Home Alimentazione Dieta e salute Mirtillo rosso e uva ursina: i migliori alleati contro la cistite

Mirtillo rosso e uva ursina: i migliori alleati contro la cistite

Ultima modifica: 17 luglio 2016

3228
0
CONDIVIDI
curare la cistite

Mirtillo Rosso, Uva Ursina e verdura di stagione sono gli alleati migliori per curare la cistite in modo naturale

Com’è noto, la cistite è un’infezione della vescica che causa non pochi problemi soprattutto alle donne, maggiormente colpite per ragioni di conformazione anatomica. Diverse sono le cause in grado di favorire il proliferare dei batteri della cistite, da una cattiva igiene intima ad un’alimentazione troppo ricca di zuccheri, da un utilizzo improprio di antibiotici all’utilizzo di biancheria troppo aderente, e ancora la concomitanza di una patologia diabetica o della menopausa.

Una eccessiva assunzione di zuccheri è sicuramente tra le principali cause che favoriscono la cistite; in questi casi uno dei primi suggerimenti è quello di abbassare notevolmente il consumo di alimenti ricchi di zuccheri e di evitare bevande come succhi di frutta, drink alcolici o le più comuni bevande analcoliche che presentano un’alta concentrazione di zuccheri.

Nel caso di sintomatologie acute o di manifestazioni di bruciore è consigliabile evitare sostanze quali peperoncino, le varie tipologie di pepe e comunque ogni altro tipo di alimento piccante possa aumentare la sensazione di bruciore stesso.
Trai i più comuni sintomi della cistite troviamo il dolore, o bruciore, durante la minzione e il bisogno impellente di fare pipì. Nei casi più gravi si registra presenza di sangue nelle urine e febbre.

Gli alimenti che aiutano a curare la cistite

Contro la cistite è sicuramente preferibile optare per un’alimentazione basata su cereali integrali, fibre, frutta e verdure di stagione che presentano importanti proprietà diuretiche (finocchi, cetrioli, ananas, mandarini, fragole, melone, anguria).

Tra gli alimenti che offrono una migliore risposta a prevenire il proliferare della patologia si segnala il Mirtillo Rosso, che potenzia la risposta immunitaria contro l’attività dei batteri. Tale frutto possiede importanti proprietà diuretiche e depurative, che impediscono ai batteri di aderire alle pareti della vescica causando le fastidiose infezioni.

Il mirtillo rosso può essere consumato sia sotto forma di capsule acquistabili in farmacia che di succo. La quantità consigliata, per quanto riguarda le capsule, è di 2-3 al giorno preferibilmente lontano dai pasti. Per un’azione maggiormente efficace si consiglia di associare al mirtillo rosso a dei probiotici.

Anche l’Uva Ursina è utilissima in caso di cistite, essendo un antisettico con utili proprietà curative nei casi di infiammazioni urinarie o della vescica e svolgendo una funzione antibatterica, anti-infiammatoria e riducendo in parte il dolore. L’uva ursina è infatti prescritta in caso di cistite acuta, cronica e uretrite. Le proprietà benefiche dell’uva ursina sono tali che, in alcuni casi, la sua assunzione abbinata a tisane e camomilla, può essere utilizzata per infezioni intestinali in sostituzione alla più comune cura basata su antibiotici. Generalmente se ne sconsiglia l’uso ai pazienti gastrosensibili, durante l’allattamento e anche alle donne in stato di gravidanza.

Consigliato anche il consumo di mais e pompelmo. Nel mais sono presenti dei principi attivi che svolgono un’azione diuretica ed analgesica e che contrastano i dolorosi sintomi delle infiammazioni delle vie urinarie. Il pompelmo invece esplica la sua efficacia in un’azione antibiotica come hanno dimostrato numerose ricerche.

Ricorrere all’aromaterapia, infine, può favorire la cura di questa patologia, grazie all’utilizzo di oli essenziali in grado di contrastare le infezioni batteriche delle vie urinarie. Solitamente vengono svolte 3 sedute al giorno e utilizzati oli essenziali di ginepro, di basilico, di eucalipto e di timo.

Maggiori informazioni su: www.lacistite.it

Hai letto: Mirtillo rosso e uva ursina: i migliori alleati contro la cistite
Pasquale De Lucia
Laureato in Farmacia presso la Facoltà di Farmacia della Federico II di Napoli. Diplomato in Master in Healthcare and Management presso la Luiss Business School di Roma Direttore della Farmacia De Lucia SAS di Ailano. Responsabile editoriale di numerosi progetti sanitari sul web.

LASCIA UN COMMENTO