Home Alimentazione Mangiare sano 10 proprietà dello zenzero scientificamente provate

10 proprietà dello zenzero scientificamente provate

Ultima modifica: 4 gennaio 2018

705
0
CONDIVIDI
Zenzero proprieta scientificamente provate

Riozima dalle molteplici proprietà, lo zenzero è da secoli utilizzato a scopo curativo in caso di nausea, infezioni e infiammazioni. Riportiamo qui le principali proprietà dello zenzero scientificamente provate.

Lo zenzero (Zingiber officinale Roscoe) è una pianta tipica di paesi orientali come l’India e la Malesia, che per accrescersi richiede climi tropicali e umidi, mentre non sopporta le temperature troppo basse. Raggiunge altezze non troppo elevate (meno di un mt) ed è solita svilupparsi anche in larghezza. Quando generalmente parliamo di zenzero, invece, siamo soliti alludere al rizoma dello zenzero: il fusto della pianta che possiamo trovare sottoterra.

Il rizoma è ricco di oli essenziali e di gingerolo, shogaolo e paradolo, e per le sue benefiche proprietà viene utilizzato da moltissimi anni nella medicina orientale. Anche la medicina europea ha da sempre riconosciuto le proprietà curative di questa pianta, che viene elencata tra quelle utilizzate e studiate da Galeno e in sgeuito anche dai Romani, come dimostrano gli scritti di Plinio il vecchio.

Successivamente i benefici apportati dal consumo di zenzero hanno continuato ad affascinare e negli ultimi anni sono numerosissimi gli studi condotti per evidenziare in maniera più specifica tutte le sue capacità.

Lo zenzero viene sempre più spesso consumato anche nelle cucine occidentali e lo troviamo con facilità in tutti i nostri supermercati. Può essere acquistato fresco oppure grattugiato ed essiccato, sotto forma di polvere. Nel primo caso vengono maggiormente mantenute le proprietà benefiche della pianta; nel secondo caso si ha il vantaggio di poter conservare il prodotto per un tempo più lungo. Approfondiremo ora insieme i 10 più importati benefici che il consumo di zenzero può apportare.

10 proprietà dello zenzero scientificamente provate

Lo zenzero è ricco di diversi minerali benefici come magnesio, ferro, zinco e di alcune vitamine del gruppo B e di vitamina E. Oltre a questi fondamentali nutrienti è ricco di alcuni polifenoli essenziali, che garantiscono le proprietà benefiche di questa pianta, come vedremo adesso nel dettaglio.

1 Utile in caso di nausea

Diversi sono gli studi che sottolineano come lo zenzero possa venire utilizzato, in dosaggi relativamente bassi, per migliorare i sintomi della nausea. Questo effetto è stato visto sia in caso di gravidanza (dove il consumo di zenzero ha statisticamente diminuito la sensazione di vomito), sia in caso di nausea indotta da farmaci.

2 Effetto sulla coagulazione sanguigna e sull’aggregazione piastrinica

Analisi in vitro dimostrano senza dubbio che lo zenzero è in grado di influenzare diversi passaggi del processo di coagulazione sanguigna. Tuttavia gli studi in vivo condotti fino a oggi sembrano avere delle limitazioni e mancare di standardizzazione. Per questo motivo non è possibile fornire delle precise indicazioni sulle quantità di zenzero da consumare o su eventuali ulteriori accorgimenti.

3 Utile in caso di osteoartriti

Il consumo i zenzero riduce il dolore e la disabilità nei pazienti affetti da osteoatrite e, rispetto ad altri farmaci utilizzati per il trattamento di questa patologia, possiede minori effetti collaterali. L’effetto dello zenzero è dovuto alla sua capacità di inibire le ciclossigenasi COX2 e le lipossigenasi, inibendo di conseguenza la produzione di leucotrieni infiammatori.

4 Gestione della dismenorrea

L’utilizzo dello zenzero durante i primi giorni del ciclo mestruale può contribuire ad alleviare i dolori connessi al ciclo stesso. Anche in questo caso lo zenzero ha effetto anti-infiammatorio e secondo gli studi i benefici apportati da questa pianta sono paragonabili a quelli apportati dai comuni farmaci in uso, che tuttavia possiedono maggiori effetti collaterali.

5 Resistenza insulinica e diabete mellito di tipo 2

Diverse evidenze sottolineano l’effetto del consumo di zenzero sulla glicemia e la resistenza insulinica. In particolare in uno studio condotto su 88 partecipanti il consumo di 3 gr di zenzero al giorno per 8 settimane ha determinato una riduzione della glicemia del 10%.

6 Effetto anti-proliferativo sulle cellule tumorali

Lo zenzero, e in particolare i gingeroli e gli shogaoli in esso contenuti hanno dimostrato di avere un effetto anti-proliferativo su diverse linee tumorali. L’effetto in particolare è stato visto in caso di cancro prostatico, gastrintestinale, pancreatico ed epatico. Le ricerche di Zhu hanno anche dimostrato come gli shogaoli siano in grado di inibire la crescita cellulare e al tempo stesso di simolare l’apopotosi, ovvero la morte cellulare programmata. Sembrerebbe inoltre che l’effetto tossico non venga esercitato nei confronti delle cellule sane.

7 Miglioramento del profilo lipidico e prevenzione delle patologie cardiovascolari

Il consumo di zenzero ha evidenziato un miglioramento nei livelli ematici di colesterolo e colesterolo-LDL in studi effettuati sui topi. Conseguentemente, grazie anche all’effetto anti-infiammatorio, il consumo di zenzero è in grado di prevenire la formazione di placche aterosclerotihe e successive patologie cardiovascolari.

8 Miglioramento della spermatogenesi

L’introduzione dello zenzero nelle comuni abitudini alimentari dell’uomo sembrerebbe essere in grado di migliorare la qualità dello sperma. A tal proposto non esistono studi conclusivi e tutti quelli presenti in letteratura sono stati condotti su animali. Pertanto sarà necessario un ulteriore approfondimento.

9 Effetto antivirale e antimicrobico

Lo zenzero possiede anche un effetto antivirale e antimicrobico ben documentato. Il suo consumo può pertanto aiutare in caso di infezioni di vario genere. Per esempio è stato dimostrato nel 2013 l’effetto dello zenzero in caso di infezione da virus respiratorio sinciziale umano: lo zenzero fresco (e non disidratato) è in grado di inibire l’adesione del virus alle cellule umane.

10 Miglioramento dei disturbi gastrici

Il consumo di zenzero è associato a uno svuotamento più veloce dello stomaco e a un aumento delle contrazioni dello stesso e pertanto è in grado di migliorare i sintomi associati alla dispepsia. Viceversa il consumo di zenzero non sembra migliorare problematiche intestinali come quelle legate alla sindrome dell’intestino irritabile, seppur risulti essere ben tollerato anche da questi pazienti.

Consigli per l’uso

Come vi abbiamo anticipato inizialmente lo zenzero è presente ormai in tutti i supermercati del nostro paese, sia sotto forma di rizoma, sia sotto forma di polvere, sia come zenzero essiccato. La quantità di zenzero da consumare giornalmente non deve essere ecceduta: si consigliano circa 10-20 gr di zenzero fresco e 1 cucchiaino da tè di zenzero in polvere per persona al giorno.

Sottolineiamo nuovamente che la tipologia di zenzero che mantiene inalterate la maggior parte di proprietà nutrizionali è lo zenzero fresco, che può essere utilizzato nelle minestre o nei piatti di pesce, per conferirgli un aroma acidulo e piccante. Se volete sperimentare l’uso in cucina di questa radice, vi invitiamo a leggere la nostra sezione dedicata alle ricette a base di zenzero.

Avete trovato interessante il nostro articolo? Conoscevate già tutte queste proprietà dello zenzero? Se avete domande o volete condivedere con noi vostre esperienze scriveteci nei commenti!

Dove acquistare lo zenzero

Zenzero in polvere

Zenzero in Polvere

Zenzero in polvere, indicato per frutta cotta, piatti in agrodolce, tisane oppure da bere in acqua calda contro la nausea e disturbi intestinali.

Tisana allo zenzero

Tisana allo zenzero

20 bustine di zenzero per preparare una tisana dal sentore speziato e aromatico.

Grattugia per zenzero fresco

Grattugia giapponese originale in porcellana per alimenti. La grattugia per zenzero permette di grattugiare lo zenzero molto finemente. Grazie alla dentellatura molto sottile la grattugia il porcellana consente di estrarre e raccogliere il succo dello zenzero il modo ottimale.

Hai letto: 10 proprietà dello zenzero scientificamente provate
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Stefania Cocolo
Biologa nutrizionista e amante dei cibi veri e naturali. Dopo la laurea, alcuni anni di esperienza lavorativa nell’ambito della formazione sanitaria e alcuni corsi di perfezionamento, si dedica dal 2015 esclusivamente all’ambito della nutrizione. Si divide tra attività di ambulatorio privato, corsi di formazione professionali riservati ad addetti mensa, corsi di divulgazione organizzati in collaborazione con diversi enti, aggiornamento professionale continuo e scrittura di brevi articoli informativi. Riceve presso diversi studi in provincia di Varese e principalmente a Gallarate. Tel: 340.5572519 - stefaniacocolo.wixsite.com/nutrizionista

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here