Home Alimentazione Dieta e salute Riscopriamo i sapori della natura con le erbe selvatiche

Riscopriamo i sapori della natura con le erbe selvatiche

Ultima modifica: 13 luglio 2016

1708
0
CONDIVIDI
Piante e erbe selvatiche

Una raccolta delle erbe selvatiche più comuni sui nostri territori

Le erbe spontanee hanno avuto molta importanza nella nostra alimentazione fino agli anni 60′. In seguito al passaggio dalla campagna alla città, l’utilizzo di queste piante è andato via via diminuendo, essendo sostituito da ortaggi coltivati.

Ci siamo abituati a nutrirci con monotonia e oggi solo poche piante coprono il 95% del fabbisogno nutritivo mondiale.
Consumare le piante spontanee è importante perchè in questo modo possiamo assumere vitamine e micronutrienti difficili da reperire nella nostra dieta moderna, ricca di cibi raffinati, e ci permette di riscoprire vecchi sapori, andati perduti e sorprendentemente gustosi: i sapori della natura selvatica.
Per chi vive in città è ancora possibile consumare le erbe selvatiche raccolte durante una passeggiata in campagna, in montagna o al mare.
La raccolta delle erbe deve essere fatta lontano dall’inquinamento, strade, fabbriche e giardini pubblici.
Le erbe vanno recise alla base con un coltello ben affilato e raccolte in un sacchetto per poi essere lavate con cura una volta giunti a casa.
Si possono preparare per essere consumate in insalate o cotte al vapore, si possono aggiungere a zuppe o primi, possono essere cotte in padella per farci frittate o sformati.

Le erbe selvatiche più comuni

Hai letto: Riscopriamo i sapori della natura con le erbe selvatiche

LASCIA UN COMMENTO

*