Home Alimentazione Dieta e salute Quali sono i cibi afrodisiaci?

Quali sono i cibi afrodisiaci?

Ultima modifica: 16 agosto 2014

3511
0
CONDIVIDI
Il cioccolato è afrodisiaco

Una raccolta dei cibi afrodisiaci più noti, sperimentati e di facile reperibilità

Cacao

Grazie ai composti in esso contenuti come le feniletilamine, il cacao può avere effetti stimolanti ed euforizzanti. E’ considerato uno degli afrodisiaci per eccellenza. La forma più efficace è il cioccolato fondente al 70%.

Cannella

Nella medicina ayurvedica, insieme allo zenzero, la cannella è consigliata come rimedio contro l’impotenza. E’ ottima anche per le sue proprietà riscaldanti digestive e carminative.

Frutti di mare

Sono considerati uno dei cibi afrodisiaci per eccellenza; le proprietà afrodisiache di cozze, vongole e in particolare le ostriche sono riconducibili al loro aspetto, che può ricordare gli organi genitali e dal contenuto di zinco, un minerale indispensabile per mantenere in buona salute l’apparato riproduttivo.

Mango

dolce, succoso e con un aroma sensuale, questo frutto non ha bisogno di ulteriori spiegazioni per entrare nella classifica dei cibi afrodisiaci. Perfetto per terminare un pasto o fare un delizioso frullato mischiato alla cannella e allo zenzero.

Peperoncino

Il peperoncino favorisce il rilascio di endorfine, una sostanza che dona senso di benessere e riesce ad abbassare i nostri freni inibitori. Funziona anche da vasodilatatore e quindi può migliorare l’efficienza sessuale. Ottimo quindi in moltissime ricette afrodisiache.

Pesce

Data la sua ricchezza di omega-3 e le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, il pesce è ritenuto un afrodisiaco in quanto riesce a donarci salute fisica e quindi anche sessuale. Le specie più “efficaci” sono il pesce azzurro, salmone e merluzzo (oltre ai crostacei di cui abbiamo già parlato sopra)

Pinoli

Fin dall’antichità sono considerati un potente afrodisiaco, tanto che venivano prescritti come rimedio all’impotenza dagli antichi greci.

Rucola

Fin dal tempo dei romani la rucola era considerata un potente afrodisiaco e veniva coltivata alla base delle statue falliche. Nel medioevo la sua coltivazione era vietata dentro i monasteri in quanto era ritenuta un potente eccitante.

Salvia

La salvia è utilizzata in fitoterapia come rimedio ai disturbi dell’apparato genitale femminile. Questo grazie a una sostanza, contenuta nella salvia, molto simile agli estrogeni.

Sedano

Il sedano può avere un effetto stimolante sulle ghiandole surrenali e contiene ormoni steroidei, simili ai feromoni. E’ preferibile utilizzare il tipo verde, comprese le foglie che sono ricche di principi attivi.

Vaniglia

La sua fama di potente afrodisiaco è forse dovuta al suo aroma dolce e sensuale.
E’ preferibile usare solo la vaniglia naturale estratta dalle bacche; la vanillina (la vaniglia sintetica) non ha lo stesso effetto.

Zenzero

Nella medicina ayurvedica, lo zenzero è consigliato come rimedio contro l’impotenza. Ha proprietà vasodilatatrici e in grado quindi di aumentare le prestazioni sessuali. Inoltre è un buon tonico dell’umore.

Hai letto: Quali sono i cibi afrodisiaci?
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here