prima volta identificata alla fine del 1800 e questo termine deriva dal nome “bromeliaceae”: tale complesso, infatti, è contenuto in tutte le piante della famiglia delle bromeliaceae.

Il trattamento dell’ananas ad alte temperature, come quelle utilizzate nel processo di pastorizzazione, portano alla denaturazione di queste proteine e, quindi, alla loro inattivazione. Proprio per questo motivo, come accennato sopra, le proprietà salutari di questo frutto non si ritrovano nell’ananas conservato in lattina.

Ananas: benefici per la salute

I componenti presenti, in particolare la bromelina, conferiscono all’ananas numerose proprietà terapeutiche. Questa sostanza trova applicazione in campo alimentare, in campo medico e in ambito cosmetico.

In campo alimentare, per esempio, la bromelina viene utilizzata da aziende per la produzione del vino, per evitare la formazione di precipitati proteici a seguito dell’imbottigliamento. In ambito cosmetico l’ananas viene utilizzata da diversi anni per ammorbidire la pelle e per la produzione di alcuni detergenti. In ambito medico e farmaceutico, numerosissime sono le proprietà dell’ananas, la maggior parte delle quali sono attribuite proprio alla presenza di bromelina. Vediamo insieme di seguito i principali ambiti di interesse.

✓ Patologie tumorali

Nonostante il meccanismo d’azione della bromelina sulla patologia tumorale non sia ancora del tutto chiara, da alcuni studi sembra che questa sostanza agisca a livello sistemico e possa modificare alcuni meccanismi alla base delle patologia. Fu utilizzata per la prima volta con risultati positivi nel trattamento delle patologie tumorali nel 1972, sia da sola, sia in combinazione con trattamenti chemioterapici.

✓ Sostiene il sistema immunitario

Le proteasi presenti nella bromelina sono in grado di modulare il sistema immunitario in diversi modi e questa capacità permette alla bromelina di indurre anche un effetto anti-infiammatorio, come valutato in differenti studi clinici.

✓ Ananas contro cellulite e ritenzione idrica

Come abbiamo accennato sopra, l’ananas offre benefici in caso di cellulite e ritenzione idrica. In ambito erboristico, si possono trovare diversi prodotti a base di gambo d’ananas che, oltre a contenere bromelina, differentemente dal frutto, risulta ricco di fibre. Questi prodotti sono utili per favorire sia la digestione, sia il drenaggio dei liquidi in caso di cellulite.

In particolare, anche in questo caso, i benefici dell’ananas sono conferiti dalla presenza di bromelina che possiede proprietà anti-infiammatorie e risulta in grado di prevenire la formazione di edemi e diminuire quelli già esistenti. La cellulite, infatti, secondo le più recenti teorie ha un origine infiammatoria e potrebbe essere causata dagli edemi dovuti a una matrice intra-cellulare eccessivamente idrofila.

✓ Proprietà antinfiammatorie

L’ananas gode di buone proprietà antinfiammatorie. In particolare esercita il suo effetto anti-infiammatorio inibendo la produzione di bradichinina, una sostanza normalmente prodotta a seguito di processi infiammatori, molto spesso causati da traumi fisici. Allo stesso tempo la bromelina riduce la migrazione dei leucociti (i nostri globuli bianchi) verso la sede dell’infiammazione e diminuisce la produzione di prostaglandine pro-infiammatorie.
Grazie alla sua capacità anti-infiammatoria, l’ananas può anche essere suggerita in caso di artrite reumatoide, sindrome dell’intestino irritabile e prostatite

✓ Trattamento dell’asma

Le proprietà anti-infiammatorie dell’ananas, la rendono efficace anche nel trattamento dell’asma, una patologia infiammatoria cronica.

✓ Trattamento delle ferite e delle ustioni

La bromelina viene spesso utilizzata a livello topico per migliorare le guarigione delle ferite da arma da fuoco o dovute a bruciature e ustioni.

✓ Proprietà digestive dell’ananas

L’ananas, come abbiamo già accennato, è ricca di enzimi digestivi e in particolare di proteasi, utili per la digestione delle proteine. Questi enzimi, a differenza delle proteasi pancreatiche, agiscono a un range di pH molto ampio e sono quindi attive sia nello stomaco, sia nell’intestino. Possono essere, quindi, utilizzati in caso di deficienze enzimatiche per facilitare la digestione.

Ananas: come sceglierla e utilizzarla

Innanzitutto, per poter gustare un buon ananas, è necessario saperlo scegliere correttamente. I fattori principali da considerare sono: l’odore e il colore della buccia. Per quanto riguarda l’odore, deve essere dolce e intenso; per quanto riguarda il colore vi consigliamo di scegliere un frutto dalla buccia giallo-arancione. Frutti con una buccia verde risulteranno essere troppo acerbi e quelli con una buccia marrone troppo maturi.

L’ananas, grazie al suo sapore dolce, si adatta bene alla preparazione di dolci semplici, veloci e leggeri. Uno spuntino veloce può essere composto da ananas alla piastra con una spolverata di cannella e qualche goccia di miele.

Inoltre, chi ama i sapori contrastanti può sperimentare piatti di carne e ananas, come il pollo all’ananas o gli straccetti di manzo all’ananas. Vi suggeriamo, in questo caso, di porre attenzione a non cuocere troppo il frutto per mantenere intatte le componenti della bromelina e la vitamina C, così da favorire la digestione della carne e l’assimilazione del ferro.

Infine, l’ananas può essere utilizzato per la preparazione di dissetanti centrifugati, come quello a base di ananas, mela e sedano.

Ananas: controindicazioni e potenziali effetti negativi

Vediamo ora le controindicazioni dell’ananas. Coloro che soffrono di ulcera peptica dovrebbero limitare o evitare il consumo di questo frutto. Inoltre, anche coloro che utilizzano farmaci devono avere un’attenzione in più poiché l’ananas interagisce con diversi farmaci come alcuni chemioterapici. Raccomandiamo inoltre a donne in gravidanza o in allattamento di consultare sempre il proprio medico di fiducia prima di utilizzare prodotti a base di bromelina.

Curiosità
L’ananas, quando fu importato dall’America in seguito alla sua scoperta alle soglie del 1500, era un frutto particolarmente costoso a causa delle spese di importazione in Europa. Soltanto le famiglie più ricche potevano permetterselo e veniva spesso utilizzato per la preparazione di centrotavola e simboli di accoglienza che dimostravano lo status delle famiglie stesse.

Ananas: dove acquistare online

Gambo d'anans

Integratore Alimentare Ananas Gambo

I preparati a base di gambo di ananas sono utilizzati nei processi infiammatori, per migliorare la circolazione locale e ridurre gli edemi.

Succo di ananas

Succo di Ananas

Un delizioso succo prodotto in Italia con frutta pressata meccanicamente, filtrato e confezionato in vetro per apprezzarne al massimo il gusto e il colore.

Hai letto: Ananas: proprietà nutrizionali, benefici e controindicazioni
Stefania Cocolo
Biologa nutrizionista e amante dei cibi veri e naturali. Dopo la laurea, alcuni anni di esperienza lavorativa nell’ambito della formazione sanitaria e alcuni corsi di perfezionamento, si dedica dal 2015 esclusivamente all’ambito della nutrizione. Si divide tra attività di ambulatorio privato, corsi di formazione professionali riservati ad addetti mensa, corsi di divulgazione organizzati in collaborazione con diversi enti, aggiornamento professionale continuo e scrittura di brevi articoli informativi. Riceve presso diversi studi in provincia di Varese e principalmente a Gallarate. Tel: 340.5572519 - stefaniacocolo.wixsite.com/nutrizionista

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here