Home Alimentazione Dieta e salute 10 cibi da evitare con la colite

10 cibi da evitare con la colite

Ultima modifica: 3 novembre 2017

426
0
CONDIVIDI
10 cibi da evitare con la colite

Gonfiore e dolori addominali sono tra i sintomi più comuni per chi soffre di colite. Ma di colite ne esistono vari tipi, che hanno cause diverse tra loro. Tutti sono però accomunati dal fatto che un’alimentazione sbagliata può peggiorarne i sintomi. Vediamo quindi quali sono i cibi da evitare in caso di colite.

Con il termine colite si intende un’infiammazione del colon che può essere dovuta a varie cause. In realtà in alcuni casi non si tratta propriamente di un’infiammazione del colon ma più di un’irritazione, come nel caso della sindrome del colon irritabile.

Alcuni sintomi sono comuni a tutti i tipi di colite, ad esempio i dolori addominali, il gonfiore o la distensione addominale e una variazione nella consistenza delle feci e nella frequenza delle evacuazioni. In campo medico, le coliti si suddividono in primitive e secondarie.

Le coliti primitive sono causate da problemi organici del colon, mentre le coliti secondarie sono dovute a malattie che interessano altri organi. Le coliti vengono anche suddivise in acute, quando i sintomi insorgono all’improvviso e in modo drastico, e croniche quando invece i sintomi assumono un andamento cronico, spesso come conseguenza delle coliti acute, se trascurate o non curate bene.

Tra le coliti più gravi di tipo cronico vi è la rettocolite ulcerosa, una malattia infiammatoria intestinale che colpisce l’intestino crasso con lesioni di tipo ulceroso che si pensa sia dovuta a cause immunitarie e si manifesta in soggetti geneticamente predisposti. Essa, oltre che con i classici sintomi della colite, si manifesta anche con presenza di sangue e/o muco nelle feci, perdita di peso e febbre.

Tra le coliti acute troviamo le coliti infettive e le coliti da antibiotici. Una delle forme più comuni di colite è la colite nervosa, anche chiamata colite spastica o sindrome del colon irritabile, caratterizzata dal fatto che non esiste una causa organica della malattia ma ha origini psicosomatiche.

La colite nervosa è quindi collegata allo stress, alla rabbia, alle emozioni forti, che si vanno a sfogare sul corpo colpendo in particolare l’intestino il quale funge da secondo cervello. Esso infatti è collegato al cervello da fibre nervose, quindi in soggetti particolarmente sensibili e ansiosi, situazioni particolarmente stressanti possono alterare questa interazione provocando sintomi intestinali fastidiosi.

La sindrome del colon irritabile colpisce soprattutto le donne e ha un’alta incidenza nei paesi sviluppati. Per identificare il tipo di colite è necessario fare una diagnosi differenziale che verrà fatta dal medico in primis studiando i sintomi e la loro insorgenza, e poi prescrivendo una serie di esami che possono differenziare da una forma all’altra come l’ecografia addominale o la colonscopia.

Quest’ultima, ad esempio, permette di evidenziare se ci sono delle lesioni a livello della mucosa intestinale. Un altro esame che viene fatto per verificare il grado di infiammazione intestinale è il dosaggio della calprotectina fecale, una sostanza che aumenta in maniera considerevole in caso di infiammazione intestinale e che viene solitamente usata per diagnosticare la rettocolite ulcerosa.

Lo stile di vita e l’alimentazione possono avere una grande influenza su alcune forme di coliti, soprattutto sulla colite nervosa ma anche sulla colite ulcerosa.

Lo stress, nel caso della colite nervosa, è la causa principale, mentre nel caso della rettocolite ulcerosa può comportare il riacutizzarsi dei sintomi. L’alimentazione, invece, assume un ruolo predominante in tutte le forme di colite. Un’alimentazione errata, ricca di eccessi e di cibi irritanti, può influire negativamente su un intestino già compromesso per altri motivi. Scopriamo quindi quali sono 10 cibi da evitare in caso di colite.

10 cibi da evitare con la colite

1 Peperoncino, spezie e salse piccanti

Una delle prime cose da eliminare in caso di soffra di colite è tutto ciò che è piccante, quindi non solo peperoncino ma anche spezie come il pepe, la paprika, il curry ecc.

2 Cibo spazzatura

L’alimentazione in caso di colite deve comprendere alimenti sani e naturali, al bando quindi tutti i cibi da fast food pieni di conservanti e additivi vari che non fanno di certo bene ad un intestino infiammato.

3 Alcolici e superalcolici

L’azione irritante dell’alcol deve essere assolutamente evitata, in tutte le sue forme, in quanto bere alcolici equivale esattamente a gettare alcol sul fuoco (l’intestino infiammato e irritato), alimentandolo.

4 Alimenti con elevato potenziale flatulogenico

Uno dei sintomi caratteristici della colite è il gonfiore addominale. Per evitare di aumentarlo, è necessario non consumare gli alimenti che provocano lo sviluppo di gas addominali quindi cavoli, verze, broccoli, cipolle, fagioli ecc.

5 Bevande a base di caffeina

Le bevande che contengono queste sostanze, come il caffè ma anche molte bibite in commercio, stimolano le contrazioni intestinali quindi possono peggiorare sia i crampi che la diarrea, se presente.

6 Cibi grassi

Tutti gli alimenti pesanti e difficili da digerire vanno evitati in caso di colite in quanto sovraccaricano il sistema gastrointestinale. Tra questi sicuramente gli alimenti fritti, che oltretutto irritano direttamente le mucose. Anche salumi e insaccati vanno eliminati dalla dieta, così come i formaggi e le carni grasse. È indicato consumare cibi leggeri e usare cotture a vapore o al forno.

7 Bibite gassate e zuccherate

Queste bevande vanno abolite perché il gas presente aumenta il gonfiore addominale, peggiorando il sintomo in chi soffre di questo disturbo. Meglio bere acqua naturale a temperatura ambiente o tisane specifiche.

8 Latte e derivati

Questo tipo di alimento deve essere limitato in chi soffre di colite ed eliminato per chi ha un’intolleranza al lattosio in quanto questo zucchero, non potendo essere digerito, viene fermentato dai batteri intestinali provocando dolori, meteorismo e diarrea.

9 Frutta zuccherina

La frutta ad alto contenuto di zucchero come l’uva e i fichi vanno evitati perchè possono provocare fastidiose fermentazioni intestinali.

10 Alimenti ricchi di fibre

Nei soggetti in cui la colite si accompagna a diarrea, come ad esempio la colite ulcerosa, è bene evitare gli alimenti ad alto contenuto di fibre che stimolano la peristalsi intestinale. Per chi soffre invece di stitichezza, essi possono essere consumati.

E voi, soffrite di qualche tipo di colite? Condividete con noi la vostra esperienza!

Hai letto: 10 cibi da evitare con la colite
© Copyright Viversano.net, tutti i diritti sono riservati. In nessun caso è consentita la riproduzione dei contenuti qui pubblicati. Per maggiori informazioni consultare la pagina Avvertenze e condizioni.
Barbara Ziparo
Barbara Ziparo è biologa nutrizionista, laureata con 110 e lode in Scienze della Nutrizione Umana, iscritta all’albo dei biologi. Appassionata da sempre delle proprietà curative degli alimenti, oggi effettua tirocinio volontario presso il reparto di Nutrizione Clinica di Catanzaro ed esercita la libera professione a Catanzaro e provincia e a Roma, effettuando valutazione dello stato nutrizionale e dei fabbisogni nutritivi ed energetici, percorsi di rieducazione alimentare, elaborazione di piani alimentari personalizzati per soggetti in particolari condizioni fisiologiche e patologiche. - barbaraziparonutrizionista.blogspot.it/. Per contatti telefonici: 3421474619

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here