Home Alimentazione Dieta e salute Colesterolo: la prima prevenzione è nell’alimentazione

Colesterolo: la prima prevenzione è nell’alimentazione

Ultima modifica: 13 luglio 2016

32770
0
CONDIVIDI

Colesterolo alto? Scopri quali cibi devi evitare e quali invece preferire.

Secondo i dati istat oltre il 20% degli italiani oltre i 20 anni non ha mai controllato il proprio livello di colesterolo. Tenere sotto controllo il colesterolo è fondamentale per la nostra salute.

La prima prevenzione del colesterolo alto è nella corretta alimentazione, privilegiando i cibi che lo abbassano e riducendo il consumo di quelli che invece lo fanno alzare.

Quando parliamo di colesterolo si fa sempre riferimento a quello “cattivo”. Il valore massimo di colesterolo totale (quello buono e quello cattivo) che non bisognerebbe superare è di 200mg/dl.
Il colesterolo ldl (cioè quello cattivo) lo troviamo principalmente nei grassi idrogenati e in misura minore anche nei grassi vegetali non idrogenati.

Dove si trovano i grassi idrogenati

  • Margarina
  • Dolci industriali
  • Merendine
  • Snack
  • Alimenti salati
  • Prodotti da forno industriali

I cibi da evitare

  • Prodotti caseari: latte intero, panna, formaggi grassi e yogurt intero
  • Salumi e insaccati
  • Prosciutto crudo con il grasso
  • Pancetta
  • Carni grasse e salsiccia
  • Cibi fritti e fritture
  • Condimenti troppo grassi (strutto, lardo, olio di semi, ecc..)
  • Burro e i grassi idrogenati.

I cibi che è concesso mangare

  • Pasta (a eccezione di quella ripiena che sarebbe da limitare)
  • Tè e caffè
  • Dolci fatti in casa senza burro, uova o panna.
  • Carne magra (petto di pollo, tacchino, coniglio, ecc..)
  • Prosciutto crudo magro
  • Formaggi freschi
  • Uova sode o frittate senza condimento
  • Pane integrale
  • Frutta, verdura e alimenti di origine vegetale

I cibi che abbassano il colesterolo

Avena

L’avena una ottima fonte di fibre vegetali che riducono l’assorbimento di colesterolo. 60 grammi al giorno di questo cereale possono abbassare il colesterolo anche del 6% in poche settimane.

Cereali integrali

Essendo ricchi di fibra i cereali accelerano il transito intestinale riducendo l’assorbimento di colesterolo.

Legumi

Sono ricchi di lecitina, una fibra che ostacola il deposito del colesterolo nelle arterie.
Secondo uno studio americano consumare 100 grammi di legumi al giorno porta in 3 settimane alla diminuzione di circa 10 mg/dl.

Frutta e Verdura di stagione

Sono indispensabili per la nostra salute.
Grazie alla ricchezza di fibre e agli antiossidanti la frutta e la verdura ostacolano il deposito di colesterolo nelle arterie. Per maggiori informazioni sulla stagionalità di frutta e verdura puoi leggere l’articolo “La stagionalità di frutta e verdura“.

Noci

Secondo uno studio americano consumare 7 noci al giorno per 5-6 giorni alla settimana ridurrebbe il colesterolo del 5-6%

Pesce

Gli omega-3, di cui il pesce è ricco (in particolare il pesce azzurro), svolgono una azione antinfiammatoria sulle arterie, riducendo la produzione di colesterolo Ldl. La quantità giusta sarebbe 3 volte la settimana salmone o pesce azzurro.
Evitare fritture di pesce.

Hai letto: Colesterolo: la prima prevenzione è nell’alimentazione

LASCIA UN COMMENTO

*