Home Alimentazione Mangiare sano 10 ricette per usare il Topinambur in cucina

10 ricette per usare il Topinambur in cucina

Ultima modifica: 1 maggio 2017

408
0
CONDIVIDI
10 ricette per usare il topinambur in cucina

La parte edibile della pianta del topinambur è il suo tubero, d’aspetto molto simile alla patata e di sapore ai carciofi. Può essere impiegato sia crudo che cotto per varie pietanze: antipasti, primi piatti e contorni. Vediamo nel dettaglio quali sono le migliori idee per usare il topinambur nelle ricette.

Il topinambur, conosciuto anche con altri nomi come rapa tedesca e carciofo di Gerusalemme, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae di origine del nord America oggi coltivata anche nel nostro paese.

Questo tubero che un tempo era molto più diffuso, ultimamente sta ritrovando un buon riscontro sulle nostre tavole. Nuovamente presente sul mercato grazie non solo al suo gusto simile ai carciofi che lo rende gustoso e versatile, ma anche alla consapevolezza dei benefici apportati da questo alimento.

Infatti il topinambur è ricco di fibre, sali minerali, vitamine e antiossidanti, tutte sostanze importanti per la nostra salute. Inoltre è un alimento dietetico ed è in grado di ridurre il colesterolo, e soprattutto, cosa importantissima, risulta adatto ai diabetici in quanto non contiene amido ma inulina.

Se siete a corto di idee su come usare questo alimento in cucina, scoprite le nostre interessanti e semplici ricette col topinambur!

10 ricette col topinambur

1 Topinambur crudo

Non c’è modo migliore che consumare questo tubero crudo, così da assimilare al meglio tutte le sostanze nutritive. Quindi lavatelo per bene, magari strofinandolo con uno spazzolino, ma non sbucciatelo in quanto nella buccia si nascondono molte proprietà nutritive. 
Procedete tagliandolo a fettine sottili e conditelo con sale, olio extravergine e qualche goccia di limone. Se preferite una spolverata di pepe o prezzemolo, ed il piatto è pronto.

2 Insalata mista con topinambur

Se vi piacciono le ricette a base di insalate miste nessun problema, potete abbinare al topinambur moltissimi ingredienti come carote, finocchi, avocado, mele granny smith, arance e radicchio. In questo caso potete unirlo a tutti gli ingredienti sia grattugiato grossolanamente che tagliato a fettine sottili.

Così come per i carciofi sarebbe opportuno immergerli in acqua e limone durante la preparazione in modo da evitare che si annerisca. 
Potete arricchire ulteriormente l’insalata con una bella manciata di semi di papavero e di girasole, oppure con noci in granella. 
In alternativa all’insalata potete usare il topinambur anche per la preparazione del tradizionale pinzimonio!

3 Vellutata di topinambur

Come ricetta con topinambur semplice e veloce vi proponiamo una vellutata, un piatto light e adatto a chi soffre di stitichezza. Ad ogni mezzo chilo di tuberi potete associare una patata e cuocere tutto in mezzo litro di brodo per circa mezz’ora. Infine frullate e servite con una spolverata di prezzemolo e un filo d’olio d’oliva a crudo.

4 Risotto con topinambur

Preparare il risotto al topinambur è davvero semplicissimo ed il risultato finale è squisito. Fate un soffritto di cipolla e olio extravergine d’oliva, aggiungete il topinambur sbucciato e tagliato a piccoli tocchetti e lasciate cuocere per qualche minuto. Successivamente aggiungete il riso, fatelo tostare e portate tutto a cottura versando poco alla volta del brodo vegetale caldo. Servite il piatto con delle noci o nocciole in granella, la frutta secca si sposa egregiamente con il topinambur!

5 
Salsa di accompagnamento al topinambur

Ritornando sull’uso a crudo di questo tubero potete provare a realizzare una sana e particolare salsa d’accompagnamento per crostini o piatti vari. 
Frullate quindi la polpa di mezzo avocado con un topinambur (potete usarlo crudo tagliato a fettine sottoli o cotto), aggiungete qualche goccia di limone, un po’ di sale ed il gioco è fatto! 
Prima di frullare gli ingredienti, per un gusto più deciso, potete aggiungere un pezzettino di aglio, mentre se amate i sapori più sofisticati optate per l’aggiunta di una manciata di mandorle o noci.

6 Contorno light a base di topinambur

Il topinambur si presta per tutte le cotture, così come le patate. Può essere bollito, cotto al vapore, saltato in padella, arrostito, cotto in forno e fritto. Naturalmente noi vi consigliamo sempre le cotture più salutari, come quella a vapore e in forno.

  • Bollitura: mettere a bollire una pentola con acqua e sale, mentre raggiunge il bollore pulite i tuberi senza sbucciarli. Una volta raggiunto il bollore tuffateli nell’acqua e fateli bollire per 15-20 minuti. Controllate la cottura pigiando con una forchetta. Una volta intiepiditi, sbucciateli e conditeli a piacere.
  • A vapore: lavate e sbucciate i topinambur. Tagliateli a tocchetti e fateli cuocere su una pentola adatta per la cottura a vapore per circa 15 minuti sempre coperti.

7 Topinambur al forno

Per una cottura più saporita, che sia un compromesso tra la frittura e la cottura a vapore, optate per i topinambur al forno. Come sempre lavate, sbucciate e tagliate a tocchetti i topinambur, irrorateli con olio d’oliva e insaporiteli con sale e spezie a piacere (origano, salvia, rosmarino, timo o semplicemente aglio e pepe), e dopo aver mescolato per bene infornate a 180 gradi per circa 30 minuti.

8 Chips di topinambur

Vi proponiamo ora una ricetta velocissima col topinambur. Invece di mangiare patatine fritte, solo dannose per la nostra salute, potete gustare queste deliziose chips di topinambur come snack o aperitivo.

Ecco come procedere: sbucciate i tuberi, affettateli molto sottili con una mandolina, conditeli con sale ed erbe aromatiche. Cuocete nel forno, tenendo le fette ben distribuite, a 180° per circa 20 minuti, o comunque fino a che non risultano ben dorate.

9 Purè di patate con topinambur

Se amate il purè e siete alla ricerca di una versione più gustosa e particolare ecco l’idea giusta. Occorre cuocere a parte patate e topinambur, ridurre entrambi in purea, aggiungere il sale e rimettere il composto sul fuoco aggiungendo poco alla volta del latte tiepido fino a raggiungere la consistenza desiderata. Se preferite potete condire con un pizzico di pepe o noce moscata.

10 Frittata al forno di topinambur

Terminiamo la nostra carrellata di ricette semplici per usare il topinambur in cucina con un bel secondo sostanzioso o piatto unico: frittata con topinambur. Iniziate sottoponendo il tubero alla cottura che preferite, procedete sbattendo le uova, aggiungete i topinambur tagliati a fette e condite con sale, pepe e prezzemolo. Rivestite una teglia con carta forno, versate il composto e cuocete la frittata in forno a 180 gradi per 20-25 minuti (dipende dalla quantità di ingredienti utilizzati).


Come avete potuto vedere sono molti i modi con cui utilizzare il topinambur nelle ricette, in Italia sono usati anche nella bagna cauda, nella fonduta e nelle focacce.

Hai letto: 10 ricette per usare il Topinambur in cucina
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati.
Emanuela Burzi
Emanuela Burzi è esperta di cucina naturale e specializzata in ricette vegane. Da diverso tempo si occupa della scrittura di testi per molteplici siti ed è autrice del blog Ricette al femminile, un sito ricco di ricette e consigli utili per la cucina. Appassionata di benessere e prodotti bio si dedica con passione ad approfondimenti su temi legati al vivere e al mangiar sano. ricettealfemminile.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here