Home Alimentazione Mangiare sano 10 ricette per usare la quinoa nelle preparazioni dolci o salate

10 ricette per usare la quinoa nelle preparazioni dolci o salate

Ultima modifica: 8 novembre 2016

1015
0
CONDIVIDI
10 ricette con quinoa e farina di quinoa



La quinoa è un seme privo di glutine e ricco di amminoacidi essenziali, fibre e minerali quindi rappresenta un alimento importante per il nostro benessere. È possibile assumerla in chicchi e in farina, come ingrediente per ricette dolci e salate. Vediamo 10 idee per usarla nelle nostre preparazioni.



La quinoa è il seme di una pianta appartenente alla famiglia delle chenopodiaceae, la stessa degli spinaci.

È una fonte di elementi importanti per il nostro organismo quali fibre, proteine, vitamine e molti minerali come magnesio, zinco e ferro. Tra i suoi componenti nutritivi è dotata di amminoacidi essenziali quali lisina e metionina, importanti soprattutto per una migliore funzionalità dei muscoli e per una buona sintesi dei lipidi.

La quinoa viene identificata come uno pseudo cereale che oltre ad essere povera di grassi è priva di glutine, quindi si adatta per l’alimentazione dei celiaci e chiunque segua un regime dietetico ipolipidico. Essendo poi altamente proteica rappresenta una valida alternativa alle proteine animali per coloro che seguono una dieta vegana.

In commercio la quinoa si trova sottoforma di semi e in farina, di seguito vi mostreremo alcune idee e consigli su come utilizzare entrambi gli ingredienti al meglio.

10 ricette e preparazioni con la quinoa

1 Preparazione base della quinoa

La quinoa si presenta come un piccolo seme che di solito è di colore bianco. Esistono comunque in natura diverse varietà, non meravigliatevi quindi se sugli scaffali o nei negozi online specializzati trovate la quinoa rossa e nera, sono ugualmente buone. 
Vi informiamo che prima di procedere con la cottura della quinoa, questa va abbondantemente sciacquata (potete usare un colino) in modo da eliminare residui di saponina, una sostanza che rende il sapore amarognolo.

Per quanto riguarda la preparazione base della quinoa occorre farla cuocere in un pentolino con dell’acqua salata usando per ogni parte di quinoa due parti di acqua. Una volta raggiunto il bollore fate cuocere per circa 10-15 minuti, spegnete e fate riposare in modo che i chicchi assorbano tutto il liquido. 
Per una migliore esaltazione del gusto della quinoa vi consigliamo, prima di bollirla, di sottoporla a tostura in padella per un paio di minuti con un filo d’olio d’oliva.



2 Insalata fredda di quinoa con verdure estive

Una volta cotta la quinoa potete usarla per svariate preparazioni, che siano calde o fredde. Ad esempio, una volta raffreddata, provate a preparare un’insalata estiva con la quinoa aggiungendo a crudo un peperone tagliato a julienne, sedano, carote, e della feta greca a pezzettini, il tutto condito con olio d’oliva, sale, menta fresca e succo di limone. Se preferite in sostituzione potete usare un cetriolo, dei ravanelli e del mais

3 Insalata fredda di quinoa e legumi


Se siete amanti dei legumi non preoccupatevi anch’essi vanno bene per condire la quinoa. Fagioli, ceci e piselli possono essere un’ottima alternativa, in questo caso potete scegliere quello che più vi piace ed aggiungere pomodorini, olive, basilico e olio d’oliva. Come condimento finale potete considerare anche il curry e prezzemolo che possono arricchire il piatto non stonando con gli altri ingredienti.


4 Barrette golose con quinoa soffiata e bacche di goji


In commercio è possibile reperire la quinoa soffiata che oltre ad essere consumata insieme al muesli oppure nello yogurt, può essere impiegata per la preparazione di barrette golose.

Per preparare le barrette con quinoa soffiata occorre mescolare i fiocchi di quinoa con frutta secca come mandorle e nocciole tagliate grossolanamente, bacche di goji, fiocchi d’avena e cocco rapè.

Aggiungete poi del dolcificante a piacere, miele, malto d’orzo o altro sciroppo, quanto basta per rendere il composto lavorabile. Formate delle barrette che disporrete su una teglia ricoperta da carta forno e farete cuocere per circa 10 minuti a 180 gradi. Queste barrette con quinoa soffiata e bacche di goji saranno una merenda sana che riuscirà a placare la fame in modo goloso.

5 Polpette ed hamburger vegetali


La quinoa si presta molto bene per la realizzazione di polpette ed hamburger vegetali.
Potete spaziare con la fantasia e utilizzare legumi, verdure ed ortaggi che più vi piacciono. Tra le diverse alternative possiamo consigliarvi i piselli, i funghi e le zucchine. Aggiungete spezie ed aromi per arricchire il sapore: menta, prezzemolo, basilico e curcuma in polvere possono essere alcune opzioni.

Dopo aver cotto la quinoa e le verdure a parte, insaporite con spezie ed aromi, e se volete con cubetti di tofu, amalgamate il composto aggiungendo del pangrattato. Formate quindi le polpette o hamburger vegetali che andranno ripassati nel pangrattato. Potete friggere le polpette in padella oppure optare per una cottura light in forno o, nel caso degli hamburger, anche in padella stando attenti al momento di capovolgerli in quanto potrebbero disfarsi.



6 Farina di quinoa

La farina di quinoa ha un gusto particolare che ricorda, così come l’amaranto e tutti gli alimenti ricchi di ferro, il sapore degli spinaci. È molto utilizzata per la preparazione di piatti salati come pane, piadine e pizze gluten free mentre per quanto riguarda i dolci viene maggiormente impiegata per la realizzazione di biscotti.

Essendo una farina senza glutine si consiglia di associare una farina con glutine (salvo casi di celiachia) in proporzione del 20% soprattutto per gli impasti che necessitano di una consistenza più elastica, mentre nelle ricette dolci viene preferito associarla all’uso di uova in quanto riescono a far legare bene gli ingredienti.

È possibile realizzare in casa questa farina risparmiando qualche soldino, in quando i semi sono più economici della farina di quinoa già macinata. Prepararla è semplice:

  • Dovete innanzitutto sciacquare i semi in modo da eliminare la saponina, sostanza tossica per l’organismo, e asciugarli per bene.
  • Con un potente robot da cucina tritate la quinoa in piccole quantità alla volta e tostatela per 10 minuti in padella, questo procedimento permette di alleggerire il retrogusto amarognolo tipico di questo alimento.
  • A questo punto ponete la farina così ottenuta in un barattolo in frigorifero in modo da tenerla pronta per le vostre preparazioni.

7 Dolci con farina di quinoa

Se volete qualche idea su come adoperare la farina di quinoa in cucina vi accontenteremo. Per quanto riguarda ricette dolci la farina di quinoa si può utilizzare per la preparazione di muffin, pancake, e dolci vari, spesso viene impiegata come ingrediente per i mix di farine senza glutine per celiaci.

Resta comunque il fatto che la farina di quinoa si presta meglio per la preparazione di biscotti. Per rendere una ricetta senza glutine potete mescolare la farina di quinoa con la farina di riso, così i biscotti saranno anche molto friabili. Per coprire il gusto deciso della quinoa provate ad associare del cacao o delle gocce di cioccolato, vedrete che riusciranno a conquistarvi.

8 Farina di quinoa nelle ricette salate

Come già detto precedentemente, è consigliato, per una migliore riuscita delle preparazioni, associare la farina di quinoa con farine glutinose che rendono più elastici gli impasti soprattutto di pane e pizza. Ovviamente questo consiglio vale solo per chi non è intollerante al glutine.

Per quanto riguarda gli utilizzi la farina di quinoa trova impiego nel pane, nelle piadine, nella pizza e per la preparazione di basi per strudel e torte salate.

Ad esempio se volete un impasto senza glutine e con pochi grassi, provate a creare questo mix di farine in casa: 100 grammi di farina di quinoa, 30 grammi di farina di tapioca, 40 grammi di amido di mais, 50 grammi di farina di riso, 50 grammi di farina di grano saraceno.

Aggiungete 30 grammi di farina di semi di lino, un ottimo aggregante naturale quando non usate uova nè altri addensanti, 80 grammi di olio d’oliva, 100 grammi di vino bianco, un cucchiaino di sale e acqua quanto basta per avere un impasto compatto e sodo. Questa pasta al vino senza glutine sarà ottima per i vostri strudel salati e torte rustiche.

9 Preparazione del latte di quinoa

Se siete alla ricerca di una bevanda vegetale alternativa potete acquistare il latte di quinoa oppure prepararlo in casa. In questo caso dovete mettere in ammollo la quinoa per qualche ora, dopo sciacquatela e insieme ad un pizzico di sale fate cuocere per 15 minuti.

Frullate il tutto e filtratre il composto con un canovaccio. Potete dolcificare il latte di quinoa così ottenuto con quello che preferite, in caso dobbiate servirlo a persone celiache potete optare per dello sciroppo di riso che, a differenza del malto di riso, non contiene glutine.



10 Come ripieno di verdure


Come avete potuto intuire la quinoa può validamente sostituire il riso quindi, oltre a preparare dei buonissimi timballi con verdure da gratinare al forno, potete usarla per la realizzazione di ripieni per verdure come zucchine, peperoni e melenzane. Dopo aver bollito la quinoa, preparate il ripieno con spezie e l’interno dell’ortaggio da farcire tagliato a dadini. Componete la pietanza e finite di cuocere questo fantastico piatto nel forno.

Come abbiamo visto, sono tante le ricette con quinoa che possiamo preparare perché questo ingrediente è davvero versatile soprattutto nel salato, anche nelle minestre invernali è molto buona. Insieme alla zucca e alla curcuma potete preparare un piatto molto invitante senza troppe pretese. 


Leggi altre RICETTE CON LA QUINOA »

Dove comprare la quinoa e la farina

Quinoa Biologica

La quinoa Primal ha il marchio Bio equitable, in quanto l’azienda che la produce contribuisce ad un progetto di agricoltura bio-ecosolidale a sostegno dello sviluppo delle popolazioni più disagiate che la coltivano.

Farina di Quinoa

Una ricca fonte di proteine e fibre! La farina di quinoa, 100% biologica, non contiene glutine ed è ricca di proteine, minerali e fibre.

Hai letto: 10 ricette per usare la quinoa nelle preparazioni dolci o salate
Emanuela Burzi
Emanuela Burzi è esperta di cucina naturale e specializzata in ricette vegane. Da diverso tempo si occupa della scrittura di testi per molteplici siti ed è autrice del blog Ricette al femminile, un sito ricco di ricette e consigli utili per la cucina. Appassionata di benessere e prodotti bio si dedica con passione ad approfondimenti su temi legati al vivere e al mangiar sano. ricettealfemminile.it

LASCIA UN COMMENTO